Potenziato il "Piano freddo" del Comune

16 Gennaio 2017

L'Amministrazione comunale ha potenziato tutte le strutture e i servizi del "Piano freddo" del Comune di Bologna per dare riparo alle persone fragili che vivono in strada in questi giorni di freddo polare. Il piano freddo del Comune prevede già normalmente oltre 200 posti per persone fragili, quest'anno ulteriormente ampliato. In vista di queste annunciate temperature in particolare tutte le unità di strada sono fuori già da oggi pomeriggio per parlare con tutte le persone fragili, anche quelle solitamente più restie ad abbandonare la strada per le strutture, sull'opportunità/necessità di ripararsi in queste notti e sulla disponibilità dei posti.

"Abbiamo potenziato le strutture e anticipato di qualche giorno l'apertura di ulteriori 30 posti nella struttura di via Fantoni; il nostro servizio di help center della stazione sta lavorando a pieno servizio - spiega l'assessore al Welfare, Luca Rizzo Nervo - Siamo pronti per far fronte nel modo più adeguato possibile ad un freddo che la Protezione Civile annuncia poter arrivare nelle prossime nottate a punte di -7 /-8". L'assessore Rizzo Nervo ringrazia "tutte le persone, del Comune, di Asp, dei soggetti gestori, che si sono attivate in modo supplementare in queste ore per garantire una risposta adeguata a questa situazione".

Il Quartiere Santo Stefano sostiene il Piano freddo organizzando la raccolta di coperte e sacchi a pelo da consegnare al Servizio di Unità di strada e al Servizio Help Center presso il Piazzale Est della Stazione Centrale. I cittadini che intendono partecipare all'iniziativa possono consegnare coperte e sacchi a pelo presso il Centro Sociale Baraccano, in via Santo Stefano 119/2, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 19. Info: 051307689.

Anche il Quartiere Porto-Saragozza aderisce al Piano Freddo aprendo un punto di accoglienza notturna per circa 40 persone, presso l'ex sede CSM in via dello Scalo 23, che sarà attivo fino al 31 marzo 2017.