Car sharing

Il car sharing, o auto condivisa, è un servizio di mobilità alternativo, complementare al trasporto pubblico locale, che consente agli utenti di utilizzare in condivisione una flotta di automobili di diversi tipi.
I veicoli sono disponibili 24 ore su 24 in aree di parcheggio riservate e distribuite sul territorio ed il costo del servizio si compone di una quota fissa associativa da versare al gestore locale e di una quota variabile, proporzionale ai km percorsi e al tempo di utilizzo.
Questo servizio viene utilizzato all'interno di politiche di mobilità sostenibile, per favorire il passaggio dal possesso del mezzo all'uso dello stesso, in modo da consentire di rinunciare all'automobile privata ma non alla flessibilità delle proprie esigenze di mobilità.
Questa formula innovativa, inoltre, cambia le abitudini degli automobilisti e contribuisce a creare quella cultura delle buone pratiche della mobilità che nel lungo periodo producono effetti di cambiamento delle abitudini positivi e vantaggiosi.
Visto il notevole beneficio che la comunità urbana ottiene con tale servizio, i Comuni (di concerto con le aziende di trasporto pubblico locale) tendono in genere a favorirne l'uso, con importanti agevolazioni.
A Bologna, ad esempio le auto della flotta car sharing, contraddistinte possono:

  • accedere alla ZTL
  • sostare gratuitamente in centro
  • circolare anche in periodi di limitazione del traffico

A Bologna il servizio di car sharing è gestito dall'Azienda di trasporto pubblico locale Tper.

Competenze

Ultimo aggiornamento: lunedì 10 novembre 2014