Occupazione temporanea suolo pubblico: esercizi di riparazione, noleggio o vendita di biciclette

Nel dicembre 2012 il Regolamento per l’Occupazione di Suolo Pubblico e per l’applicazione del relativo canone  (cd. Regolamento OSP) del Comune è stato integrato con la previsione di un nuovo tipo di occupazione, destinata a riparatori, rivenditori e noleggiatori di biciclette che intendano occupare una porzione di suolo pubblico per l'esposizione di merce e per promuovere servizi di pubblica utilità quali la messa a disposizione gratuita di una pompa per il gonfiaggio dei pneumatici e la distribuzione al pubblico di materiale informativo del Comune (es: mappa delle piste ciclabili).

L'occupazione può avere luogo sul suolo pubblico, sia su spazi adibiti alla circolazione pedonale (ad esclusione dei portici), sia su carreggiata in spazi di norma adibiti alla sosta veicolare. Non possono essere concesse occupazioni in adiacenza a edifici di interesse storico e architettonico.

Si tratta di una tipologia di occupazione "ibrida", caratterizzata da elementi propri dei dehors e da elementi propri delle occupazioni per l'esposizione di merce (fruttivendoli, giornalai). L'occupazione è soggetta alla tariffa base prevista dal Regolamento OSP, maggiorata nella misura del doppio nel caso in cui essa sia collocata su spazi adibiti alla sosta veicolare (analogamente al caso dei dehors).

La durata del procedimento è di 30 giorni; se l’occupazione è nel Centro Storico, la concessione verrà rilasciata solo dopo che il Comune avrà ottenuto il nulla osta dalla Soprintendenza (entro 150 gg. dalla presentazione della richiesta).

Competenze

Normativa di riferimento »

Ultimo aggiornamento: martedì 24 marzo 2015