Servizi e Sportelli Sociali

31 Maggio 2018 Un anno di lavoro del Copid

Logo CopidLogo Copid
Dalla fine del 2016 è stato istituito dal Distretto Città di Bologna il “Comitato Progettazione Integrata per la Disabilità” (COPID), organismo nato allo scopo di aprire un tavolo permanente di confronto tra i servizi sociali e sanitari e le associazioni di disabili e/o dei loro familiari “finalizzato alla co-progettazione e alla condivisione di interventi innovativi su bisogni specifici del disabile”.

Si è concluso positivamente il primo anno di sperimentazione del Copid e sono stati numerosi e partecipati gli eventi organizzati dalle 35 associazioni rivolte alla disabilità aderenti al comitato.
Lo spirito innovativo e sperimentale che ha caratterizzato il primo anno di attività e co-progettazione proseguirà anche nel 2018. A riconoscimento dell’importante ruolo  ideativo ed organizzativo, rappresentato dalla variegata realtà dell’associazionismo cittadino impegnato sul tema della disabilità adulta, il distretto di Bologna ha incrementato le risorse finanziarie da 37 mila euro a 45 mila euro del 2018.
Le associazioni stanno già lavorando sulla riproposizione dei progetti promossi e realizzati lo scorso anno e sulle nuove idee progettuali che saranno messe in campo dalle prossime settimane e sino alla fine dell’anno.

Aderiscono al Copid: Anpvi, Agfa, Aias, Alice, Aisa, Aism, Aliante, Amici di Luca, Amici oopera Immacolata, Anffas, Anglat, Angsa, Arad, Arca, Assisla, Ass Retinite Pigmentosa, Bologna senza barruiere, Ceps, Ass.ne CDH,  Didi Ad Astra, DSiverlibero, Ens, Fond.Campidori-Simpatia e amicizia, Fond.Dopo di noi, Fond.Gualandi, Futura, Grd, Ierfop, Ist.Cavazza, Noi insieme a Sherazad, Opimm, Passo passo, UICI, Welfare e diritti.
Leggi tutto nel sito della azienda USL di Bologna