L'"Anagrafe Pubblica delle Elette e degli Eletti del Comune di Bologna" è una banca dati, istituita con deliberazione del Consiglio comunale ODG. n.146 del 14/12/2011, e aggiornata in base alle prescrizioni del D.Lesgil.n. 33/2013. Essa contiene i seguenti dati, relativi ai titolari degli organi elettivi e di governo:

  • nome cognome, luogo e data di nascita;
  • curriculum professionale e politico;
  • incarichi elettivi ricoperti nel tempo;
  • nomine o incarichi in altri enti e società;
  • indennità, gettoni di presenza e rimborsi spesa percepiti a qualsiasi titolo dal Comune;
  • risultanze della dichiarazione dei redditi e situazione patrimoniale relativi all'anno precedente l'assunzione dell'incarico, agli anni in cui ricopre l'incarico e all'anno successivo alla scadenza della carica;
  • risultanze della dichiarazione dei redditi e situazione patrimoniale del coniuge e dei parenti entro il 2° grado, che vi consentono;
  • dichiarazione dei finanziamenti ricevuti e/o dei doni, benefici o altro assimilabile;
  • dati relativi all'assunzione di incarichi in altri enti pubblici e privati e incarichi con oneri a carico della finanza pubblica;
  • atti presentati con relativi iter fino alla loro conclusione;
  • quadro delle presenze ai lavori dell'organo di cui fanno parte ed i voti espressi sugli atti adottati dallo stesso;
  • registro periodico delle spese di Gruppi consiliari, Commissioni consiliari, Presidenza del Consiglio, Assessori.

Tutte le informazioni sono pubblicate sul sito Opendata del Comune di Bologna.


Nella sezione "Anagrafe pubblica delle Elette e delle Eletti" sono consultabili i curricula comprensivi dei seguenti dati: nome cognome, luogo e data di nascita; curriculum professionale e politico; incarichi elettivi ricoperti nel tempo; nomine o incarichi in altri enti e società; dichiarazione dei redditi e situazione patrimoniale relativi all'anno precedente l'assunzione dell'incarico agli anni in cui ricopre l'incarico e all'anno successivo alla scadenza della carica; dichiarazione dei finanziamenti ricevuti e/o dei doni, benefici o altro assimilabile.

L'Anagrafe Pubblica delle Elette e degli Eletti è realizzata secondo la metodologia dell'open data, in linea con le regole per l'accesso telematico e il riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni (art. 52 d. legisl. 7 marzo 2005, n. 82). La politica dell'open data si basa sul principio che il patrimonio informativo dell'amministrazione sia reso disponibile alla collettività in formato aperto. Essa prevede la "liberazione" dei dati pubblici, al fine di attuare politiche di trasparenza, collaborazione e di incentivo allo sviluppo economico attraverso la creazione di servizi e applicazioni basate sul riuso dei dati pubblici.