Attività di taxi e noleggio con conducente


Il servizio taxi e noleggio con conducente (di seguito definito Ncc) nell’area costituita dal Comune di Bologna insieme ai Comuni di Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Ozzano Emilia, Pianoro, Sasso Marconi,  San Lazzaro di Savena e Zola Predosa è disciplinata dal Regolamento Unificato per la gestione sovracomunale degli autoservizi pubblici non di linea.

L’organico in servizio è determinato in 245 autorizzazioni per l’esercizio del servizio N.C.C. e 706 licenze per l’esercizio del servizio taxi.

Con l'attuazione delle nuove linee del Pums per promuovere una mobilità urbana integrata e sostenibile per tutta l'area metropolitana, saranno rilasciate 36 nuove licenze, di cui 6 licenze “prioritarie disabili” con copertura sulle ventiquattro ore per auto elettriche, ibride, a metano o GPL e 30 vincolate all’utilizzo di veicoli elettrici. Per promuovere l’utilizzo di autoveicoli a basso impatto ambientale e raggiungere gli obiettivi di risanamento della qualità dell’aria, è indetto un bando per l'erogazione di 700 mila euro di contributi agli operatori taxi che sostituiranno il proprio mezzo con un’auto elettrica.
Incentivi per acquisto autoveicoli elettrici servizio taxi
Assegnazione di 36 licenze speciali taxi

L'esercizio delle attività di taxi e noleggio con conducente è subordinato ad autorizzazione da parte dell'Amministrazione Comunale. Per informazioni sulle autorizzazioni e i principali procedimenti connessi è consultabile un elenco che riporta modalità di avvio e durata degli stessi.

Competenze

Ultimo aggiornamento: giovedì 18 ottobre 2018