Liquidazione e versamento del tributo


Il Comune, ai fini della riscossione spontanea del tributo elabora  sulla base del contenuto delle dichiarazioni e degli accertamenti notificati, apposite liste di carico dei contribuenti e liquida il tributo comprensivo della maggiorazione e del tributo provinciale, salva comunque la possibilità di successivi eventuali conguagli. I contribuenti riceveranno entro le previste scadenze appositi prospetti riassuntivi del tributo con allegato modulo per il versamento.

In sede di prima applicazione il tributo è liquidato sulla base di quanto disposto dall'art.10 comma 2 D.L.35/13 e, ove da esso non derogato, dall'art.14 comma 35 del D.L.201/11. A tal fine vengono automaticamente mutuate ai fini TA.R.E.S. le posizioni TA.R.S.U. aperte al 31/12/2012 .

Il costo della spedizione postale della liquidazione e dell'allegato modulo di pagamento è stimato in euro 0,80 cadauno ed addebitato al destinatario a decorrere dalla successiva liquidazione; detto costo non viene addebitato ai contribuenti che comunichino al Comune entro il 15/09/2013 (per l'invio del prospetto di liquidazione del conguaglio 2013) un indirizzo di posta elettronica a cui recapitare la liquidazione. A tal fine i contribuenti possono accedere al sito del comune di Bologna (www. comune.bologna.it- sezione servizi online- servizi tributari- avvisi di pagamento Tares via mail) utilizzando come credenziali per l'accesso il codice fiscale e il pin riportato sull'avviso di pagamento.

Termini di pagamento Tares

In base alle vigenti disposizioni normative in materia il tributo per la sola annualità 2013 è stato riscosso in due rate:

  • rata 1 (acconto) con scadenza 15/07/13, calcolata applicando alla superficie dell'immobile il 50% delle tariffe Tarsu 2012 + il 5% del tributo provinciale, tenendo conto del periodo di occupazione dell'immobile; le modalità di pagamento sono rimaste le stesse vigenti nel 2012.
  • rata 2 (saldo) con scadenza 16/12/13, in cui è stata liquidata la differenza tra l'ammontare dell'intero tributo annuale dovuto sulla base delle tariffe Tares 2013 e l'importo già versato in sede di acconto 2013. Unitamente al saldo è stata versata la maggiorazione sui servizi relativa all'intero anno 2013. Il versamento del saldo e della maggiorazione è stato effettuato mediante il modello F24 trasmesso dal Comune, pagabile presso gli uffici postali o bancari senza alcuna commissione a carico del contribuente.

A decorrere dall’anno 2014 il recupero del tributo relativo all’anno 2013 viene effettuato tramite l’emissione di un avviso di pagamento con le seguenti scadenze:

  • prima rata: 30 settembre
  • seconda rata: 30 novembre

Il versamento deve essere eseguito utilizzando i modelli F24 semplificati allegati all’avviso pagabili senza costi di commissioni presso sportelli bancari e uffici postali e tramite i servizi di home banking.

In caso di smarrimento è possibile richiedere copia dell'avviso e del modello F24 presso l'U.I. Entrate del Comune.

Pagamento della Tares dall'estero
come indicato dalla risoluzione n. 10 del 2/12/13  del Ministero delle Finanze, i residenti all'estero che non possono utilizzare il modello F24, per il pagamento della Tares devono effettuare due bonifici separati:

  • per la quota Tributo sui Rifiuti (codice 3944) - bonifico su iban IT18S0200802450000020067156  - intestato a Comune di Bologna - causale: "codice fiscale del contribuente - saldo Tributo sui rifiuti 2013";
  • per la quota Maggiorazione sui servizi (codice 3955) - bonifico su iban: IT80R0100003245348001150300 - intestato alla Banca d'Italia - BIC: BITAITRRENT (obbligatorio), specificando in causale i seguenti dati:
    1. codice fiscale o partita IVA del contribuente, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;
    2. la sigla "MAGG. TARES", il nome del comune ove sono ubicati gli immobili, codice tributo 3955;
    3. l'annualità di riferimento
    Esempio di compilazione della causale: "codice fiscale del contribuente - MAGG. TARES - BOLOGNA - 3955 - 2013

La copia di entrambi i bonifici deve essere inviata al Comune, all'indirizzo e-mail: tassarifiuti@comune.bologna.it

Solleciti

Il pagamento della tassa non versata alle scadenze è sollecitato dal Comune mediante apposito atto d’accertamento per parziale od omesso versamento alla scadenza notificato al contribuente tramite raccomandata con ricevuta di ritorno con addebito delle spese di emissione e notifica dell’atto.
In tale atto il contribuente viene invitato a pagare l’importo dovuto entro e non oltre 60 giorni dalla notifica del sollecito, con l’avvertenza che in mancanza si procederà alla riscossione forzata dell’importo sollecitato con addebito delle relative spese procedurali e contestuale irrogazione della sanzione di cui all’art. 26 comma 2 di questo regolamento.
Il Comune effettua la riscossione coattiva del tributo con le modalità indicate nell’apposito regolamento comunale sulle entrate e relativa riscossione.

Accertamento e sanzioni

Il tributo è accertato in base alle vigenti disposizioni di legge di cui al l’art.14 D.L.201/11 e D.Lgs. 296/06 art. 1 commi 161 e successivi. Il tributo oggetto di accertamento deve essere versato entro 60 giorni dalla notifica del relativo atto con le modalità di pagamento indicate nell'atto.
Gli atti di accertamento TA.R.E.S. divenuti definitivi valgono come dichiarazione per le annualità successive all'intervenuta definitività, consentendo l'ordinaria liquidazione del relativo tributo.
Sanzioni:
a) per omessa presentazione della denuncia originaria (nuova occupazione/conduzione) o di variazione: 150% del tributo o del maggior tributo dovuto con un minimo di 50 euro;
b) per denuncia originaria o di variazione infedele: 75% del maggior tributo dovuto con un minimo di 50 euro;
c) per errori od omissioni che attengono ad elementi non incidenti sull'ammontare del tributo: 258 euro.
d) per mancata esibizione o trasmissione di atti e documenti o dell'elenco, ovvero la mancata restituzione di questionari nei 60 giorni dalla richiesta o per la loro mancata compilazione o compilazione incompleta o infedele: 258 euro.

Rimborsi

Nel caso in cui sia stato effettuato il pagamento di un importo superiore al dovuto è possibile presentare domanda di rimborso compilando la modulistica predisposta e allegando la documentazione richiesta.

Dove rivolgersi


  • + Ufficio Tassa rifiuti
    Indirizzo: piazza Liber Paradisus, 10 - Torre A - Piano 1° -40129 Bologna
    Orari:

    L'ufficio riceve solo su appuntamento.
    Sportello ordinario e Sportello accertamenti: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 16.30
    Video chat: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 17

    Le prenotazioni degli appuntamenti possono essere effettuate:
    - telefonando al Call Center Tributi: numero verde 800 037 688 (gratuito da telefono fisso e cellulare), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13.

    oppure 

    - tramite i servizi online alla pagina dedicata.

    Eventuali disdette delle prenotazioni degli appuntamenti possono essere effettuate telefonicamente  (utilizzando il numero telefonico sopraindicato) o tramite i servizi online alla pagina disdette.


    Tel.: Call Center Tributi: numero verde 800 037 688 (gratuito da telefono fisso e da cellulare) - dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13.
caricamento in corso...

Ultimo aggiornamento: lunedì 16 gennaio 2017