Domande ricorrenti

Domande ricorrenti

Sì, hanno diritto ad un contrassegno temporaneo (che consente la sosta gratuita) per la durata della sostituzione.

Medici (contrassegno M)


Il contrassegno M Medici consente la circolazione in ZTL nel rispetto delle norme del Codice della Strada e della segnaletica e può essere rilasciato a medici di base e pediatri convenzionati con il S.S.N. (purchè abbiano assistiti dimoranti in ZTL) ed agli specialisti cardiologi.

I medici di base e i pediatri sono esentati dal pagamento della sosta nelle aree regolamentate dal Piano Sosta. L'esenzione è valida, senza limitazione di settore e zona, in tutte le aree soggette a tariffazione, fatta eccezione per quelle a rapida rotazione, definite "RR"(a pagamento per tutti ed evidenziate da apposita segnaletica).
Ai medici di base e pediatri convenzionati con il S.S.N. che esercitino nella corona semicentrale, può essere rilasciato un contrassegno che consente l'esenzione dal pagamento della sosta nella corona. L'esenzione è valida, senza limitazione di zona, in tutte le aree di sosta a pagamento su strada, fatta eccezione per quelle a rapida rotazione, definite "RR"(a pagamento per tutti ed evidenziate da apposita segnaletica).
Ai sostituti dei medici di base viene rilasciato un apposito contrassegno temporaneo.

I medici di base, i pediatri convenzionati con il S.S.N. ed i loro sostituti, in possesso dell'apposito contrassegno, possono utilizzare le aree riservate ai residenti, per il tempo massimo di un'ora, da comprovarsi mediante esposizione del disco orario.

ATTENZIONE: il contrassegno deve essere restituito qualora venga meno uno dei requisiti sopra specificati.

Indicazione del numero della targa

Sul contrassegno M è riportata la targa del veicolo, che non necessariamente deve essere di proprietà del titolare. 
Il contrassegno M Medici può essere rilasciato anche senza la targa stampata sopra, solo se il medico ha più di un veicolo di sua proprietà (è assimilato alla proprietà il possesso in forza di un contratto di leasing, o di nolo a lungo termine, o di contratto di comodato risultante dalla carta di circolazione).
In questo caso il titolare del contrassegno è tenuto a comunicare a Tper - ed a tenere aggiornata - la lista delle targhe dei veicoli su cui il contrassegno senza targa viene utilizzato a rotazione. La comunicazione della targa costituisce convalida dell’accesso, pertanto senza tale comunicazione il veicolo che espone contrassegno senza targa non risulterà autorizzato al transito in ZTL.

In ogni caso l’autorizzazione all’accesso è costituita dal contrassegno, è valida pertanto per un solo veicolo alla volta.
Il titolare del permesso dovrà comunicare tempestivamente (entro due giorni dall’avvenuta sostituzione del veicolo/dei veicoli) ogni modifica delle targhe associate al contrassegno.

Cosa cambia dal primo gennaio 2020:
Ztla - la nuova zona a Traffico Limitato Ambientale di Bologna

Tempi di rilascio

Il rilascio è di norma immediato.

Dove rivolgersi

Sportello contrassegni Tper

Competenze

Ultimo aggiornamento: mercoledì 07 agosto 2019