STARS


Il sistema STARS

Alcuni impianti semaforici nel Comune di Bologna sono equipaggiati con documentatori fotografici digitali d’infrazioni in area semaforica (FTRD) che sono in grado di produrre un documento fotografico che attesta l’attraversamento di un’area semaforica con il semaforo indicante luce rossa. Tali apparecchiature sono omologate per rilevazioni automatiche senza l’obbligo della presenza dell’agente di Polizia Stradale (art.146 comma 3).
Questo sistema di controllo, dal Comune di Bologna denominato, STARS (Sanzionamento Transiti Abusivi Rosso Semaforico) è gestito direttamente dalla Polizia Municipale.

La decisione di utilizzare questo sistema di controllo deriva dal Piano della Sicurezza Stradale Urbana (PSSU) approvato dalla Giunta Municipale nell’ottobre del 2003, con l’obbiettivo di ridurre l’incidentalità degli incroci più pericolosi attraverso l’incremento del livello di attenzione ed il rispetto del Codice della Strada da parte di tutti gli utenti.
In tale ambito sono stati individuati quindi gli incroci più critici su cui attuare interventi infrastrutturali e politiche di controllo finalizzati alla riduzione degli incidenti, considerando anche la possibilità di interventi alternativi come rotonde o altre opere di mitigazione della velocità veicolare.

Come funziona il sistema di controllo

I sistemi STARS attivi a Bologna sono di due tipi:
- FTDR forniti da Eltraff
- PARVC di Project Automation

Il dispositivo di controllo FTRD di Eltraff è costituito da una fotocamera  che attraverso  un sensore induttivo, posizionato sotto la pavimentazione stradale in corrispondenza della linea di arresto, e attraverso un  rilevatore di stato semaforico, documenta il passaggio di un veicolo che ha proseguito la marcia nonostante la lanterna semaforica proiettasse luce rossa.
La documentazione quindi avviene esclusivamente al  passaggio di un veicolo che in tale tale condizione oltrepassi la linea d’arresto e con una tolleranza di ritardo di 5 decimi di secondo dall’inizio del rosso semaforico. I dispositivi sono dotati di flash per le riprese notturne.
Vengono scattati una sequenza di due fotogrammi per ogni infrazione ad un intervallo variabile in base alla conformazione dell’intersezione, di cui uno all’atto del superamento della linea d’arresto e l’altro al completamento dell’infrazione, al fine di fornire la prova che il veicolo abbia in realtà proceduto nonostante il semaforo rosso.

L’infrazione viene comunque visionata e convalidata dall’agente di Polizia Municipale che controlla la documentazione fotografica e quindi verifica che non vi siano state anomalie di funzionamento.

L'apparecchiatura viene posizionata in modo che sui fotogrammi sia sempre visibile oltre alla panoramica dell’intersezione controllata, la lanterna semaforica  che regola l’attraversamento oppure la lanterna ripetitiva proiettante luce rossa al momento dell’infrazione e la linea d’arresto. Per questa ragione non potrà mai avvenire che una disfunzione nell'apparecchiatura possa indurre l'operatore ad una falsa interpretazione  dell'immagine acquisita.
Per consentire all’automobilista una maggiore flessibilità di comportamento correlata alla velocità di transito del mezzo, si è provveduto a programmare gli impianti semaforici equipaggiati con i dispositivi STARS, con una fase di giallo veicolare della durata di 4 secondi in ogni direzione controllata



A partire dal 2017, sono attivi 11 impianti STARS (modello PARVC di Project Automation) che a differenza degli FTDR sopra descritti non utilizzano spire induttive (tecnologia “Free-flow”) e producono fino a 6 fotogrammi e un video per ogni infrazione rilevata. Per questo tipo di strumentazione gli accertamenti vengono effettuati da remoto da operatori della Polizia Municipale che confermano l’infrazione sulla base dei molteplici elementi a disposizione.

Per visionare le foto

Il verbale sarà notificato al proprietario del veicolo sanzionato che, per visionare i fotogrammi allegati al verbale stesso, potrà presentare la richiesta all'Ufficio Relazioni con il Pubblico della Polizia Municipale recandosi allo sportello o inviando mail all’indirizzo di posta certificata poliziamunicipale@pec.comune.bologna.it. Per la richiesta sarà necessario presentare copia del verbale, copia di un documento di identità del titolare del verbale e, se diverso dal richiedente, delega debitamente compilata.

Dove sono collocati i dispositivi STARS

Localizzazione degli impianti semaforici equipaggiati con dispositivi automatici per il controllo delle infrazioni semaforiche.

 

Per informazioni

  • + Sportello Mobilità Urbana
    Indirizzo: piazza Liber Paradisus 10, Bologna
    Orari:

    martedì e giovedì dalle 8.30 alle 14 e dalle 14.30 alle 17 - venerdì dalle 8.30 alle 13 - lunedì e mercoledì chiuso.

    Tel. 051 2193042

    Fax 051 7095071 (da non utilizzare per occupazioni di suolo pubblico e segnalazioni)


Dove rivolgersi

  • + URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico Polizia Municipale
    Indirizzo: via Enzo Ferrari, 42
    Orari:

    Lunedì, mercoledì  e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; martedì giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Chiuso sabato. Apertura pomeridiana sospesa nei mesi di luglio e agosto e nel periodo delle festività natalizie dal 21 dicembre al 6 gennaio (compresi). * Nelle giornate di forte afflusso degli utenti, l'erogazione dei numeri di prenotazione termina 30 minuti prima della chiusura dello sportello.


    Tel.: 051 2193610 (solo per informazioni sulle violazioni amministrative: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; martedì e giovedì dalle 14 alle 17.30 )
caricamento in corso...

Competenze

Normativa di riferimento »

D. Lgs. n. 285 del 30 aprile 1992 (Codice della Strada) così come modificato dal D.L. 27 giugno 2003, n. 151 convertito con L. 1 agosto 2003, n. 214. (art. 41, 146, 201)

Del. Giunta Municipale P.G. 174003/2003 del 13 ottobre 2003 - Piano della sicurezza stradale del Comune di Bologna

Omologazione con D.D. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 1129 del 18 marzo 2004

Ultimo aggiornamento: martedì 06 marzo 2018