Car Pooling

Condividere l’auto è un modo intelligente di viaggiare, quando non si può fare a meno di usarla. Diminuisce l’inquinamento dell’aria, il traffico, i tempi di percorrenza e quindi lo stress, permette di conoscere persone nuove e, non ultimo, fa risparmiare. Aumentando il numero di occupanti e combinando i percorsi comuni si diminuisce il numero delle auto in circolazione. Questa pratica, è comunemente chiamata “Car Pooling".

Il servizio consiste nel cercare per ogni dipendente interessato, un partner disposto a condividere l'auto (avente più o meno lo stesso orario di lavoro e lo stesso percorso casa-lavoro).
In piccole aziende o nel caso di bassa domanda il "matching service" può essere fatto in modo diretto. Questo significa che le persone interessate comunicano il proprio "mobility profile"-profilo della mobilità, (orario di partenza, orario di arrivo, giornate lavorative, percorso,disponibilità di guida, ecc.) al responsabile dell'azienda (Mobility Manager Aziendale) o al giornale dell'azienda, o in bacheca, ecc. I singoli profili vengono abbinati e le persone coinvolte sono messe in contatto le une con le altre. Questi organizzano poi praticamente il servizio da soli.

In aziende più grandi o in consorzi di aziende si consiglia di organizzare il sistema con sistemi informatici specifici. Il sistema più diffuso consiste nell'abbinare le persone interessate attraverso l'inserimento, in un database, dei codici postali. Lo svantaggio di questo sistema è che non consente di abbinare le persone che potrebbero essere raccolte lungo il percorso. Le aziende attualmente possono far ricorso ad alcune software professionali studiati allo scopo disegnato espressamente per facilitare l'abbinamento nel car-pooling. Nel caso di abbinamento elettronico, il dipendente interessato compila un modulo di iscrizione e in cambio gli viene fornito una lista di possibili abbinamenti con differenti partners di viaggio.

Il modo più spontaneo ed efficace è quello di organizzarsi con i propri colleghi: la Provincia di Bologna, assieme al Comune di Bologna ed altri comuni della provincia - per favorire i dipendenti interessati a cercare un partner disposto a condividere l'auto (avente più o meno lo stesso orario di lavoro e lo stesso percorso casa-lavoro) - ha promosso un sistema online che permette di organizzare equipaggi di viaggio su tutto il territorio provinciale.

Documentazione necessaria

Per i dipendenti del Comune di Bologna vedi allegati

Competenze

Normativa di riferimento »

Circ. n. 27 del 2004 - regolamento

Ultimo aggiornamento: mercoledì 28 gennaio 2015