Tariffe contrassegni operativi ZTL


I contrassegni operativi sono assoggettati ad una tariffa annuale; i contrassegni operativi rilasciati dall'1 agosto 2006 in poi sono tutti a validità biennale.

La tariffa può essere corrisposta, a scelta dell'azienda titolare, sia con taglio annuale che con taglio biennale e costituisce convalida del contrassegno, pertanto chi ha versato solo la prima annualità dovrà - se intende mantenere in vigore il suo permesso di accesso alla ZTL - pagare la seconda quota entro e non oltre la data di scadenza della prima annualità.

Tutti i titolari ricevono direttamente in azienda, in tempo utile per poter provvedere al pagamento, i bollettini postali per convalidare i propri contrassegni.

L'introduzione della tariffa non ha modificato le regole generali. I contrassegni hanno mantenuto le loro caratteristiche: sono quindi rilasciati solo a soggetti in possesso di ben definiti requisiti, e consentono tuttora di accedere in maniera continuativa alla ZTL. La tariffa per l'accesso non è sostitutiva della tariffa per la sosta, che dovrà essere pertanto corrisposta con le solite modalità e separatamente.

Nota bene: la tariffa costituisce elemento convalidante del contrassegno. Il mancato pagamento comporta la decadenza del contrassegno e conseguenti multe SIRIO.

Rinuncia ai contrassegni

Le aziende che intendono rinunciare ai permessi non più di loro interesse possono farlo anche semplicemente non provvedendo al pagamento entro i termini indicati. E' comunque utile e gradita una comunicazione di rinuncia, anche via fax, agli Sportelli contrassegni ATC. I contrassegni "rinunciati" dovranno poi essere restituiti, non appena possibile.

Cambi di indirizzo e di ragione sociale

Si rammenta che i contrassegni debbono essere sostituiti in caso di cambiamento della ragione sociale.
In caso di cambio indirizzo è sufficiente inviare una comunicazione scritta agli Sportelli contrassegni Tper (anche via fax); la segnalazione del cambio di indirizzo è importantissima, si raccomanda a tutte le aziende di collaborare per tenere aggiornati gli indirizzari e per avere la garanzia di ricevere senza ritardi tutte le comunicazioni.

Costo e modalità di pagamento

Tipologia del contrassegno (*) Azienda in ZTL Azienda fuori ZTL
una targa metano e gpl 25 € 25 €
una targa eco 25 € 80 €
una targa non eco 25 € 100 €
pluritarga eco 120 € 120 €
pluritarga non eco 150 € 150 €
senza targa (non eco) 300 € 300 €

(*) la tipologia eco o non eco del contrassegno dipende dai veicoli associati, ed è riconoscibile dalla sigla a fianco del nome del contrassegno: e = eco, ne = non eco. Il contrassegno senza targa è sempre non eco. Il pluritarga è non eco se anche uno solo dei veicoli associati è pre-euro.

  • L’eventuale rinnovo/sostituzione del contrassegno comporterà un pagamento solo se comporta passaggio ad una tariffa più alta. In questi casi, si pagherà la differenza di tariffa corrispondente al periodo residuo di validità. Esempio: un contrassegno “eco” che scade il 31 luglio 2008 e viene sostituito con un “non eco” il 15 marzo 2007 pagherà la differenza per il periodo 15 marzo 2007 – 31 luglio 2008. Non si dovrà corrispondere nulla se non cambia la fascia tariffaria.
  • Non sono previsti rimborsi nel caso di sostituzioni che comportino passaggio alla tariffa inferiore, e neppure in caso di rinuncia o di cessazione del contrassegno già eventualmente pagato.

Versamento seconda annualità

Alle aziende in possesso di contrassegno operativo A, DS, DSI, F che debbono provvedere al pagamento della seconda annualità della tariffa dovuta in base al provvedimento in vigore dall'1/8/2006 vengono inviati, con congruo anticipo, i bollettini postali da utilizzare per il pagamento.

Su ogni bollettino sono indicati:

  • importo corrispondente al contrassegno;
  • tipologia e numero identificativo del contrassegno;
  • scadenza ultima per il pagamento: solo il regolare pagamento nei termini costituisce convalida del contrassegno fino alla data di scadenza stampata sul contrassegno stesso. Ricordiamo che i contrassegni operativi che riportano scadenza 31 luglio 2008 oppure la dicitura "fine requisiti" sono stati prorogati fino al 31 luglio 2010, salvo pagamento effettuato entro il 30 settembre 2008.

Il mancato pagamento entro il termine indicato sul bollettino equivale a mancata convalida del contrassegno, e dalla stessa data il veicolo/i veicoli associati al contrassegno non pagato saranno sanzionati in caso di accesso alla ZTL.

Importante: utilizzare per il pagamento solo i bollettini inviati che sono predisposti per consentire la completa tracciabilità del pagamento e quindi la corretta convalida del contrassegno/dei contrassegni. Il pagamento può essere effettuato presso qualunque ufficio postale.
Nel caso i dati identificativi dei contrassegni riportati sul bollettino non corrispondano ai contrassegni in mano all’azienda, rivolgersi agli sportelli Tper prima di effettuare il pagamento.
Per chi utilizza il bollettino cumulativo: si raccomanda di cestinare gli altri, per evitare errori. Il cumulativo corrisponde esattamente alla sommatoria dei singoli bollettini, ed identifica pertanto i medesimi contrassegni. Si raccomanda quindi di non utilizzare il bollettino cumulativo in caso di una qualsiasi differenza riscontrata tra dati dei contrassegni di cui si è in possesso e quelli riportati sui bollettini singoli. Anche in questo caso, rivolgersi a Tper prima di effettuare il pagamento.

Dove rivolgersi

Sportello contrassegni Tper

Competenze

Normativa di riferimento »

Piano per la distribuzione e la raccolta delle merci in ambito urbano, approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione OdG. n. 57/2006, PG n.30429/2006 (MERCI BO2)

Del. Giunta Municipale n. 83 del 28 marzo 2006, PG 59401/2006 modificata con del. n. 168 del 20 giugno 2006 PG 135417/2006

Vedi anche

Ultimo aggiornamento: martedì 15 luglio 2014