Servizi e Sportelli Sociali

1 Ottobre 2019 I laboratori del Piano di Zona: Quartiere Borgo Panigale Reno

Laboratorio B.P.R.Laboratorio B.P.R.
I laboratori di Quartiere per la costruzione del Piano di Zona hanno visto una prima fase dedicata alla condivisione degli obiettivi e delle priorità processuali e conclusa con l'approvazione del Piano di Zona 2018-2020. Nell'estate 2019 ha preso il via la fase progettuale, dedicata all'implementazione di progetti e azioni sulla base delle priorità emerse.

Di seguito obiettivi e progettazioni del Quartiere Borgo Reno.

Obiettivi e priorità della progettazione


Priorità e obiettivi individuati dal Quartiere

- Promozione di opportunità culturali, sportive, ricreative, che contrastino la solitudine e siano di sostegno a famiglie e persone in condizione di fragilità che non si rivolgono alla rete dei servizi sociali
- Rafforzamento delle relazioni positive e di collaborazione fra i servizi sociali e di quartiere e i soggetti organizzati del territorio
- Sensibilizzazione dei cittadini a riconoscere i segnali di allerta all'insorgere di difficoltà e a orientare la richiesta di aiuto ai servizi del territorio

Soggetti sui quali si è scelto prioritariamente di intervenire

Famiglie in difficoltà con minori e/o anziani, nuclei monogenitoriali, persone sole a rischio di isolamento

Zona bersaglio in cui focalizzare l'azione

Casteldebole, Birra, Triumvirato-Pietra

Progetti e azioni in corso di realizzazione

Rispetto agli obiettivi prioritari e alle zone bersaglio individuate nel Piano di zona, l’obiettivo è mettere a sistema le opportunità presenti per ottimizzare le risorse e offrire risposte adeguate ai bisogni.

1. Centro Bacchelli. Il Centro è stato oggetto di una riqualificazione e, in raccordo con l’Area Welfare e Promozione del Benessere della Comunità, e con le risorse del Pon Metro asse 3.3.1.a è stata predisposta una gara di affidamento della gestione del centro polifunzionale con le finalità emerse nei Laboratori di Quartiere: favorire relazioni intergenerazionali, valorizzare la zona e diventare un centro polifunzionale di scambio virtuoso tra associazioni e quartiere, diventare un luogo della comunità all’opera.

2. “Conversazioni con i cittadini”. Il progetto si inserisce nell’ambito dell’obiettivo prioritario del Piano di zona di sensibilizzazione dei cittadini a riconoscere i segnali di allerta all'insorgere di difficoltà e a orientare la richiesta di aiuto ai servizi del territorio. Il tutto attraverso la promozione di attività di formazione e informazione e la creazione di occasioni scambio e sensibilizzazione delle nuove generazioni. Tra le azioni previste, la realizzazione da parte dell’Ufficio giovani di video-interviste svolte da giovani tirocinanti, in collaborazione con il Servizio sociale territoriale, rivolte ad anziani più o meno fragili, ai loro caregiver, ma anche a volontari di associazioni che gestiscono luoghi che frequentati da anziani. Le video-interviste, oltre a essere un’occasione di incontro e scambio tra generazioni, costituiranno uno strumento utile all’effettuazione degli incontri informativi (conversazioni con i cittadini) che saranno svolti a partire dall’autunno al Centro Bacchelli.

3. “Insieme per sostenere e partecipare...”. Il progetto è finanziato dal bando DGR 699/2018 e vede capofila il Centro Sociale Villa Bernaroli. Prevede azioni rivolte in particolare alle persone sole a rischio di isolamento (in prevalenza anziani), a famiglie in difficoltà (in povertà assoluta o relativa) con minori, a nuclei monogenitoriali. Pagina web del progetto: https://www.villabernaroli.it/--insieme-per-sostenere-e-partecipare.html

4. ProgettoGratuità”. Il progetto prevede l’iscrizione gratuita ad attività sportive presso palestre o associazioni sportive per bambini e ragazzi/bambini segnalati dai servizi o le cui famiglie hanno problematiche di natura economica, raggiungendo circa un centinaio di bambini. Grazie alla disponibilità delle associazioni e polisportive del territorio sono stati accolti ad oggi circa 100 bambini e ragazzi. Si è avviato inoltre un tavolo di Quartiere con Servizio Sociale Territoriale e Servizio Educativo scolastico territoriale per incrociare le opportunità di “gratuità”con i bisogni delle famiglie.

5. In cantiere... un Patto di collaborazione nel Parco della Noce. Nella zona Triumvirato-Pietra dall’autunno 2019 sarà attivo un patto di collaborazione nel Parco della Noce per la gestione del verde, oltre alla presenza di un punto di ritrovo a carattere sociale e ricreativo. L’idea è anche che nella zona di Via Nani, vicino alla Casa della Salute, si possano progettare azioni di animazione territoriale, attività culturali e rivolte ai giovani.

Sul tema della collaborazione con il Quartiere e della conoscenza fra Associazioni emerso nel Laboratorio del Piano di zona il Quartiere svolge già un’opera di raccordo importante. Un esempio fra tutti è rappresentato dal Community Lab di Borgo Panigale Reno, giunto quest’anno alla sua 6° edizione, che coinvolge la zona della Barca.

Le linee guida regionali Community Lab, esito del percorso formativo e partecipativo promosso dall’Agenzia sanitaria regionale a partire dal 2013, al quale partecipò fin dall’inizio il Comune di Bologna, hanno trovato attuazione e continuità in quest’esperienza volta ad animare l'estate di bambini e ragazzi, trasformando il quartiere in un ricchissimo contenitore di corsi e laboratori, con proposte a basso costo, rivolte in modo particolare ai nuclei più fragili.


Per informazioni:
Ufficio Reti e Lavoro di Comunità - via Battindarno 123

tel. 051 6177861 - fax 051 6194120 e-mail: ufficioretiborgopanigalereno@comune.bologna.it
Riceve su appuntamento