Altri contenuti

Accesso civico generalizzato
Responsabile del procedimento Responsabile dell'ufficio che detiene i dati.
Oggetto del procedimento Dati e documenti detenuti dal Comune, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del D. legisl. n. 33/2013.
Modalità di avvio del procedimento Chiunque può presentare l'istanza di accesso civico, senza necessità di fornire motivazioni. L'accesso è gratuito, fatto salvo il costo per la riproduzione dei supporti materiali. Nell'istanza è necessario identificare i dati e i documenti che si desiderano richiedere. L'istanza va indirizzata all'ufficio che detiene i dati o all'URP centrale o di Quartiere
Termine del procedimento Trenta giorni dalla presentazione dell'istanza. I termini del procedimento sono sospesi nel caso di comunicazione dell'istanza al controinteressato per eventuale opposizione (dieci giorni dalla ricezione della comunicazione).
Dove rivolgersi L'istanza può essere inviata via telematica all'indirizzo di posta istituzionale del Comune o presentata direttamente allo sportello URP o URP di Quartiere, secondo il modulo allegato. Può essere recapitata anche a mezzo posta o fax, unitamente a copia fotostatica di un documento di identità.
Conclusione del procedimento Il Direttore responsabile dell'ufficio che detiene i dati decide sull'istanza con provvedimento espresso e motivato, comunicato al richiedente e ad eventuali controinteressati.  Si applicano le esclusioni previste dalla legge, incluse quelle di cui all'art. 24, comma 1 della legge n. 241/1990.  Si applicano altresì i limiti derivanti dalla tutela di determinati interessi pubblici  e privati, elencati nell'art. 5 bis, commi 1 e 2, del D. legisl. n. 33/2013.  In caso di accoglimento dell'istanza, nonostante l'opposizione del controinteressato, i dati o i documenti richiesti possono essere trasmessi non prima di quindici giorni dalla ricezione della comunicazione stessa da parte del controinteressato.
Normativa di riferimento artt. 5, comma 2 e 5 bis del D. Legisl. n. 33/2013, come modificato dal D. Lgs. n. 97/2016.
Titolare potere sostitutivo

Direttore generale: dott. Valerio Montalto
direttoregenerale@comune.bologna.it tel. 051 2194068

Titolare potere di riesame

Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza. dott. Roberto Finardi
segretariogenerale@comune.bologna.it tel. 051/2193583
In caso di mancata risposta o diniego totale o parziale dell'accesso, si può presentare richiesta di riesame al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, (modulo allegato). Il Responsabile decide entro 20 giorni.

Rimedi giurisdizionali In alternativa, il richiedente può presentare ricorso al TAR entro 30 giorni o ricorso al Difensore civico regionale, che che si pronuncia entro 30 giorni.

Ultimo aggiornamento: mercoledì 20 settembre 2017