Servizi e Sportelli Sociali

21 Giugno 2017 Programmi di azione biennale sulla disabilità. Torino 2009, Bologna 2013, Firenze 2016. Oggetti smarriti?

carrozzinecarrozzine
Come ricorderete la legge quadro sull'handicap 104/92 prevede il "Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità", che rappresenta la linea guida per le politiche governative in materia nei tre anni che dovrebbero passare tra una Conferenza nazionale sulle politiche per la disabilità e l'altra.
Il programma di Torino era sostanzialmente simile a quello che venne poi presentato a Bologna 4 anni dopo. Di quello presentato a Bologna, nei due anni successivi, quasi nulla aveva trovato attuazione.

Ora a distanza di otto mesi dalla presentazione alla Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità di Firenze del settembre 2016, il "II Programma di Azione Biennale" non è ancora stato pubblicato né formalmente è in vigore. Un segnale decisamente negativo per le politiche sulla disabilità. Ma che cosa è accaduto? Leggi tutto su superando
(fonti superando.it, redazione sportello sociale)

Aggiornamenti della notizia

[12/7/17] Riprende il faticoso cammino del Programma di Azione
«Quel documento è il risultato di due anni di lavoro, su aspetti di particolare rilievo e delicatezza, dal riconoscimento della disabilità alla vita indipendente, dalla mobilità al diritto allo studio, dall’inclusione lavorativa alla tutela della salute. Non poteva rimanere ancora in un cassetto!»: così Vincenzo Falabella, presidente della FISH, commenta l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del “II Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità”, auspicando ora che i successivi, necessari passaggi siano molto celeri