LIBRI

"Mai - juin 68. Histoire et lecons d'une explosion sociale", brochure de Lutte ouvrière, 8 euro

"Voix ouvrière et Lutte ouvrière dand les événements de mai-juin 1968", brochure de Lutte ouvrière, 10 euro

Aa. Vv., “Prima e dopo il '68. Antologia dei Quaderni piacentini”, Mimimum fax, pp. 200, € 14

AA.VV., “La risata del ‘68”, Edizioni Nottetempo, 2008, pp. 168, 8 euro

AA.VV., “Contro l’università. I principali documenti della critica radicale alle istituzioni accademiche del sessantotto”,  Mimesis, pp. 240, 15 euro

Emmanuel Amara, "Abbiamo ucciso Aldo Moro. Dopo 30 anni un protagonista esce dall'ombra", Edizioni Cooper, pp. 203, 12 Euro

Cristiano Armati, "Cuori rossi", Newton Compton, pp. 504, 16,90 euro

Raymond Aron, “La rivoluzione introvabile. Riflessioni sul maggio francese”, Rubbettino, pp. 304, 15 euro

Cinzia Arruzza, "Cosa vogliamo? Vogliamo tutto. Il '68 quarant'anni dopo", Edizioni Alegre, pp. 230, 16 euro

Associazione familiari e amici di Fausto e Iaio (a cura di), “Fausto e Iaio trent’anni dopo. Raccolta di scritti, documenti, testimonianze per non dimenticare”, Costa & Nolan, 2008, pp. 235, 15 euro

M. Baldassari e D. Melegari (a cura di), La rivoluzione dietro di noi, Filosofia e politica prima e dopo il ’68, Manifesto libri 2008, pp. 183 € 20,00

F. Barilli - S. Sinigaglia (a cura di), "La piuma e la montagna. Storie degli anni '70", Manifestolibri, pp. 192, 18 euro

Bruno Babando, "Non sei tu l'angelo azzurro", edizioni Marco Valerio

Antonio Benci - Maurizio Lampronti, "Spoon river 1968. Antologia corale di voci dai giornali di base, Massari editore, pp. 128, 10 Euro

Antonio Benci - Giorgio Lima - Attilio Mangano, "Il Sessantotto è finito nella rete. Il 1968 "in linea": articoli, riviste, pubblicazioni e convegni nell'anno del quarantennale", numero monografico del Notiziario del Centro di documentazione di Pistoia, n. 206, novembre - dicembre 2008

Roberto Beretta, “ Cantavamo Dio è morto. Il '68 dei cattolici”, edizioni Piemme, 2008, pp. 222, 13,50 euro

Piero Bernocchi, "Vogliamo un altro mondo, dal '68 al movimento no global"

Giovanni Bianconi, "Eseguendo la sentenza. Roma, 1978. Dietro le quinte del sequestro Moro", Einaudi, pp. 419, 17 Euro

Sergio Bologna – Giairo Daghini, “Maggio ’68 in Francia”,  DeriveApprodi, 2008, pp. 92, 10 euro

Massimo Bontempelli, Il sessantotto, Un anno ancora da capire, CUEC 2008, pp. 265 € 13,50

Anna Bravo, "A colpi di cuore. Storie del sessantotto", Laterza, pp. 322, 15 euro

Danilo Breschi, “Sognando la rivoluzione. La sinistra italiana e le origini del ‘68”, edizioni Polistampa, 2008, pp. 272, 15 euro

Antonio Benci - Giorgio Lima - Andrea Baravelli, "Manifestando il sessantotto. Mostra di manifesti degli anni 68-69", Centro di documentazione di Pistoia, pp. 43, 10 euro

Vincenzo Camerino, Pasquale Martino, Silverio Tomeo, "Utopie dal '68", Argo editrice, pp. 208, 15 euro

Pino Casamassima - Franco Piperno, "'68. L'anno che ritorna, Rizzoli, pp. 179, 16,50 Euro

Mario Capanna, "Il 68 al futuro", Garzanti, pp. 143, 13 Euro

Andrea Casalegno, “L’attentato”, Chiarelettere, pp. 140, 12 euro

Centro di informazioni universitarie (a cura di), “Documenti della rivolta studentesca francese”, Laterza (ristampa anastatica), pp. 277, 10 euro

Alba Cienfuegos, "Eri tutto lungo. Cavallo Pazzo e altri cani sciolti", LineaBN - La Carmelina Edizioni, 2008

Daniel Cohn-Bendit, “Forget 68”, Éditions de l’Aube, pp. 150, 12,90 euro

Pierluigi Concutelli, “Io, l’uomo nero. Una vita tra politica, violenza e galera”, Marsilio, pp. 223, 14 euro

Raffaele Costa, "Politica e giustizia ai tempi delle Br. Diario di un sottosegretario liberale 1979-1980", Mondadori, 2008, pp. 155, 17,50 euro

Roberto Cotroneo, “Il vento dell’odio”, Mondadori, pp. 283, 18 euro

Arcangelo Leone De Castris, "L'ombra del '68", Palomar, pp. 200, 22 euro

Tommaso De Lorenzis, Valerio Guizzardi, Massimiliano Mita, "Avete pagato caro. Non avete pagato tutto. La rivista 'Rosso' (1973 - 1979)", pp. 108, 18 Euro

G. De Martino (a cura di), Capelloni & ninfette, Mondo Beat 1966-1967, Storia, immagini, documenti, Costa & Nolan 2008, pp. 308 € 19,80

Mirco Dondi, “I neri e i rossi. Terrorismo, violenza e informazione negli anni Settanta”, Controluce, pp. 341, 20 euro

Franco Ferrarotti, "Il '68 quant'anni dopo", Edup, pp. 143, Euro 12

Rossella Ferrigno, "Nuclei armati proletari. Carceri, protesta, lotta armata", La città del sole, pp. 236, 14 euro

Vasco Gasquet, "500 Affiches de Mai 68", Aden Editions, pp. 203, 20 euro

Diego Giachetti, "Un Sessantotto e tre conflitti. Generazione, genere, classe", Bfs edizioni, 2008, pp. 160, euro 13,00

Thomas Gunzig, "La sindrome del pescecane", Newton Compton, 9 euro

André e Raphael Glucksmann, "Sessantotto. Dialogo tra un padre e un figlio su una stagione mai finita", Piemme, pp. 240, 13,50 Euro

Giuseppe Gozzini, "Esercizi di memoria. Il '68 visto dal basso. Sussidio didattico per chi non c'era", Asterios, pp. 290, 25 euro

Marco Iacona, “1968. Le origini della contestazione globale”, edizioni Solfanelli, pp. 160, € 10,00

Augusto Illuminati, "Percorsi del '68. Il lato oscuro della forza", DeriveApprodi,  pp. 156, 12 Euro

Carlo G. Lacaita e Maurizio Punzo (a cura di), "Milano. Anni Sessanta. Dagli esordi del centro-sinistra alla contestazione", Piero Lacaita Editore,  pp. 731, €. 30,00

Carlo Latini - Vincenzo Vita, "Il sessantotto. Un evento, tanti eventi, una generazione", Franco Angeli editore, pp. 96, 13 euro

Vincenzo Latronico, "Ginnastica e rivoluzione", Bompiani, 16,50 Euro

Virginie Linhart, "Le jour où mon père s'est tu", Seuil, pp. 174, 16 euro

Luigi Manconi, “Terroristi italiani. Le Brigate rosse e la guerra totale 1970 – 2008”, Rizzoli, pp. 361, 18,50 euro

Ivo Mej, "Moro rapito! Personaggi. Testimonianze. Fatti", Barbera editore, pp. 141, 15,50 euro

Manolo Morlacchi, "La fuga in avanti. La rivoluzione è un fiore che non muore", edizioni Agenzia X-Cox 18 Books

Aldo Moro, "Lettere dalla prigionia" (a cura di Miguel Gotor), Einaudi, pp. XLVIII-400,  € 17,50

Valerio Morucci, "Patrie galere. Cronache dall'oltrelegge", Ponte alle grazie, pp. 255, 14 euro

Alessandro Naccarato, "Violenze, eversione e terrorismo del partito armato a Padova. Le sentenze contro Potere operaio, Autonomia operaia organizzata e Collettivi Politici veneti", Cluep, 16 euro

Harvey Pekar, Paul Bhule, Gary Dumm, “Studenti contro il potere. Storia dell’Sds il movimento studentesco protagonista del ’68 americano”, Edizioni Alet, pp. 224, 17 euro

Carmen Pellegrino, "'68 napoletano. Lotte studentesche e conflitti sociali tra conservatorismo e utopie", editrice Angelica, pp. 208, 14 euro

Enzo Peserico, "Gli anni del desiderio e del piombo. Sessantotto, terrorismo e rivoluzione", Sugarco, pp. 246, 18 euro

Paolo Piano, “La banda 22 ottobre. Agli albori della lotta armata in Italia”, Deriveapprodi, pp. 184, 18 euro

Luca Pollini, "Hippie. La rivoluzione mancata", Bevivino editore, pp. 288, 20 euro

Emilio Quadrelli, “Autonomia operaia. Scienza della politica e arte della guerra dal '68 ai movimenti globali”, Nda Press, pp. 200, 15 euro

F. Ricci, Il ’68 a pedali, Al giro con Eddy Merckx, Limina 2008, pp. 151 € 16,00

Jerry Rubin, “Fallo!”, Mimesis edizioni, pp. 256, 15 euro

Andrea Saccoman, "Sentieri rossi nella metropoli. Per una storia delle Brigate rosse a Milano", Cuem

Marina Salvi, “Donne in movimento”, Memoranda, pp.  134, 13 euro

Francesca Socrate (a cura di), "Un altro Sessantotto. La protesta nella memoria dei docenti dell'Università di Roma La Sapienza", Biblink editori, 2 volumi (pp. 415 + pp. 407), 70 euro

Francesco Specchia e Raffaele Cantieri, “Terrorismo, l'altra storia. Il terrorismo di sinistra e gli anni di piombo raccontati dai feriti e dai familiari delle vittime”, Aliberti

Marcello Veneziani, "Rovesciare il 68", Mondadori, pp. 192, 17 Euro

Michel Wlassikoff (auteur), Marc Riboud (photographies), Jean-Claude Gautrand (photographies), Philippe Vermès, "Mai 68 : L'affiche en héritage", Editions Alternatives, pp. 143, 49 euro

Steve Wright, L'assalto al cielo. Per una storia dell'operaismo, 2008, Edizioni Alegre, Roma 2008, pp. 336, 20,00 €.

Roberto Zani (a cura di), "Alla prova del '68. L'anarchismo internazionale al Congresso di Carrara", Zero in condotta, pp. 288, 15 euro
 
 

RIVISTE

BATTAGLIA COMUNISTA

Il N. 3 di marzo 2008 contiene l'articolo "Sulle celebrazioni dei 40 anni dal 68"
 

CNT

Il N. 345 di maggio 2008 contiene l'articolo "Mayo, 40 anos después", ed anche l'inserto "Con B de anarquìa", dedicato al tema "Prontuario del mayo 1968"

COLLEGAMENTI WOBBLY

Il N. 13 di gennaio 2008 contiene l'articolo "Il sessantotto", di Visconte Grisi
 

ESSERE COMUNISTI

Il N. 5 di gennaio-febbraio 2008 contiene il dossier "A 40 anni dal 68", con i seguenti articoli:

- "Nel 68 avevo quindici anni", di Gianni D'Amo
- "Il 68 e l'avvento del capitale come produzione di conoscenze", di Enzo Modugno
- "1968. Cosa accadde", di Franco Russo
- "Qualche domanda sul 68. Intervista a Luisa Passerini", di Chiara Giorgi

Il N. 7 di maggio-giugno 2008 contiene l'articolo "Il '68: messaggero del passaggio al postmodernismo", di Armando Petrini
 

LA FORGE

Il N. 485 di maggio 2008 contiene l'articolo "L'esprit révolutionnaire de mai '68"
 

GERMINAL

Il N. 107/108 di dicembre 2008 contiene l'articolo "Alla prova del '68", di Claudio Venza
 

GIUDIZIO UNIVERSALE

Il N. 4 di febbraio 2008 contiene un dossier con articoli sul tema "Il 68 visto dai trentenni"
 

KOINONIA

Il N. 5/2008 contiene gli articoli:
-"Sì, siamo figli del '68! E allora?", di A. Bruno Simoni
-"La lezione del '68", di A. Berani
 

LIBER

Il N. 71 contiene il dossier "C'era una volta il '68", con i seguenti articoli:
-"Il mio sessantotto", intervista a D. Cini di G. Colotti
-"Editoria sul filo della memoria: il clima pedagogico negli anni '70", intervista a A. Santoni Rugiu di A. Bruscagli
-"Tra il satirico e il fantastico", di D. Barbieri
-"La famiglia moderna del '68", di E. Massi
-"Scuole sporche di borgata", di M.L. Meacci
-"Storie di storia quotidiana", di D. Barbieri
-"Coerenza e autenticità giovanili", di T. Buongiorno
-"Mafia secolare", di C. Poesio
-"Viaggio di formazione", di G. Colotti
-"La scuola alternativa", di T. Buongiorno
-"Parliamo di ambiente", di N. Galli Laforest
 

LIBERAZIONE

Il numero del 2 febbraio 2008 contiene l'articolo "Il 68 ha perso perché rifiutava le riforme? Ma no, era la sua forza", di Tonino Bucci

Il numero del 26 marzo 2008 contiene l'articolo "Da Lenin a Zappa e ritorno", di Girolamo De Michele
 

LIBERTARIA

Il N. 1/2-2008 contiene l'articolo "Il Sessantotto? Era un movimento complesso e ambiguo", di Edgar Morin
 

LOOP

Il N. 1/2008 contiene l'articolo "L'esplosione creativa del '77", di Valerio Evangelisti
 

LUTTE OUVRIERE

Il N. 2074 del 2 maggio 2008 contiene l'articolo "Le coup d'envoi de « Mai 1968 »", di Aline Retesse
Il N. 2076 del 16 maggio 2008 contiene l'articolo "Mai 68 - De la généralisation de la grève au « protocole » de Grenelle", di Lucienne Plain
Il N. 2077 del 23 maggio 2008 contiene l'articolo "25-27 mai 1968 : le protocole de Grenelle: Les travailleurs le rejettent et continuent la grève", di Lucienne Plain
Il N. 2078 del 30 maggio 2008 contiene l'articolo "Juin 68: quand partis de gauche et syndicats poussaient à la reprise du travail", di Lucienne Plain
Il N. 2079 del 6 giugno 2008 contiene l'articolo "Juin 68 à Renault Flins et Peugeot Sochaux: Les CRS tentent d'imposer la reprise par la force... mais relancent la grève !", di Jacques Fontenoy
Il N. 2082 del 27 giugno 2008 contiene l'articolo "Le 1968 italien"
 

IL MANIFESTO

Nei primi mesi del 2008 "il manifesto" ha pubblicato una serie di foto del 1968, ciascuna di esse commentata da un articolo. Gli articoli pubblicati sono stati i seguenti:

-"Essere nel mondo, varcando la soglia", di Alessandra Bocchetti, "il manifesto", 1 marzo 2008
-"Il più grande gesto atletico", di Augusto Illuminati, "il manifesto", 8 marzo 2008
-"La danza del serpente e il toyotismo", di Brett Neilson, "il manifesto", 15 marzo 2008
-"Giovane donna con braccio per aria", di Luisa Muraro, "il manifesto", 22 marzo 2008
-"Prima e dopo la strage di Stato", di Marco Grispigni, "il manifesto", 5 aprile 2008
-"I comunisti siamo noi", di Tommaso Di Francesco, "il manifesto", 12 aprile 2008
-"L'arma della libera chiacchiera", di Serge Quadruppani, "il manifesto", 19 aprile 2008
-"Il padre-padrone kaputt", di Toni Negri, "il manifesto", 26 aprile 2008
-"Quello spartiacque del possibile", di Rino Genovese, "il manifesto", 3 maggio 2008
-"Il selvaggio bianco e le Pantere nere", di Roberto Silvestri, "il manifesto", 9 maggio 2008
-"Cuore di fango. Da Woodstock a oggi", di Francesco Adinolfi, "il manifesto", 18 maggio 2008
-"Tre quinti di essere umano", di Sandro Portelli, "il manifesto", 25 maggio 2008
-"Odissea nel post-umano", di Luisa Valeriani, "il manifesto", 1 giugno 2008

Il numero del 18 giugno 2008 contiene l'articolo "Storia alla sbarra. Il sessantotto oltre la memoria dei protagonisti", di Luigi Cavallaro

Il numero del 7 luglio 2008 contiene gli articoli: "Il Sol levante senza rabbia", di Junko Terao, e "Quando le anime belle impugnavano le armi. Le «indagini» di Wakamatsu e Adachi", di Roberto Silvestri
 

MICROMEGA

Il suppl. al N. 1/2008 è un numero monografico dedicato al tema "Sessantotto: mito e realtà", con i seguenti articoli:
-Dialogo tra un sessantottino e il suo spirito critico, di Pancho Pardi
-Il mio sessantotto. Testimonianze di: Sergio Staino, Dario Fo, Lidia Ravera, Gad Lerner, Massimiliano Fuksas, Oliviero Toscani, Don Andrea Gallo, Serena Dandini, Ascanio Celestini, Don Enzo Mazzi, Claudio Bisio, Moni Ovadia, Carlo Petrini, Mons. Vincenzo Paglia, Gianni Vattimo, Franco Cordero, Mohammed Yunus, ElleKappa
-La presa della Sorbona, di Dan Sperber
-Gli operai dell'ideologia e gli operai in carne ed ossa, di Daniel Mothé
-Il sessanotto andata e ritorno, di Carlo Freccero
-Sessantotto a Nanterre, di Alain Touraine
-Cosa leggeva il sessantotto?, di Stefano Petrucciani
-Sessantottini insospettabili, di Emilio Carnevali
-Cronologia, a cura di Fabio Papalia

Il suppl. al N. 6/2008 contiene l'articolo "Quando Nietzche incontrò Marx: per un bilancio storico dell'operaismo italiano", di Mario Tronti e Marco Revelli, a cura di Emilio Carnevali
 

MONDOPERAIO

Il N. 2 di marzo-aprile 2008 contiene l'articolo "Il sessantotto: una guerra civile fredda", di Danilo Breschi
 

IL MUCCHIO SELVAGGIO

Il N. 646 di maggio 2008 contiene il dossier "maggio '68", a cura di Max Stéfani, con i seguenti articoli:
-"Le parole della protesta", di Vittorio Giacopini
-"Il '68 fantasma", di Massimo Del Papa
-"Londra, un'altra musica", di Max Stéfani
-"I giovani infelici", di Vittorio Giacopini
-"L'anniversario e la memoria", intervista di Sandro Cappelletto a Maurizio Pollini
-"Il dibattito, (ma) per favore...", di Massimo Pirotta
 

NOTIZIARIO CDP

Il N. 200 contiene gli articoli:
- "La cultura del 68 e le riviste", di Attilio Mangano
- "Quello strano e breve movimento del 77", di Diego Giachetti

Il N. 202 contiene l'articolo "L'autonomia operaia", di Massimo Cervelli

Il N. 203 contiene l'articolo "La dimensione immaginaria del maggio francese", di Antonio Benci
 

PARTISAN

Il N. 218 di febbraio 2008 contiene l'articolo "Le Grenelle de mai 68"
Il N. 219 di aprile 2008 contiene l'articolo "Les étudiants montraient le chemin de la révolte"
Il N. 220 dell'estate 2008 contiene gli articoli:
-"Mai 68. Violence ouverte et violence cachée"
-"Mai 68. Toute la société . . . "
-"Mai 68. Mais qu'est-ce qui a manqué ?"
 

PROGETTO COMUNISTA

Il N. 16 dell'estate 2008 contiene un dossier sul sessantotto con i seguenti articoli:
-"Ancora una volta Parigi insorta. Maggio Sessantotto: la rivoluzione fa tremare la società capitalista", di Francesco Ricci
-"Il sessantotto in Italia. Eredità di una rivoluzione mancata", di Ruggero Mantovani
-"Il sessantotto degli operai. Un preludio all'autunno caldo del Sessantanove",di Antonino Marceca
-"Breve cronologia del sessantotto", a cura di Claudio Mastrogiulio

Il N. 17 di ottobre 2008 contiene l'articolo "Il lascito del Sessantotto nei film di Gabriele Salvatores", di William Hope
 

LA RINASCITA DELLA SINISTRA

Il N. 2/2008 del 17 gennaio 2008 contiene un dossier sulla musica nel 1968, con i seguenti articoli:
- "La musica degli anni '68", di Giovanna Marini
- "I nostri sogni rubati. Intervista a Antonello Venditti", di Antonella De Biasi
- "C'eravamo tanto amati", di Ernesto Bassagno
- "Pugni chiusi e testa alta. Intervista alla Banda Bassotti"
- "Il '68 mai finito. La mia militanza full time", di Ivan Della Mea
 

SICILIA LIBERTARIA

Il N. 269 di gennaio 2008 contiene l’articolo “1968. Quel sogno di libertà che vive ancora. Voltarsi indietro per andare avanti”, di Pippo Guerrieri
 

SOCIALIST REVIEW

Il numero di maggio 2008 contiene l'articolo "1968: The Year the World Caught Fire", di Chris Harman
 

UMANITA’ NOVA

Il N. 8 del 24 febbraio 2008 contiene l’articolo “Sessantotto. Come pesci nell’acqua”, di Massimo Ortalli
 

UTOPIA SOCIALISTA

Il N. 19 di giugno 2008 è un fascicolo monografico sul tema "1968: scenari, temi, riflessioni", e contiene i seguenti articoli:
-"Usa: la generazione inventata", di Barbara Spampinato
-"Tensioni umane incontenibili", di Renato Scarola
-"Protagoniste senza chiedere il permesso", intervista di Carla Longobardo a Sara Morace
-"Rivoluzione sessuale?", di Carla Longobardo
-"Famiglie politiche sessantottarde", di Claudio Guidi
-"Dove sono andati tutti i fiori...", intervista di Dario Renzi a Roberto Massari
-"L'erba della primavera perfora la neve", di Vincenzo Sommella
 
 

CONVEGNI

Convegno Internazionale del Centro Studi Livio Maitan

“Cosa vogliamo?Vogliamo tutto! Il ’68 quarant’anni dopo”

Roma, 31 gennaio - 1 febbraio 2008
Facoltà di Lettere, Aula di Storia (II piano)
Piazzale Aldo Moro, 5

31 gennaio 2008

ore 9:30- 13:30
La più bella primavera: l’Europa dell’Est

Coordina: Cinzia Arruzza
Antonio  Moscato (Università di Lecce) – Cecoslovacchia ’68: ultimo tentativo di autoriforma della burocrazia
Emanuela Vita (Università di Napoli) - La rivolta mancata: la Germania Est e l'anno 1968
Zbigniew Kowalewski (direttore della rivista “Revolucja”) - Mars 1968 en Pologne: Un interlude étudiant entre les luttes ouvrières

Ore 15 -19:30
L’Italia, il lungo ‘68

Coordina: Giulio Calella
Diego Giachetti (Università di Torino) - Generazione, genere, classe. Un '68 e tre conflitti
Augusto Illuminati (Università di Urbino)  - Come siamo arrivati al ’68
Massimiliano Tomba (Università di Padova)- Il ’68 nella tradizione dell’altro movimento operaio. Innovazione teorica e pratica
Marco Scavino (Università di Torino) - Quando la classe operaia voleva dirigere tutto. Il 1969 degli operai italiani

1 febbraio

ore 9:30 – 14 :00
La rivolta in Occidente

Coordina: Alessio Aringoli
Lidia Cirillo (Quaderni Viola)- Il sesso del'68
Daniel Bensaïd (Université de Paris VIII) - Mai 68, grève générale et révolution culturelle
Marica Tolomelli (Università di Bologna)- "Geschichte ist machbar!" - Il movimento del Sessantotto in Germania
Stanley Aronowitz (City University- New York)- 1968: Crisis of government, crisis of the movement

Ore 15:00
Proiezione di “Porto Marghera: Gli ultimi fuochi. ” con una presentazione di Devi Sacchetto (Università di Padova)

Ore 16:30
Tavola rotonda
Franco Piperno, Alain Krivine, Paolo Flores D’Arcais, Franco Russo, coordina Felice Mometti

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A quarant'anni dal 68
MOVIMENTO, PARTITO, STATO
Dalla crisi delle forme tradizionali del potere sociale e politico a  nuovi modelli di cultura politica e organizzazione sociale. Per la  definizione delle articolazioni teoriche e pratiche del socialismo del
XXI secolo.

Un percorso di approfondimento per affrontare il tema della  metamorfosi del potere sociale e politico, nel quadro della  globalizzazione capitalistica, della crisi della forma partito, delle
nuove forme istituzionali del potere mondiale e al contrario di quelle ispirate alla democrazia partecipativa. Materiali per una nuova  articolazione del socialismo nel XXI secolo.
Lo scopo è quello di introdurre una concezione del potere all'altezza  reale dei problemi contemporanei oltre le tesi tradizionali, e in  verità semplicistiche, che lo pensano esclusivamente come un esercizio
dell'avversario (e quindi da rifiutare pensando ad una società  utopistica senza potere) oppure come un semplice mezzo (immodificabile  nei suoi codici generali) che cambia valore e segno a seconda di chi
lo usa (aprendo così la strada ad una concezione del potere  esclusivamente utilitaristica).
Il potere è una caratteristica della relazione, in particolare della  relazione politica. Ha un nesso strutturale con la democrazia e con  essa si intreccia nella partecipazione e nelle sue forme. E' quindi la
qualità della relazione politica che definisce la forma e la specifica  organizzazione del potere, che può essere costituita sulla gerarchia  della forza oppure sulla modellizzazione della sua diffusione sociale
e della sua efficacia funzionale alla diminuzione delle disparità e  delle differenze di classe.
In tal senso occorre una analisi storica e teorica, anche critica  rispetto alle nostre tradizioni, e una ricognizione approfondita delle  esperienze in campo, soprattutto per quanto riguarda le pratiche
alternative.

Milano - martedì 10 giugno 2008 - ore 18-23.30
Camera del Lavoro - Corso di Porta Vittoria 43

Introducono e coordinano Imma Barbarossa e Fabio Amato

Relazione introduttiva
Mimmo Porcaro (studioso della politica)

Contributi
Jorge Giordani (economista, già ministro della programmazione  economica del Venezuela), Heinz Bierbaum (Die Linke), Manuel Monereo  (Centro Studi Costituzionali di Madrid), Paolo Ferrero (già ministro  della solidarietà sociale), Vittorio Agnoletto (Europarlamentare),  Eleonora Forenza (Rete femminista), Mario Agostinelli  (UnaltraLombardia, Uniti a Sinistra), Anita Sonego (Università delle
Donne), Josè Luiz Del Roio (storico brasiliano), Pasquale Voza  (Università di Bari)

Organizzano:
Associazione Culturale Punto Rosso in collaborazione con il Prc  (Dipartimento Esteri e Area  Nuovi diritti e poteri istituzionali) e  il Consolato del Venezuela di Milano.

Hanno aderito: Socialismo XXI-Forum Sinistra Europea, NuestrAmerica  per il socialismo del secolo XXI, International Gramsci Society.

Info 02/875045 - info@puntorosso.it - www.puntorosso.it

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CGIL LOMBARDIA e Fondazione Giuseppe Di Vittorio

Nell’ambito del quarantennale del 1968
CONVEGNO SU: DAL ’68 ALL’AUTUNNO CALDO
Lotte alla Pirelli, condizione operaia e partecipazione

3 ottobre 2008
Milano - via Daverio 7
Sala degli Affreschi
della Società Umanitaria

• Ore 9,15–13,00
PRESIEDE E INTRODUCE Roberto BRICOLA (segr. gen. FILCEM Lombardia)
INTERVENTO DI SALUTO Nino BASEOTTO (segr. gen. CGIL Lombardia)
RELAZIONI:
Prof. Lorenzo BERTUCELLI (storico)
Dr. Edmondo MONTALI (storico)
TESTIMONIANZE
Dr. Serafino BALDUZZI
Renzo BARICELLI
Mario BOTTAZZI

• Ore 13,00 buffet

• Ore 14,15–17,00 Proiezione sintesi dal film-documento
“sindacalisti da marciapiede - i protagonisti raccontano”
a cura di TV-Days

TAVOLA ROTONDA
COORDINA Onorio ROSATI (segr. gen. CdLT Milano)
INTERVENGONO:
Prof. Silvano ANDRIANI (economista)
Prof. Giorgio GALLI (storico)
Carlo GHEZZI (presidente FDV)
Prof. Fabio LAVISTA (doc. Università Bocconi)
Alberto MORSELLI (segr. gen. FILCEM)
Dr. Fabrizio RUTSCHMANN (Direttore Risorse Umane e Organizzazione del Gruppo Pirelli)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Convegno di studi storici
"Alla prova del 68. L'anarchismo internazionale al congresso di Carrara"

Imola (BO), sala delle stagioni (Via Emilia 25)
8 novembre 2008

9,30-13
Franco Bertolucci, l'anarchismo italiano dalla rinascita al 68: tradizione, rinnovamento e crisi
Giorgio Sacchetti, l'internazionale anarchica: mappe e percorsi nel secondo novecento
Nico Berti, la questione cubana prima e durante lo svolgimento congressuale
Antonio Cardella, i rapporti con la stampa "borghese" e i mezzi di comunicazione
Italino Rossi, risoluzioni e mozioni congressuali
Aurora Failla, anarchici da tutto il mondo a Carrara: ricordi di una faillina

14,30-19
Marianne Enkell, la dimensione internazionale del sessantotto anarchico
Franco Schirone, la Fagi nei suoi rapporti con il congresso
proiezione video sul congresso di Carrara e presentazione del libro "Alla prova del 68. L'anarchismo internazionale al congresso di Carrara"
Claudio Venza, rapporti fra movimento anarchico e movimento di lotta e di protesta
Diego Giachetti, nuove tendenze giovanili e sviluppo dei movimenti libertari e antiautoritari
Massimo Varengo, dopo il congresso. La nuova fase del movimento anarchico
Salvo Vaccaro, dopo il 68. Teoria critica e post-anarchismo

Info:
Archivio storico della Fai
(mercoledì sera) 0542-25743
Massimo Ortalli
massimo.ortalli@acantho.it
348-7445927
Tomaso Marabini
louisemichel@fastmail.it
Claudio Mazzolani
claudio.mazzolani@libero.it
348-2211681
Roberto Zani
zaniroberto@libero.it
320-1175261

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Convegno:

DAL SESSANTOTTO ALL’OTTANTANOVE; UNA LEZIONE PER L’OGGI

Giovedì 2, Venerdì 3 e sabato 4 ottobre 2008

Organizzato da:
Centro Studi Sereno Regis, MIR-Movimento Nonviolento, ACMOS, Libera Piemonte, Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro ONLUS, Associazione Assefa Torino, Centro interdipartimentale di Studi per la Pace dell’Università di Torino, con il patrocinio della del Comune di Torino, della Provincia di Torino e della Regione Piemonte, e con il contributo della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

PROGRAMMA

Giovedì 2 ottobre 2008
Giornata Internazionale della Nonviolenza

Salone del Gruppo Abele, corso Trapani, 95/a Torino

Ore 8,30-11
Dalla Lettera di don Milani ai cappellani militari, al Servizio Civile, oggi

- Introduzione al convegno
Nanni Salio, Presidente del Centro Studi Sereno Regis, Torino

- L’obbedienza non è più una virtù? Obiettare per scegliere
Davide Mattiello, ACMOS, Libera Piemonte

- Quando l’obiettore alle armi andava in prigione: il movimento italiano per l’obiezione di coscienza.
Sergio Albesano (Movimento Nonviolento) intervista gli avvocati Bruno Segre e Bianca Guidetti Serra

Intervallo

Ore 11,15-12,15
Gruppi di confronto e discussione

Ore 12,15-13
Restituzione in plenaria

Venerdì 3 ottobre 2008 - ore 17,30

Libreria La Torre di Abele – via Pietro Micca, 21 - Torino

Presentazione del libro di Anna Bravo, A colpi di cuore. Storie del sessantotto, Laterza, 2008

L’autrice ne parla con Elisabetta Donini (Donne in nero, Torino) ed Enrico Peyretti (Movimento Internazionale della Riconciliazione). Coordina Angela Dogliotti Marasso (Centro Studi Sereno Regis)
 

Sabato 4 ottobre 2008

 Salone del Gruppo Abele - corso Trapani 95/a, Torino

 Ore 9-13: Significati del Sessantotto

- Introduzione: movimenti e politica
Giuliano Martignetti, Ecoistituto del Piemonte Pasquale Cavaliere

- Democrazia e potere
Marco Revelli, Università del Piemonte Orientale

- Violenza e nonviolenza
Anna Bravo, storica, Università di Torino

- Una testimonianza a due voci di protagonisti del sessantotto torinese:
Maria Teresa Gavazza e Mauro Barrera, insegnanti

Proiezione del documentario di Steve York: Nashville: “We Were Warriors”, voce narrante di Ben Kingsley, USA 2000, durata 32’, sull’origine del movimento per i diritti civili dei neri negli USA

Ore 15-18,30: Dagli anni Sessanta all’Ottantanove: nuovi movimenti e nuovi paradigmi

- Introduzione
Enrico Peyretti, Movimento Internazionale della Riconciliazione

- Che cosa rimane del ’68? Un bilancio orgoglioso
Ekkehart Krippendorff, Libera Università di Berlino

- Dai diritti civili all’opposizione alla guerra: Martin Luther King
Lidia Maggi, pastora della Chiesa Battista

- A quarant’anni dalla fondazione del Club di Roma: Nonviolenza tra gli uomini e con la Natura
Mario Salomone, presidente dell’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro ONLUS

- Un’esperienza gandhiana di economia sostenibile: l’Assefa
Elena Camino, Assefa, Università di Torino

- Conclusioni: Quarant’anni dopo quali alternative?
Giuliano Martignetti, Ecoistituto del Piemonte Pasquale Cavaliere

Link:
http://www.cssr-pas.org/portal/2008/09/convegno-di-studi-68-89-una-lezione-per-loggi/
http://www.cssr-pas.org/portal/2008/09/presentazione-del-libro-a-colpi-di-cuore-storie-del-sessantotto-di-anna-bravo/

Centro Studi Sereno Regis
Via Garibaldi, 13 - 10122 Torino

Tel.         +39 011532824 +39 011549004
Fax         +39 0115158000
E-mail     info@serenoregis.org
Web        www.serenoregis.org

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Archivio Famiglia Berneri – Aurelio Chessa

Giornata di Studi

Giovanna Caleffi Berneri
e la cultura eretica di sinistra nel secondo dopoguerra

Reggio Emilia
Sala Convegni Hotel Posta
Palazzo del Capitano del Popolo
Piazza del Monte, 2

22 novembre 2008

sessione mattutina
(ore 09, 30-13,00)

Presiede: Augusta Molinari

Giampietro Berti (Università di Padova), "Il movimento anarchico del secondo dopoguerra”
Goffredo Fofi («Lo Straniero»), “Gli eretici degli anni ’50”
Carlo De Maria (Università di Bologna), "Biografia e carteggi di Giovanna Caleffi”
Francesco Codello (Dirigente scolastico Treviso), “Elementi educativi in Giovanna Caleffi e C. Berneri”

Interventi di: Alessandro Bresolin, Franco Melandri,Roberto Pavani, Fiamma Chessa, Maria Alberici

sessione pomeridiana
(ore 15, 30-19,00)

Presiede: Maurizio Antonioli

Giorgio Sacchetti (Univ.  Trieste), “Giovanna  Berneri redattrice di «Volontà» / lineamenti di un contributo  teorico (1946-1962)”
Pietro Adamo (Università di Torino), “Cesare Zaccaria. L’America e la libertà”
Tiziana Pironi (Università di Bologna), “La prospettiva pedagogica di Giovanna Berneri”
Stefano d’Errico (Ass. cult. L’AltrascuolA – Unicobas), “L’influenza di Giovanna Caleffi e del lascito berneriano nelle battaglie per le libertà civili in Italia”

Interventi di: Benedetto Valdesalici, Annalisa Puleo, Francesco  Paolella, Giovanni  Stiffoni, Mirco Carrattieri

Per info: Archivio Famiglia Berneri –A.Chessa – Via Tavolata, 6 – 42100 Reggio E.
Tel. 0522 439323; mail:archivioberneri@virgilio.it

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dipartimento di Discipline Storiche - Università di Bologna, 10 ottobre 2008 e
Institut des Sciences Sociales du Politique - Paris X, Nanterre, 30-31 ottobre 2008

Workshop di studi

« Il Sessantotto, e poi ? »
Bologna 10 ottobre 2008, Aula Prodi, Dipartimento di Discipline Storiche

Programma

Mattina 9.30-13: Apertura dei lavori: saluti del direttore del Dipartimento, prof. Alberto De Bernardi, relazione introduttiva di Marica Tolomelli

Il Sessantotto politico (ore10-11)
- PAOLA BERNASCONI (La Sapienza, Roma), L’inconsapevolezza del Sessantotto: le sue origini
- LOREDANA GUERRIERI (Università di Macerata), Una generazione in rivolta: la giovane destra italiana di fronte al movimento del ’68

Discussant: ALBERTO DE BERNARDI
 

La circolazione delle idee del Sessantotto (11.30-13)
- ANTONIO BENCI (Università di Venezia), «E’ scoppiata la rivoluzione … è scoppiata la rivoluzione». Il Maggio francese in Italia
- AYSEN UYSAL (Università di 9 Eylül, Izmir),  Circulation des idées et des pratiques. Importation du «Mouvement 68» au contexte turc

Discussant: ANDREA RAPINI

13-14.30 Buffet

Il Sessantotto culturale e mediatico (14.30-16.30)
- SILVIA CASILIO (Università di Macerata), Una generazione di cosmopoliti senza radici. Il “processo Sessantotto” tra contestazione e controcultura in Italia
- GIANPAOLO FISSORE (ANSAS), Cinema e sessantotto
- AUDREY LEBLANC (Lhivic, EHESS Paris),  Le rôle des photographies publiées dans la presse française (Gilles Caron)

Discussant: GIACOMO MANZOLI

Pausa caffè

Conclusione (16.45-18): Tavola rotonda a cui parteciperanno: ALBERTO DE BERNARDI, RÉMI GUILLOT, GIACOMO MANZOLI,  ANDREA RAPINI, VALERIO ROMITELLI, FEDERICA ROSSI, MARICA TOLOMELLI.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Convegno

Il ’68 a Bologna fra storia e memoria

Aula “G. Prodi”, piazza San Giovanni in Monte 2 – Dipartimento di Storia Università di Bologna

Martedì 14 ottobre 2008-10-22
Ore 9,30

Intervengono:
Ignazio Masulli, Il 1968 in Italia e a Bologna
Francesco Garibaldo, Il sindacato e il ‘68
Emilio Rebecchi, Le rivendicazioni su ambiente e salute
Edmondo Berselli, La cultura giovanile
Testimonianze di Segio Sabattini e Paolo Inghilesi

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Journées d’étude :
« 68, et après ? »
Université de Bologne (Italie), Dipartimento di Studi Storici,
Université de Paris X-Nanterre, Institut des Sciences Sociales du Politique (ISP), Ecole Doctorale des Sciences Juridiques, Administratives et Politiques.

Nanterre, 30 et 31
octobre 2008.

30 octobre 2008

Matinée

9h30-10h :
Allocution d’
ouverture par le directeur de l’ISP, Jean-Charles Szurek.
Ouverture de la journée d’étude par les organisateurs Rémi Guillot, Federica Rossi, Marica Tolomelli.

Président de séance : Jean-Charles SZUREK (ISP/CNRS)

10h – 11h15 : 1ère Session : « Reprendre le travail, s’organiser, continuer la lutte »

Intervenants :
Fanny GALLOT, « La reprise à Renault Cléon ».

Pierre SAUVETRE, « Sur le mode massiste de la séquence « Mao ». Continuer et organiser la politique après 68 ».

11h15 – 11h30 : Pause

11h30-13h :
Elise ROULLAUD, « Quand mai 68 rend le « retour à la normale » impossible: l'ébranlement politique et social du monde rural dans la région de Blain-Redon ».

Jean-Philippe
MARTIN, « Les Paysans-Travailleurs après 1968. D’un volontarisme contestataire (immédiat après-68) à un syndicalisme revendicatif (début des années 1980). »

Discutant de la session : Bernard PUDAL (CSU/CNRS, Université de Paris X-Nanterre)

13h – 14h15 : Pause déjeuner

Après-midi

Présidente de séance : Annie COLLOVALD (CENS/CNRS, Université de Nantes)

14h15 - 15h30 : 2ème Session : « Mouvements sociaux, opportunités politiques et réponses institutionnelles »
Intervenants :
Grégory BUSQUET, « La question urbaine dans la deuxième gauche des années 1970 : mouvements sociaux urbains, jeux d'acteurs et critique socio-politique. »

Luigi AMBROSI, « La “dispersion des tensions”: le cas de la révolte de Reggio Calabria de 1970.»

Discutant de la session: Gius GARGIULO (CRIX, Université de Paris X – Nanterre)

15h30 – 15h45 : pause

15h45 – 17h : 3ème Session : « Trajectoires, mémoire(s), relectures de 68 »
Intervenants :
Séverine GERAUD-LACALMONTIE, Victor COLLET, « Que s’est-il passé à l’usine Citroën ? Rejouer Mai 68: des enjeux concurrentiels aux relectures historiques lors du 40è anniversaire du « Mai ouvrier » à Nanterre. »

Erika THOMAS, « 68 et après dans le documentaire brésilien. Oppression et résistances dans AI 5 …et Hercules 56. »

Discutant de la session : Gérard MAUGER (CSE/CNRS, EHESS)

17h – 18h : Débat et bilan de la première journée

18h30 : Projection en avant-première du film de Jacques WILLEMONT (co-réalisateur de1968 : La reprise du travail aux usines Wonder)  et débat:
L’autre Mai. Mai 68 à Nantes

* * *
Vendredi 31 octobre 2008

Président de séance : Marica TOLOMELLI (Università di Bologna)

9h30 –
10h45 : 4ème Session : « Les institutions face à la crise du consentement »

Intervenants :
Yann RAISON DU CLEZIOU, « L’Ordre dominicain après 1968 : une désinstitution instituée ».
Jean-Philippe TONNEAU, « L’après 68 des avocats, ou l’entrée du politique au sein de la sphère judiciaire et juridique ».

10h45 – 11h Pause

11h – 12h15 :
Intervenants :
Christelle DORMOY, « Le Centre Universitaire Expérimental de Vincennes : une tentative d’institutionnalisation d’utopies pédagogico-politiques « soixante-huitardes ».

Eric FARGES, « Mai 68 et la politisation de la médecine au prisme des prisons. La contestation de la médecine pénitentiaire par les professionnels de santé au début des années soixante-dix ».

Discutant de la session :
Boris GOBILLE (ENS/LSH)

12h15 – 13h : Débat et conclusions des deux journées.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Centro di documentazione e ricerca sui movimenti sociali contemporanei della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in collaborazione con il Dipartimento di studi sociali e politici e il Dipartimento di studi del lavoro e del welfare (Università degli Studi di Milano), con il Dipartimento di sociologia e ricerca sociale e il Dipartimento di scienze umane per la formazione “Riccardo Massa” (Università di Milano-Bicocca), con la Casa della cultura di Milano, e con il patrocinio della Provincia di Milano
organizza l’incontro

“2008-1968: ritornare al futuro. Idee, cultura e politica a confronto”
10 dicembre 2008, ore 9,30-19
presso il
Centro Congressi della Provincia di Milano
Via Filippo Corridoni 16, Milano

L’iniziativa intende promuovere un confronto a più voci e tra le generazioni intorno a temi che hanno continuato a essere rilevanti per tutti questi quarant’anni. L’idea è di guardare al Sessantotto, e in senso lato agli anni Sessanta, alla luce di interrogativi che nascono dall’oggi, e di confrontare gli interrogativi (e i tentativi di risposta) di allora con gli attuali. Le due fasi di crisi, assai diverse tra loro, vengono così esplorate mettendo a fuoco temi rilevanti ora e allora, oppure allora soltanto emergenti, come quelli del genere.
Attraverso il confronto delle letture individuali l’incontro cercherà di interpretare le trasformazioni della cultura politica dei movimenti sociali e i riflessi di tali trasformazioni nella quotidianità delle persone; dei rapporti tra movimenti e istituzioni; dei criteri di aggregazione e azione; delle modalità della comunicazione politica; delle sensibilità stesse delle persone per i “grandi fatti” di ora e di allora.

Programma:
Ore 9,30: Apertura dei lavori e saluti.
Ore 10: Lezione magistrale Mario Tronti;
a seguire, i gruppi di discussione:
1. Come sono cambiati i movimenti sociali (coordina Giovanna Procacci). Interverranno: Massimiliano Andretta, Donatella Della Porta, Stefano Levi Della Torre, Lea Melandri;
2. Come sono cambiati i partiti, la partecipazione la democrazia (coordina Roberto Biorcio). Interverranno: Alisa Del Re, Giorgio Galli, Marco Marzano, Salvatore Natoli;
3. Comunicazione e politica (coordina Giorgio Grossi). Interverranno: Oliviero Bergamini, Carlo Marletti,  Francesca Pasquali, Piero Scaramucci.

Ore 15: Lezione magistrale Alain Touraine;
a seguire, i gruppi di discussione:
4. Scuola e università ieri e oggi (coordina Roberto Moscati). Interverranno:  Gabriele Ballarino, Silvia Kanizsa Alessandro Portelli, Guido Viale, Vincenzo Viola;
5. Il lavoro: trasformazioni, rappresentanza e diritti (coordina Bianca Beccalli). Interverranno: Susanna Camusso, Gian Primo Cella, Marco Revelli;
6. Cultura politica e vita quotidiana (coordina Carmen Leccardi). Interverranno: Donatella Barazzetti, Anna Bravo, Ferruccio Capelli, Luciano Pero, Loredana Sciolla.

Interverranno inoltre ai lavori: Matteo Albanese, Lorenzo Bernini, Loris Caruso, Sergio De La Pierre Ota de Leonardis, Francesca Forno, Carlo Donolo,  Marcello Flores, Vicky Franzinetti, Anna Carola Freschi, Ferruccio Gambino, Alberta Giorgi, Giorgio Giovannetti, Bruno Manghi, Chiara Marchetti, Raffaele Monteleone, Emanuele Polizzi, Paola Rebughini, Vittorio Rieser, Nicola Riva, Devi Sacchetto, Simone Tosi …….ecc.

Ore 19: chiusura dei lavori.

Ore 21, presso la Casa della cultura, Via Borgogna 3, Milano
Presentazione del libro Acciai Speciali. Terni, la ThyssenKrupp, la globalizzazione (Donzelli) di Alessandro Portelli. Bruno Cartosio e Marco Revelli ne discutono con l’autore. La presentazione sarà preceduta dalla proiezione del film Morire di lavoro, di Daniele Segre.