Servizi e Sportelli Sociali

6 Marzo 2017 Aperto il Bando Home Care Premium, assistenza domiciliare ai dipendenti pubblici e ai loro familiari

Logo BandoLogo Bando
Ha preso il via Bando Home Care Premium 2017: il programma Inps di assistenza domiciliare ai  dipendenti o pensionati pubblici disabili e non autosufficienti, o ai loro coniugi, familiari di primo  grado e minorenni orfani.
I destinatari del programma potranno beneficiare dell’assistenza domiciliare mediante instaurazione di un rapporto di lavoro domestico con un assistente familiare (badante), grazie ad un contributo economico, proporzionato al bisogno della persona disabile e non autosufficiente, nonché al reddito ISEE, da un minimo mensile di 550 euro ad un massimo di 1.050 euro.
All’importo spettante verranno detratte eventuali altre provvidenze riconosciute dall’Istituto stesso o da altre Amministrazioni Pubbliche, come ad esempio l’indennità di accompagnamento.

Accanto al contributo per le assistenti familiari il bando prevede il finanziamento anche dei cosiddetti "servizi integrativi", ossia alcune prestazioni erogate da Enti pubblici socio-assistenziali, a condizione che abbiano stipulato una convenzione con l'Inps. Questi servizi personalizzati (assistenza domiciliare integrata, accesso al Centro diurno,...) verranno meglio definiti e avviati nell'ambito della valutazione e condivisione del piano assistenziale delle persone che accederanno al beneficio.

Oltre i dipendenti e pensionati assicurati presso la gestione pubblica, gli interventi possono essere destinati a loro familiari quali:
- coniugi, per i quali non sia intervenuta sentenza di separazione;
- parenti e affini di primo grado anche non conviventi;
- soggetti legati da unione civile e i conviventi ex legge n. 76 del 2016;
- giovani minori orfani degli assicurati presso le gestioni dei dipendenti pubblici.

Il programma Home Care Premium durerà diciotto mesi (dal 1° luglio 2017 al 31 dicembre 2018) e sarà destinato a 30mila beneficiari selezionati sulla base di una graduatoria basata sulla gravità della disabilità, dell’ISEE e dell’età  anagrafica del richiedente. La graduatoria sarà pubblicata il prossimo 20 aprile sul sito INPS.

PER FARE DOMANDA

La domanda potrà essere trasmessa fino al 30 marzo 2017, esclusivamente per via telematica sul sito dell'Inps, previa presentazione all’INPS da parte del CAF della DSU che attesta l’ISEE del richiedente. A fronte della scadenza ravvicinata del Bando è quindi consigliabile prendere appuntamento quanto prima con un CAF (elenco CAF Bologna) o con il proprio commercialista al fine di ottenere la DSU in tempi utili.
Dopo la pubblicazione della graduatoria, prevista per il 27 aprile,  sarà possibile presentare nuove domande,  sia per coloro che non hanno presentato domanda entro il 30 marzo, che, in caso di aggravamento,  per coloro che hanno già presentato domanda entro i termini. Le nuove domande accolte comporteranno l’aggiornamento della graduatoria e saranno  ammesse  in  graduatoria  il  trentesimo  giorno  a  decorrere  dalla  data  di presentazione. La graduatoria aggiornata sarà pubblicata sul sito dell'Inps.

>> Scarica il bando

>> Consulta la scheda sul sito dello Sportello sociale

> > Leggi la dettagliata scheda illustrativa del bando e delle procedure da  seguire nel sito handulex.org

Per informazioni
Punto Unico di Accesso - ASP Città di Bologna
Viale Roma n 21
lunedì-mercoledì-venerdì dalle ore 10  alle ore 13
martedì e giovedì dalle ore 10 alle ore 16
Telefono: 051/6201445 - e-mail : assistenzadomiciliarehcp@aspbologna.it

 

Ha preso il via Bando Home Care Premium 2017: il programma Inps di assistenza domiciliare ai dipendenti o pensionati pubblici disabili e non autosufficienti, o ai loro coniugi, familiari di primo

grado e minorenni orfani.

I destinatari del programma potranno beneficiare dell’assistenza domiciliare mediante instaurazione di un rapporto di lavoro domestico con un assistente familiare (badante), grazie ad un

contributo economico, proporzionato al bisogno della persona disabile e non autosufficiente, nonché al reddito ISEE, da un minimo mensile di 550 euro ad un massimo di 1.050 euro.

All’importo spettante verranno detratte eventuali altre provvidenze riconosciute dall’Istituto stesso o da altre Amministrazioni Pubbliche, come ad esempio l’indennità di accompagnamento.

 

Accanto al contributo per le assistenti familiari il bando prevede il finanziamento anche dei cosiddetti “servizi integrativi”, ossia alcune prestazioni erogate da aziende, strutture ospedaliere ed enti

pubblici socio-assistenziali, a condizione che abbiano stipulato una convenzione con l'Inps. Tra questi servizi rientrano quelli resi da psicologi, fisioterapisti, logopedisti, come pure le prestazioni

in strutture extradomiciliari, i servizi di sollievo a favore del nucleo familiare, il trasferimento assistito del disabile per specifici e particolari necessità (visite mediche, accesso al centro diurno etc.)

e percorsi di integrazione scolastica. Anche per questi servizi integrativi, il contributo è calcolato in base al grado di disabilità e all'ammontare dell'Isee del richiedente.

 

Oltre i dipendenti e pensionati assicurati presso la gestione pubblica, gli interventi possono essere destinati a loro familiari quali:

- coniugi, per i quali non sia intervenuta sentenza di separazione;

- parenti e affini di primo grado anche non conviventi;

- soggetti legati da unione civile e i conviventi ex legge n. 76 del 2016;

- giovani minori orfani degli assicurati presso le gestioni dei dipendenti pubblici.

 

Il programma HCP durerà poi dal 1° luglio 2017 al 31 dicembre 2018 in favore di 30mila beneficiari selezionati sulla base di una graduatoria basata sulla gravità della disabilità, dell’ISEE e dell’età

anagrafica del richiedente. La graduatoria sarà pubblicata il prossimo 20 aprile sul sito INPS.

 

Per fare domanda

 

La domanda potrà essere trasmessa fino al 30 marzo 2017, esclusivamente per via telematica sul sito dell'Inps, previa presentazione all’INPS da parte del CAF della DSU che attesta l’ISEE del

richiedente. A fronte della scadenza ravvicinata del Bando è quindi consigliabile prendere appuntamento quanto prima con un CAF (elenco CAF Bologna) al fine di ottenere la DSU in tempi utili.

http://www.comune.bologna.it/media/files/patronati_e_caf_19_febbraio_2016.pdf

 

>> Scarica il bando

https://www.inps.it/docallegati//Mig/Welfare/Bando_Pubblico_HCP_2017.pdf

 

Per informazioni

Punto Unico di Accesso - ASP Città di Bologna

Viale Roma n 21

lunedì-mercoledì-venerdì dalle ore 10 alle ore 13

martedì e giovedì dalle ore 10 alle ore 16

Telefono: 051/6201445 - e-mail : assistenzadomiciliarehcp@aspbologna.it