Dichiarazioni e relativi termini


La TA.R.E.S. - come del resto già la TARSU - non viene applicata automaticamente sulla base dell'espletamento delle pratiche anagrafiche, ai fini dell'applicazione del tributo occorre infatti presentare apposita dichiarazione.

Occorre dichiarare:

a) l’inizio del possesso, occupazione o detenzione (dichiarazione di nuova iscrizione)

b) la cessazione del possesso, occupazione o detenzione, trasferimento in altro Comune (dichiarazione di cessazione)

c) la variazione della superficie e/o della destinazione d’uso, a suo tempo dichiarata (dichiarazione di variazione)

d) il cambiamento d’abitazione o trasferimento di sede dell’attività entro la città (dichiarazione di trasferimento).

Dichiarazione di inizio possesso, occupazione o detenzione

La dichiarazione di inizio possesso, occupazione o detenzione deve essere presentata entro il termine previsto dall’art.28 commi 2 e 3 del regolamento TA.R.E.S. approvato con deliberazione PG n.109325/2013.

Dichiarazione di variazione o di trasferimento che comporti un aumento della superficie assoggettata a tributo

La dichiarazione di variazione o di trasferimento che comporti un aumento della superficie assoggettata a tributo deve essere presentata entro l’ultimo giorno del trimestre solare in cui è avvenuta la variazione o il trasferimento, con effetto dal primo giorno del trimestre solare successivo a quello di effettiva variazione o trasferimento a prescindere dalla tempestività della dichiarazione.

Esempi:

1) variazione o trasferimento avvenuta  nel 1° trimestre solare, gennaio-marzo, dichiarazione da presentare entro il 31 marzo con decorrenza 1°aprile.

2) variazione o trasferimento avvenuta  nel 1° trimestre solare, gennaio-marzo, dichiarazione da presentare entro il 31 marzo ma effettivamente presentata in luglio: anche se presentata in ritardo la dichiarazione consente comunque il recupero del tributo dal 1° aprile.

Dichiarazione di variazione che comporti una diminuzione della superficie assoggettata a tributo

La dichiarazione di variazione che comporti una diminuzione della superficie assoggettata a tributo deve essere presentata entro l’ultimo giorno del trimestre solare in cui è avvenuta la variazione, con effetto dal primo giorno del trimestre solare successivo a quello di effettiva variazione. In caso di dichiarazione tardiva la variazione ha effetto dal primo giorno del trimestre solare successivo alla data di presentazione della dichiarazione.

Esempi:

1) variazione avvenuta  nel 1° trimestre solare, gennaio-marzo, dichiarazione da presentare entro il 31 marzo con decorrenza 1°aprile;

2) variazione avvenuta nel 1° trimestre solare, gennaio – marzo, dichiarazione presentata a luglio, decorrenza 1° settembre.

Dichiarazione di trasferimento che comporti una diminuzione della superficie assoggettata a tributo

La dichiarazione di trasferimento che comporti una diminuzione della superficie assoggettata a tributo deve essere presentata entro l’ultimo giorno del trimestre solare in cui è avvenuto il trasferimento, con effetto dal primo giorno del trimestre solare successivo. La dichiarazione tardiva ha effetto dal primo giorno del trimestre solare successivo alla data di sua presentazione, salvo che il contribuente non possa documentare oggettivamente l'effettiva data di trasferimento, in tal caso la dichiarazione- sebbene tardiva avrà effetto a decorrere dal primo giorno del trimestre solare successivo al documentato trasferimento; a tal fine si dovrà dimostrare di aver perso il possesso o di non aver continuato l’occupazione o la detenzione dei locali ed aree presentando le chiusure delle utenze (luce, acqua e gas), relative ai locali da cui ci si è trasferiti.

Esempi:

1) trasferimento avvenuto nel 1° trimestre solare, gennaio-marzo, dichiarazione da presentare entro il 31 marzo con decorrenza 1°aprile;

2) trasferimento avvenuto nel 1° trimestre solare, gennaio – marzo, dichiarazione presentata a luglio con decorrenza 1° settembre;

3) trasferimento avvenuto nel 1° trimestre solare, gennaio – marzo, dichiarazione presentata a luglio ma con adeguata documentazione: decorrenza 1° aprile.

L’omissione o l’infedeltà della dichiarazione relativa all’annualità di inizio occupazione, possesso o detenzione si intende tacitamente confermata anche per  le annualità successive quando non si  provveda a presentare o rettificare la dichiarazione entro il 20 gennaio successivo a ciascuna delle annualità.

Dichiarazione di cessazione del possesso, occupazione o detenzione

La dichiarazione di cessazione del possesso, occupazione o detenzione deve essere presentata entro l’ultimo giorno del trimestre solare in cui il soggetto passivo ha perduto la disponibilità dei locali e aree, con effetto dal primo giorno del trimestre solare successivo.

In caso di dichiarazione tardiva la cessazione potrà essere disposta con decorrenza dal primo giorno del trimestre solare successivo all’effettiva perdita della disponibilità del locale o area a condizione che il contribuente possa adeguatamente e oggettivamente documentarla e datarla.

Si considera idonea prova di cessazione:

a) se il tributo è stato assolto da altro soggetto subentrante a seguito di dichiarazione;

b) la dimostrazione dell’avvenuta cessazione dell’utenza elettrica intestata allo stesso contribuente per l’immobile in questione;

c) la presenza di un subentrate a seguito dell’avvenuta locazione (con contratto registrato) del medesimo locale a soggetto diverso dal contribuente;

d) la lettera di disdetta del contratto di locazione, notificata al proprietario-locatore e copia del contratto di locazione, regolarmente registrato, oggetto di disdetta.

Esempi:

1) cessazione avvenuta nel 1° trimestre solare, gennaio-marzo, dichiarazione da presentare entro il 31 marzo con decorrenza 1°aprile;

2) cessazione avvenuta nel 1° trimestre solare, gennaio – marzo, dichiarazione presentata a luglio decorrenza 1° settembre;

3) cessazione avvenuta nel 1° trimestre solare, gennaio – marzo, dichiarazione presentata a luglio con prova di cessazione: decorrenza 1° aprile.

Dichiarazione Tares 2013

Solo per il 2013 (di transizione al nuovo tributo) le dichiarazioni TARES sono soggette alle seguenti  scadenze:

  • dichiarazioni relative ai primi 3 trimestri solari (da gennaio 2013 a settembre 2013): termine di presentazione 30 settembre 2013.
  • dichiarazioni relative al quarto trimestre solare (ottobre-dicembre 2013): termine di presentazione  31 dicembre 2013.

Competenze

Ultimo aggiornamento: lunedì 16 gennaio 2017