Veicoli a servizio di persone invalide (contrassegno H)


Il contrassegno H permette ai veicoli a servizio delle persone disabili la circolazione in ZTL comprese, in caso di necessità, le corsie riservate bus-taxi e le zone pedonali. Consente inoltre la sosta negli spazi riservati e sulle strisce blu (gratuitamente), oltre che la circolazione quando sono vigenti provvedimenti "antismog".

E' in vigore il contrassegno di tipo “europeo” (D.P.R. n. 151/12) in cui, nel retro, oltre ai dati anagrafici è aggiunta la foto e la firma del titolare. La Giunta comunale il 15 gennaio 2013 (Delibera P.G.  n.  298747/2012) ha approvato nuove disposizioni operative per il rilascio e l’utilizzo dei contrassegni di parcheggio per disabili che contengono importanti novità, tra cui il rilascio del nuovo contrassegno “europeo” a partire dal 15 febbraio 2013. I contrassegni rilasciati prima di tale data continuano ad essere validi per circolare in Italia fino a settembre 2015 (tre anni dall’entrata in vigore del D.P.R. n. 151/12): la sostituzione con il nuovo contrassegno sarà comunque garantita in sede di rinnovo e nel caso il titolare ne abbia necessità.

Il contrassegno deve essere esposto in modo ben visibile nella parte anteriore del veicolo quando lo stesso, come recita la legge, "è al servizio della persona disabile".

Il contrassegno è strettamente personale e non può essere ceduto a terzi, nè esposto in fotocopia. L'uso improprio del contrassegno, fatte salve eventuali implicazioni di natura penale, comporta il ritiro del documento originale.

Ai contrassegni rilasciati ai cittadini residenti a Bologna è possibile collegare al massimo 2 targhe.

In caso di decesso del titolare il contrassegno non è più valido, deve quindi essere restituito, da parte degli eredi, entro 15 giorni dal ricevimento della richiesta di restituzione.

Requisiti

  • residenza a Bologna
  • capacità di deambulazione sensibilmente ridotta indicata su apposita certificazione medica rilasciata dal Settore Medico Legale dell'Azienda USL;
  • cecità assoluta o invalidità con residuo visivo non superiore a 1/20 (cd. ventesimisti)


Periodo di validità
Il contrassegno ha validità fino al massimo 5 anni (cd. Contrassegni H1 o HC), può essere rilasciato per un periodo inferiore ai 5 anni (cd. Contrassegno Temporaneo - HO) a:

  • persone con temporanea riduzione della capacità di deambulazione a seguito di infortunio o di altre cause patologiche;
  • persone con totale assenza di ogni autonomia funzionale e necessità di assistenza continua, per recarsi in luoghi di cura.

I contrassegni temporanei - HO in scadenza dal 15 gennaio 2012 non sono rinnovabili con il certificato del medico curante. Ai sensi dell’art. 381, comma 4 del D.P.R. n. 495/92 “Regolamento di esecuzione ed attuazione del Nuovo Codice della Strada” (così come modificato dal D.P.R. n. 610/96) il titolare di contrassegno rilasciato per invalidità temporanea che, alla scadenza, presenti ancora gravi difficoltà di deambulazione, per ottenerlo nuovamente deve sottoporsi a visita del Settore Medico Legale dell'Azienda USL Città di Bologna, competente a certificare parere favorevole al rilascio e indicazione della durata.

Documentazione necessaria

Per il rilascio

Consegnare allo Sportello o inviare via fax al numero 051/4686080 il modulo per la richiesta (in questa pagina - sezione Documenti) compilato e firmato. Nel caso la richiesta sia inviata via fax o non sia presentata agli Sportelli da parte dell’interessato è necessario allegare copia del suo documento di identità (oltre a quella di chi presenta la richiesta per suo conto).

Al modulo deve essere allegata copia della certificazione* rilasciata dal Settore Medico Legale dell'Azienda USL Città di Bologna riportante parere favorevole al rilascio e indicazione della durata. La visita per ottenere la certificazione deve essere prenotata presso qualunque punto CUP, escluse le farmacie.

*La certificazione non occorre per ciechi assoluti e “ventesimisti” (persone con residuo visivo non superiore ad un ventesimo), per cui è sufficiente la presentazione del certificato di invalidità civile comprovante in maniera inequivocabile lo stato di cecità assoluta o di residuo visivo non superiore a 1/20, oppure di specifica certificazione rilasciata dal Settore Medico Legale dell'Azienda USL Città di Bologna riportante parere favorevole al rilascio.
Dal 01/01/2010, con l’entrata in vigore della Legge 102/09 (relativa al rilascio delle certificazioni inerenti le invalidità civili e non agli accertamenti utili per il rilascio del contrassegno H) la competenza per il riconoscimento delle invalidità civili è passata dall’Azienda USL all’INPS.
L'Azienda USL nel luglio 2011 ha comunicato che non sono più applicabili le modalità precedentemente concordate per il rilascio del contrassegno handicap riferite a  persone in possesso di certificato di invalidità civile (su mod. ministeriale A-SAN o rilasciato dal Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica) in cui era espressamente certificata la "impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore". Coloro che avviano le procedure per il riconoscimento dell’invalidità e contestualmente desiderano chiedere anche l’accertamento per il rilascio del “contrassegno H”  possono farne richiesta, all’inizio della visita, direttamente alla Commissione Medica, che rilascerà apposita certificazione (non dovranno quindi farne richiesta al proprio medico curante al momento  dell’inoltro per via telematica all’INPS delle certificazioni utili per il riconoscimento delle invalidità civili), oppure sottoponendosi ad apposita visita medica prenotabile attraverso il CUP.

Il contrassegno è rilasciato unitamente ad apposita autorizzazione (come previsto dall’art. 188 del Nuovo Codice della Strada - D.Lgs. n. 285/92 e dall’art. 381 del Regolamento di attuazione – D.P.R. n. 495/92) entro 15 giorni dalla presentazione della richiesta, a condizione che la documentazione presentata sia conforme a quanto indicato. Il titolare è avvertito telefonicamente dagli operatori dello Sportello e, se lo ritiene, può fissare un appuntamento per il ritiro del contrassegno.

Per ritirare il contrassegno e firmarlo sul retro il titolare deve presentarsi personalmente munito di:
1. documento di identità valido;
2. due foto formato tessera uguali e recenti.

Dove rivolgersi

per la consegna della richiesta e il ritiro del contrassegno:

Sportello contrassegni Tper via San Donato, 25

Competenze

Normativa di riferimento »

D. Lgs. n. 285 del 30 aprile 1992 (art. 188) - Nuovo Codice della Strada

D.P.R. 495 del 16 dicembre 1992 - Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada (art. 381)

D.P.R. 503 del 24 luglio 96 (art. 11) - Regolamento recante norme per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici

Del. Giunta Municipale PG 86153/2002 del 27 maggio 2002, progr. 201/2002 - Dichiarazione di Zone a Traffico Limitato ai sensi dell'art. 7 comma 9 del D.LGS 285/92 e successive modificazioni- Nuovo Codice della Strada

Disposizioni operative contrassegno per disabili PG 298747-12

Allegato disposizioni operative contrassegno per disabili PG 298747-12

Det. Dir. Applicaz. Disposizioni Operative H PG 300120-2013

Allegato 1 Det. Dir. PG 300120-13

Allegato 2 Det. Dir. PG 300120-13

Allegato 3 Det. Dir. PG 300120-13

Ordinanza PG 352163/2014

Testo Unico ZTL all. 352163/2014

Ultimo aggiornamento: lunedì 23 febbraio 2015