Addizionale comunale IRPEF

L'addizionale è dovuta al Comune nel quale il contribuente ha il domicilio fiscale all'1 gennaio dell'anno cui si riferisce l'addizionale stessa.

Il versamento avviene in acconto e a saldo. L'acconto è pari al 30% dell'addizionale ottenuta applicando l'aliquota deliberata dal Comune al reddito imponibile dell'anno precedente. Ai fini della determinazione dell'acconto, l'aliquota è assunta nella misura deliberata per l'anno di riferimento, qualora la pubblicazione della delibera sia effettuata non oltre il 15 febbraio del medesimo anno nel sito dell'Agenzia delle Entrate.
Nel caso in cui i Comuni non abbiano deliberato la variazione dell'aliquota, o in caso di pubblicazione della delibera successiva alla data del 15 febbraio, la misura dell'acconto sarà riferita all'aliquota vigente nell'anno precedente.

Aliquota

Per l'anno 2011 è stabilita nella misura di 0,7% punti percentuali.

Esenzione

Il Comune di Bologna ha stabilito una soglia di esenzione pari a 12.000 euro di reddito imponibile determinato ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche. Qualora il reddito superi tale soglia l'addizionale da versare deve essere calcolata applicando l'aliquota all'importo complessivo del reddito. Per l'anno 2011 non è prevista alcuna modifica alla percentuale dell'addizionale ne ai limiti di reddito per l'esenzione.

Versamenti

Il pagamento va effettuato, in acconto e a saldo, utilizzando il modello di versamento unitario F24.

Rimborsi

Le domande di rimborso devono essere presentate all'ufficio locale delle Entrate, competente per territorio.

Dove rivolgersi


caricamento in corso...

Competenze

Normativa di riferimento »

D.Lgs n. 360 del 28 gennaio 1998

L. n.296 del 27 dicembre 2006 ( Legge Finanziaria per l'anno 2007)

Del. del Consiglio comunale P.G.n. 3670/2007

Ultimo aggiornamento: giovedì 21 giugno 2012