Documenti

Link

Servizio taxi per persone con disabilità: "taxi prioritario"

Il servizio è svolto da 31 taxi appositamente predisposti, per favorire il trasporto di persone portatrici di handicap anche gravi, con invalidità tale da rendere difficoltoso il passaggio dalla carrozzina al sedile e/o schienale fisso ed alto.
Le 31 licenze hanno l’obbligo di:

  • effettuare prioritariamente il trasporto di persone con disabilità, anche grave, dei loro familiari e accompagnatori;
  • aderire ad una centrale Radio Taxi (CAT/COTABO);
  • la centrale Radio Taxi prescelta organizza il servizio garantendo la priorità alle chiamate di persone disabili anche gravi, garantendo i seguenti standard:
    - servizio reso entro un tempo massimo di 10/15 minuti nell’area urbana e 20/25 minuti nell’area extraurbana per le chiamate al momento 24 ore su 24, salvo causa di forza maggiore;
    - le modalità di evasione delle prenotazioni di servizio 24 ore su 24 negli orari prefissati;
  • dotarsi di POS per il pagamento con carta di credito o badge elettronico;
  • attraversare o sostare in zone pedonali, sia durante il viaggio di arrivo che nel viaggio di accompagnamento e durante le operazioni di salita e discesa del cliente con disabilità, qualora tale percorso corrisponda alla meta o al punto di partenza del cliente con disabilità oppure sia previsto dal percorso più breve;
  • fermare il tassametro per tutta la durata delle operazioni di salita e discesa del cliente con disabilità;
  • rilasciare sempre la ricevuta del trasporto al cliente con disabilità;

I titolari di licenza  non possono svolgere il servizio con utenze non disabili al di fuori dell’area sovracomunale;

Le autovetture devono:

  • essere alimentate a metano, GPL, ibride o elettriche;
  • avere un'altezza interna dell'abitacolo di cm 133 o superiore;
  • essere munite di sistema di sicurezza come da direttiva 2007/46/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 settembre 2007;
  • essere munite di pedana elettroidraulica con le seguenti caratteristiche:
    mono o bi braccio azionata mediante telecomando e pannello da operatore;
    dotata di idonea marcatura CE con sicurezza antischiacciamento discesa pedana, portata minima 300kg;
    lunghezza piano calpestio piattaforma minimo cm 110 e larghezza cm 72;
    bordo di sicurezza di cm 5;
    segnalazione luminosa per delimitare l'ingombro della pedana;
    segnalazione acustica durante l'uso;
    dispositivo per sollevamento manuale in caso d'emergenza;

Per l’esercizio del servizio “taxi prioritario” ogni singolo taxista e  centrale radio (CAT o COTABO) da lui prescelta, ha sottoscritto un’apposita convenzione con il Comune.

Competenze

Ultimo aggiornamento: venerdì 26 ottobre 2018