Servizi e Sportelli Sociali

1 Ottobre 2019 I laboratori del Piano di Zona: Quartiere Porto Saragozza

Laboratorio Porto SaragozzaLaboratorio Porto Saragozza
I laboratori di Quartiere per la costruzione del Piano di Zona hanno visto una prima fase dedicata alla condivisione degli obiettivi e delle priorità processuali e conclusa con l'approvazione del Piano di Zona 2018-2020.  Nell'estate 2019 ha preso il via la fase progettuale, dedicata all'implementazione di progetti e azioni sulla base delle priorità emerse.
Di seguito obiettivi e progettazioni del Quartiere Porto-Saragozza.

Obiettivi e priorità della progettazione

Priorità individuate
- Prevenzione e contrasto all'isolamento e alla solitudine di persone fragili che non si rivolgono alla rete dei Servizi pubblici
- Promozione di opportunità di socializzazione e di sostegno

Soggetti sui quali si è scelto prioritariamente di intervenire
Famiglie e anziani soli a rischio di isolamento

Zona bersaglio in cui focalizzare l'azione

Zona Saffi, ricompresa tra le vie Zanardi, Silvani, Malvasia, Casarini, Tanari

Progetti e azioni in corso di realizzazione

1. Portierato di comunità. La proposta principale prevista dal Piano di Zona del Quartiere Porto-Saragozza è la progettazione e realizzazione di un Portierato di Comunità con l’obiettivo di contrastare  le nuove solitudini sociali. A tal fine il Quartiere, in raccordo con l’Area Welfare e Promozione del Benessere della Comunità e l’Ufficio di piano, sta provvedendo a predisporre un apposito capitolato di gara l’attivazione di un servizio di coordinamento delle attività, mettendo in rete le realtà presenti sul territorio e le loro esperienze, e promuovendo occasioni di conoscenza, confronto, scambio, collaborazione nella zona bersaglio (vie Zanardi, Malvasia, Tanari, Casarini e Scalo). Il Quartiere Porto-Saragozza è inoltre impegnato nella ricognizione di possibili spazi da destinare all’insediamento del portierato.

2. Progetto “Insieme si può”
, promosso raggruppamento composto dall’associazione Nuovamente, quale capofila, dall’Associazione Dedalus di Jonas e da Forma-Azione in Rete di Piazza Grande. Nel progetto, finanziato tramite bando regionale DGR 699/2018, sono confluite alcune delle azioni proposte durante il percorso partecipato del Piano di Zona. In particolare è stata realizzata un’indagine conoscitiva (condotta con il coinvolgimento degli studenti provenienti dal Liceo delle Scienze Umane ed Economico Sociale “L. Bassi”) che ha avuto come obiettivo specifico l’acquisizione di informazioni riguardo alle tipologie familiari, i bisogni, la solitudine e il grado di benessere dei residenti Zona Bersaglio. Parallelamente sono stati realizzati percorsi laboratoriali di teatro per 140 ore, condotti dall’Associazione Cratere Centrale, con lo scopo di fare emergere il tema della solitudine e del disagio attraverso gli strumenti delle arti dal vivo. Le attività si sono svolte tra aprile e giugno 2019.

3. Progetto “Porto delle comunità”, finanziato con fondi PON Metro Bologna BO 3.3.1.c e  proposto dal raggruppamento composto da A.I.C.S. Comitato provinciale di Bologna Associazione, quale capofila, da Nuovamente e da Associazione Dedalus di Jonas. Le azioni proposte e riconducibili al Piano di Zona riguardano in particolare la realizzazione di un’indagine socio economica rispetto alle barriere architettoniche presenti nella zona bersaglio; l’attivazione di percorsi formativi sul tema del verde urbano e  la successiva realizzazione di arredi pensili ortivi e ornamentali nell’area bersaglio, con il coinvolgimento dei residenti; l’implementazione di attività di formazione per il sostegno alla fragilità della popolazione anziana e di prevenzione della non autosufficienza, orientate a promuovere e sostenere gli aspetti dell'invecchiamento.

4. Progetto “Parco della Resilienza”
.  Il Quartiere Porto-Saragozza in stretta collaborazione con Acer e Fondazione per l’Innovazione Urbana, sta coordinando il percorso di comunicazione e co-progettazione del progetto del “Parco della resilienza” che nascerà sull'area di Edilizia Residenziale Pubblica tra le vie Malvasia, Pier de' Crescenzi, Casarini e dello Scalo. Tale percorso accompagnerà la rigenerazione dell'area, in continuità con il lavoro di ascolto dei bisogni condotto in occasione dei Laboratori di Quartiere 2017, con lo scopo di definire la vocazione dell'ex palestra dismessa presente all’interno del comparto, condividere proposte sugli arredi destinati allo spazio pubblico, verificare miglioramenti relativi all’accessibilità dell'area.

Per informazioni

Ufficio Reti e Lavoro di Comunità - via dello Scalo 21
tel. 051 525824 - 525857 - 525814 - 525822  - fax 051 525802
ufficioretiportosaragozza@comune.bologna.it