Zona a Traffico Limitato Ambientale (ZTLA)


Dal 1 Gennaio 2020 entrerà in vigore il nuovo provvedimento denominato "ZTL Ambientale", sulla base di quanto disposto dalla Delibera di Consiglio PG N 178386/2019.

Con l'introduzione della ZTL Ambientale cambiano i criteri di accesso al centro storico e le modalità con cui viene regolamentata la sosta in città.
Questi interventi rientrano nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

I contrassegni

Relativamente ai contrassegni, non vi saranno più soltanto requisiti di natura funzionale, ma anche inerenti la compatibilità ambientale dei veicoli.
Più precisamente, non si potrà più circolare nella ZTL sulla base delle scadenze indicate nella seguente tabella:

Scadenza Alimentazione Euro
31 dicembre 2019 Diesel/Benzina/Metano/GPL 0
31 dicembre 2020 Diesel/Benzina/Metano/GPL 1
31 dicembre 2021 Diesel/Benzina 2
31 dicembre 2022 Diesel 3
31 dicembre 2023 Diesel 4
31 dicembre 2024 Diesel 5

La suddetta tabella relativa alla compatibilità ambientale riguarda i seguenti contrassegni:

  • Residenti
  • Temporaneo
  • Medici
  • Posto auto
  • Interesse pubblico
  • Accompagnamento scolastico

Relativamente ai contrassegni operativi (A, DS, DSI, F), considerata la normativa attualmente in vigore, il provvedimento di ZTL Ambientale riguarderà soltanto le scadenze indicate nella tabella seguente:

Scadenza Alimentazione Euro
31 dicembre 2019 GPL/Metano 0
31 dicembre 2020 GPL/Metano 1
31 dicembre 2021 Benzina 2
31 dicembre 2024 Diesel 5

Tutti i contrassegni non conformi alla compatibilità ambientale prevista dalla normativa saranno automaticamente revocati alle scadenze indicate nelle tabelle.

Relativamente alle zone Universitaria e San Francesco, i contrassegni PA (Posto Auto) non conformi alla compatibilità ambientale prevista saranno convertiti in permessi i quali consentiranno l'accesso al posto auto dalle 20 alle 7.

Sono esentati dall'applicazione della presente normativa:

  • Titolari di contrassegno H
  • Titolari di contrassegno R il cui nucleo familiare ha un ISEE inferiore a 14.000€

La sosta

A partire dal primo gennaio 2020, relativamente ai residenti in Centro Storico, la sosta per il secondo veicolo del nucleo familiare non sarà più gratuita: si potrà richiedere la tariffa agevolata di 120€/anno per il proprio settore di appartenenza. Per il primo veicolo e dal terzo in poi rimangono invariate le disposizioni vigenti.

Invece, per i residenti nelle zone periferiche soggette al Piano Sosta (Corona Semicentrale e Corona Semiperiferica), la sosta a partire dal terzo veicolo del nucleo familiare non sarà più gratuita: è prevista la possibilità di acquistare un titolo di sosta alla tariffa di 120€/anno. Per i primi due veicoli rimangono invariate le disposizioni vigenti.

Bonus e agevolazioni

Tutti i nuclei familiari residenti nel centro storico a cui progressivamente saranno revocati, sulla base della compatibilità ambientale, i contrassegni R e Pa, potranno richiedere il Bonus Mobilità, a condizione che non chiedano un nuovo contrassegno nel medesimo anno solare.
Il Bonus suddetto spetta anche a chi deciderà di rinunciare volontariamente al proprio contrassegno R o Pa: in questo caso la rinuncia dovrà essere esercitata entro il mese di Gennaio.
Anche i nuclei familiari con reddito ISEE inferiore a 14.000€ possono richiedere il Bonus Mobilità se decidono di rinunciare al contrassegno con le modalità previste.
Il Bonus Mobilità ha durata annuale e potrà essere richiesto per due annualità relativamente a ciascuna tipologia di classe euro soggetta al provvedimento.

Il Bonus è erogato da Tper e potrà essere utilizzato per la fruizione dei seguenti servizi:

  • Trasporto pubblico
  • Taxi
  • NCC
  • Car sharing e bike sharing

Nello specifico, i Bonus consisteranno nei seguenti importi:

  • 1.000€ per i nuclei familiari a cui sono stati revocati o che hanno rinunciato al almeno 2 contrassegni R e Pa
  • 700€ per i nuclei familiari a cui è stato revocato o che hanno rinunciato all’unico contrassegno R e Pa (a condizione che il nucleo familiare non abbia un contrassegno H)
  • 500€ per i nuclei familiari a cui è stato revocato o che hanno rinunciato ad 1 contrassegno R e Pa

Inoltre, per le persone titolari di contrassegno R o Pa con età non inferiore ai 70 anni, al cui nucleo familiare sono stati revocati tutti i contrassegni e al contempo che non vi siano titolari di contrassegno H nel nucleo familiare medesimo, è prevista la possibilità di scegliere tra le seguenti agevolazioni:

  • Bonus Mobilità
  • Abbonamento annuale gratuito al trasporto pubblico per 10 anni

Supporto e contatti

A partire dal mese di ottobre saranno definite le modalità di erogazione delle suddette agevolazioni e sarà predisposto da parte di TPER un servizio di Personal Mobility Management al fine di supportare il cittadino nell'adozione di soluzioni alternative all'uso dell'auto privata.

Per maggiori informazioni ed eventuali dubbi sono attivi i seguenti recapiti:
Dal lunedì al sabato dalle 8 alle 18
NUMERO VERDE 800 694 994
Whatsapp - 329 063 5298
email: ztlambientale@tper.it

Ultimo aggiornamento: venerdì 20 dicembre 2019