Via Zamboni dall'alto

La Commissione Europea premia il progetto di Comune e Università di Bologna. Arriveranno 2 milioni di euro.

Selezionati i 16 vincitori della quinta edizione. Creatività, cultura e innovazione per i 92 progetti provenienti da tutta la Regione.

La Piazzola

Il Consiglio comunale ha approvato il nuovo Piano delle Aree che definisce il numero di posteggi per l'esercizio del commercio su strade e piazze pubbliche.

Appuntamenti in città

Tante occasioni per curiosare, cercare, scoprire e lasciarsi coinvolgere dalla magica atmosfera natalizia.

Immagine nuova Carta di identità elettronica

Il documento è dotato di un microchip per l'accesso ai servizi on line della Pubblica Amministrazione.

Pagine

Sviluppo Economico

Il Comune di Bologna promuove le politiche attive per il lavoro e lo sviluppo economico di sua competenza. In particolare si occupa delle autorizzazioni relative al mondo delle attività produttive e del commercio. Negli ultimi anni si sono intensificate le iniziative volte ad accompagnare e rafforzare i settori produttivi in crisi, accanto all’orientamento lavorativo, al sostegno alla nuova imprenditorialità ed alla promozione di segmenti nuovi quali il turismo, la cultura del cibo, la creatività e l’economia digitale. Tra il 2011 e 2013 l’amministrazione ha coordinato investimenti pubblici e privati pari a 1,2 miliardi di euro dedicati a progetti con impatto notevole in termini di occupazione e di rafforzamento dell’attrattività del territorio. Priorità del mandato in corso, infatti, sono l’internazionalizzazione e l’occupazione giovanile.

In questa pagina tutte le notizie e le informazioni relative alle iniziative e ai servizi rivolti al mondo delle imprese e del lavoro. Particolare spazio ricoprono le attività rivolte alla promozione della città all’estero, con riferimento al turismo e alle relazioni internazionali.

  • Matteo Lepore
    Economia e promozione della città, Relazioni internazionali, Progetti europei, Immaginazione civica (UrbanCenter, Collaborare è Bologna), Agenda digitale, Patrimonio, Sport