Servizi e Sportelli Sociali

Notizie

In questa rubrica troverete notizie attinenti le attività e le funzioni degli sportelli sociali e sui servizi e le politiche sociali:

- avvio di nuovi servizi/prestazioni e relativi criteri di accesso
- modifiche ad orari e sedi di servizi
- approvazioni di leggi/piani/regolamenti che offrono nuove opportunità ai cittadini
- segnalazioni di fonti di informazione e documentazione per approfondire i temi di interesse
- segnalazione di bandi, avvisi e quant'altro implica la presentazione di domande
- notizie su progetti e iniziative anche di altri enti e del terzo settore sulle politiche e tematiche sociali
- notizie da siti, quotidiani, riviste, agenzie stampa attinenti i mondi della marginalità e dei servizi sociali
- altro ancora per qualificare l'accesso alle rete dei servizi e delle opportunità territoriali e facilitare la comprensione dei fenomeni sociali

Avvertenza:
Le notizie riportate nel sito da agenzie stampa e siti web, che non sono fonte diretta del Comune di Bologna, vogliono avere le finalità di essere un contributo al dibattito e non riflettono necessariamente le eventuali posizioni in materia del Comune di Bologna.

 

  • 18 Febbraio 2019 | Giovani e adolescenti: 1,6 milioni di euro per 16 progetti nei quartieri e nell’area metropolitana nel segno della cultura tecnica e dell’innovazione sociale vedi

    logo pon metrologo pon metro
    Sono 16 i progetti presentati da soggetti del Terzo settore, che si sono aggiudicati i contributi previsti dal bando da 1,6 milioni del Comune di Bologna per lo sviluppo di progetti di Cultura Tecnica per l'Innovazione Sociale nell'ambito dell'Asse 3 Servizi per l'inclusione sociale - PON METRO “Città Metropolitane” 2014-2020.
    La graduatoria degli assegnatari è stata pubblicata sul sito web del Comune di Bologna e già a fine mese è prevista una prima riunione tecnica per dare il via ai lavori e passare alla fase operativa dei progetti che coinvolgeranno gli adolescenti e i giovani di Bologna e dell'area metropolitana. Nella fase di implementazione sarà molto importante che le attività vengano integrate con le altre progettualità inserite nei territori di riferimento, per ricercare sinergie e massimizzare i risultati delle risorse impiegate. Gli enti locali coinvolti metteranno in campo adeguati strumenti di coordinamento per accompagnare lo sviluppo delle attività.
    Leggi nel sito del Comune

  • 11 Febbraio 2019 | Sportello sociale Savena. Chiuso martedì 19 febbraio vedi

    logo sportellologo sportello
    Causa spostamento in altro locale della sede di via Faenza 4, lo Sportello sociale della zona Savena rimarrà chiuso per tutta la giornata di martedì 19 febbraio p.v.

  • 5 Febbraio 2019 | Bologna si prende cura. Dal 28 febbraio al 2 marzo tre giornate dedicate al welfare cittadino vedi

    LocandinaLocandina
    Raccontare la qualità del nostro welfare, sociale, sanitario, educativo, abitativo e culturale, la sua storia e le prospettive. E' questa l'idea al centro di "Bologna si prende cura. I tre giorni del welfare", la grande manifestazione che animerà la nostra città dal 28 febbraio al 2 marzo.

    Tre giornate per toccare con mano i servizi, le buone prassi, i progetti, promossi dal Comune di Bologna in sinergia con le istituzioni e gli attori sociali del territorio.
    In programma oltre 50 eventi tra convegni con ospiti internazionali, seminari e workshop, mostre, spettacoli, proiezioni, passeggiate di quartiere, laboratori con i cittadini.

    "Bologna si prende cura – I tre giorni del welfare" sarà presente in città in diversi luoghi e tutti gli appuntamenti sono aperti alla cittadinanza, ai professionisti e a ingresso gratuito. Nell’aula magna di Santa Lucia dell’Alma Mater Studiorum- Università di Bologna, nella sala dello Stabat Mater della biblioteca dell’Archiginnasio e a Palazzo d’Accursio sarà possibile partecipare a convegni di carattere scientifico e divulgativo sugli strumenti più evoluti per la pianificazione di politiche socio-sanitarie: dalle mappe di fragilità, all’epigenetica, ai modelli di welfare.
    Apertura il 28 febbraio con un appuntamento di carattere internazionale nell’aula magna di Santa Lucia: l’epidemiologo Michael Marmot, il sociologo Mauro Magatti e l’economista Luigino Bruni ragioneranno, dai rispettivi punti di vista, sul tema della lotta alle diseguaglianze; nel pomeriggio alla sala Stabat Mater dell’Archiginnasio spazio agli amministratori che nelle città italiane si trovano ad affrontare la sfida di innovare il welfare. Si confronteranno gli assessori di cinque grandi città capoluogo di regione che sono anche Città Metropolitane: Bologna, Torino, Milano, Napoli e Cagliari.

    A Palazzo Re Enzo sarà in esposizione la mostra "1919-2019 Bologna, cento anni di welfare", che racconta un secolo di welfare bolognese dal Sindaco Francesco Zanardi alle Case della Salute. Mentre gli operatori dei servizi animeranno il Salone del Podestà portando le loro competenze e saperi e incontrando la cittadinanza per diffondere al massimo la conoscenza dei servizi, da quelli più tradizionali a quelli più innovativi in tema di politiche abitative, accoglienza, scuola, sanità. Qui, durante le tre giornate, si svolgeranno workshop e si potranno visitare venti spazi allestiti sui temi della promozione della salute e della prevenzione, sui corretti stili di vita, sull’inclusione, il lavoro, il supporto alla fragilità, l’accoglienza dei migranti e la non autosufficienza.
    Sarà allestita inoltre anche una grande emeroteca delle riviste italiane sociali e sociosanitarie. Sempre in tema di documentazione sono state coinvolte anche alcune librerie del centro città che organizzeranno esposizioni di volumi su: "letteratura moderna, emarginazione, differenze", "migrazioni a 360°", "il volontariato nel terzo settore", "letteratura per l'infanzia, diversità, malattia, emarginazione, intercultura".

    Salaborsa sarà il quartier generale delle associazioni che, assieme alle istituzioni danno quotidianamente corpo e gambe ai servizi, costituendone una preziosa trama sociale.

    Ma il welfare arriverà anche sul grande schermo con una serie di proiezioni dedicate nell'ambito del festival Visioni italiane in programma al Cinema Lumière - Cineteca di Bologna.

    La manifestazione si snoderà anche nei quartieri dove sarà possibile partecipare, sabato 2 marzo, a specifici trekking nei luoghi simbolici del welfare bolognese.

    Un momento assolutamente speciale è "Replay, Bologna 6 agosto 2018, autonarrazione di un soccorso" previsto sabato 2 marzo alle 17 nell’Aula Magna di Santa Lucia. Si tratta di un racconto guidato da Matteo Belli che offrirà la possibilità di ascoltare, dalla voce dei diretti protagonisti, come ha funzionato la catena dei soccorsi a Borgo Panigale, lo scorso 6 agosto, dopo l’esplosione dell’autocisterna avvenuta in autostrada.

    I tre giorni del welfare potranno contare sulla mediapartnership di Psicoradio e di Lepida TV che avranno un loro “speach corner” a Palazzo Re Enzo.

    L'ingresso a tutte le iniziative è libero, nel limite dei posti disponibili. E' possibile prenotarsi attraverso l'apposito form>>

    PROGRAMMA COMPLETO>>

    Per informazioni
    Segreteria Organizzativa, itregiornidelwelfare@comune.bologna.it

  • 4 Febbraio 2019 | Estate INPSieme 2019 vedi

    logo iniziativalogo iniziativa
      Al via "Estate INPSieme" il Bando INPS dedicato a soggiorni-studio in Italia o all'estero per i figli di dipendenti pubblici. L'iniziativa prevede un contributo alla quota di soggiorno, che può essere totale o parziale. Possono partecipare tutti gli studenti figli di dipendenti pubblici
    La domanda può essere presentata online, dalle ore 12:00 del 31 gennaio alle ore 12:00 del 28 febbraio 2019. Particolari facilitazioni sono attivate per i giovani con disabilità. Tutti i dettagli sono contenuti nei bandi consultabili nel sito dell'INPS.
    - estate INPSieme 2019 soggiorni in Italia
    - estate INPSieme 2019 soggiorno all'estero

  • 31 Gennaio 2019 | Convegni, corsi conferenze (febbraio 2019) vedi

    sala convegnisala convegni
      Convegni, corsi conferenze su temi sociali a Bologna, e non solo, nel mese di febbraio 2019

    venerdì 1 febbraio (fino al 4 febbraio)
    mostra "Greetings from Italy!"
    a cura di Solo in cartolina e Liquid Traces – The Left-to-Die Boat Case
    ore 18.30, Piedàtterre Studio, via Rolandino 1, Bologna

    sabato 2 febbraio (fino al 23 marzo)
    ciclo di incontri "Welfare civile e co-progettazione"
    a cura di Scuola diocesana di formazione all'impegno sociale e politico
    ore 10, Istituto Veritatis Splendor, via Riva Reno 57, Bologna

    lunedì 4 febbraio
    incontro "Cyberbullismo: e a scuola chi ci pensa?"
    a cura di UCIIM, AIMC, AGe, FIDAE e MY.ME
    ore 16.30, Istituto Figlie di Gesù, piazza Ugolini 1, Reggio Emilia

    mercoledì 6 febbraio
    convegno "Sicurezza e disabilità: comportamenti e stili di vita al lavoro e a casa"
    a cura di OPIMM
    ore 14.00, via del Carrozzaio 7, Bologna

    mercoledì 6 febbraio
    incontro "Crescere insieme" (ciclo Vite in dialogo - 7 incontri per parlare di...attualità sociale a Bologna)
    a cura Parrocchia San Bartolomeo della Beverara e lOratorio Davide Marcheselli
    ore 20,30, Sala Piazza, Centro Civico Borgatti, via Marco Polo 51, Bologna

    giovedì 7 febbraio
    presentazione del volume "1938: l'Italia razzista" (Fabio Isman, Mulino)
    a cura Il Mulino
    ore 17, Museo Ebraico, Via Valdonica 1/5, Bologna

    lunedì 7 febbraio
    conferenze "Sei milioni di anni di migrazioni umane"
    a cura di UBN, BiGeA e SMA
    ore 17.30, Aula A. Ghigi, via San Giacomo 9, Bologna

    venerdì 8 febbraio
    convegno "La protezione dei civili nei conflitti contemporanei: sfide e prospettive"
    a cura di Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra
    presso  Museo "Pigorini", Piazza G.Marconi 14, Roma

    venerdì 8 febbraio (fino al 9 febbraio)
    convegno "Carcere e giustizia: ripartire dalla Costituzione. Rileggendo Alessandro Margara"
    a cura Garante dei detenuti della Toscana
    ore 14, Sala delle Feste, via Cavour 18, Firenze

    venerdì 8 febbraio
    seminario "Parole e pratiche per includere. Le relazioni tra servizi e famiglie LGBT+"
    a cura Progetto europeo Erasmus+ "DOING RIGHT(S)" e Agenzia sanitaria e sociale E.Romagna
    dalle 9 alle 17.30, Terza Torre, Regione Emilia-Romagna, via della Fiera 8, Bologna

    sabato 9 febbraio
    convegno "Uguali e diversi: l’epilessia tra comprensione clinica ed esclusione sociale. Modalità e forme di uno stigma che non passa, nonostante lo sviluppo delle neuroscienze"
    a cura Ass.ne Epilessia E.Romagna
    ore 9, Relais Bellaria Hotel, via Altura 11-bis, Bologna

    sabato 9 febbraio
    incontro "Un the con gli attivisti" (all'interno del progetto "Speack up, prendi la parola!")
    a cura di ass.Diaspora Africana, Servizio d'ascolto Chiesa metodista
    dalle 10 alle 13, Centro interculturale Zonarelli, via Sacco 14, Bologna

    sabato 9 febbraio
    convegno nazionale sulla lettura per tutti e i libri accessibili "Il giardino segreto"
    a cura di CDH Bologna
    dalle 10 alle 13, in Sala Farnese a Palazzo d'Accursio, piazza Maggiore 6, Bologna

    9 - 22 febbraio
    III° Festival delle Biblioteche specializzate di Bologna (11 eventi in calendario in date e luoghi diversi a cura di 17 Bilioteche)
    a cura Biblioteche specializzate di Bologna

    lunedì 11 febbraio
    convegno "Fuori dalla solitudine"
    a cura di COMETE e WELLCOME
    ore 9.30, Sala Conferenze MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna, via Don Minzoni 14, Bologna

    martedì 12 febbraio (e anche 19, 26/2 e 5/3)
    rassegna cinematografica "Gli adolescenti nel cinema"
    a cura Servizio Educativo Scolastico Territoriale del Quartiere S. Stefano
    ore 20, Cinema Antoniano, via Guinizelli 3, Bologna

    giovedì 14 febbraio
    incontro "Se l'America siamo noi. Migranti: i numeri, le risorse, l’accoglienza "
    a cura Centro Cabral
    ore 17,30 , Biblioteca Amilcar Cabral, via S. Mamolo 24, Bologna

    giovedì 14 febbraio
    convegno "Città, immigrazione e sicurezza" (nell’ambito del ciclo Smart City)
    a cura di ll Mulino
    ore 18, presso CUBO - Centro Unipol Bologna, Piazza Viera de Mello, Bologna

    venerdì 15 febbraio
    convegno "Colours make a place better: la prossimità riduce le differenze"
    a cura di Comune di Bologna e Asp Bologna
    ore 16.30, Centro Rostom, via Pallavicini 12

    venerdì 15 febbraio
    convegno "La realtà degli Empori Solidali in Emilia-Romagna"
    a cura di CTSS metropolitana di Bologna, ANCI e Empori Solidali
    alle ore 17,30, Sala del Consiglio Comunale, via dei Mille 9, Casalecchio (Bo)

    venerdì 15 febbraio (fino 17 febbraio)
    seminario "Liberi dalla paura. Meeting delle realtà di accoglienza"
    a cura di Caritas italiana, Fondazione  Migrantes e Centro Astalli
    Sacrofano (Roma)

    sabato 16 febbraio
    convegno "La mia vita in una stanza. Hikikomori, il nuovo fenomeno del ritiro sociale giovanile"
    a cura di Hikikomori Italia
    dalle 14.30 alle 18.30, presso Multisala Cineflash, via Emilia per Forlì 1403, Forlimpopoli (Fc)

    lunedì 18 febbraio
    incontro "Insicurezza al Governo. Il Decreto e l'emergenza: causa o effetto?"
    a cura Ass.ne Antigone
    ore 15, sala del Baraccano, via S.Stefano 119, Bologna

    martedì 19 febbraio
    presentazione del volume "Adolescenti nelle relazioni. Generazioni che co-costruiscono la società-mondo"
    a cura Ordine degli Psicologi
    dalle 17.00 alle 18.30, presso la sede dell'Ordine, via Strada Maggiore 24, Bologna

    martedì 19 febbraio
    incontro "Le chiavi della legalità: un incontro su fenomeno migratorio, diritti e cooperazione internazionale"
    a cura Cubo, Cefa
    ore 18, presso il CUBO, piazza Sergio Vieira de Mello 3, Bologna

    martedì 19 febbraio
    incontro con Andrea Segre e Alessandro Tolomelli "Il volto dell’Altro - viaggiare fuori rotta"
    a cura Centro Studi "G. Donati"
    ore 21, Aula 1, via del Guasto 3/1(angolo Via Zamboni 32), Bologna

    giovedì 21 febbraio (e 22 febbraio)
    convegno "L'Immaginazione. Energia che genera futuro"
    a cura di Animazione Sociale
    presso Centro Altinate, Padova

    venerdì 22 febbraio
    corso "Parliamo del futuro del lavoro. Tu a che punto sei?" (Approfondiamo la conoscenza del mondo del lavoro e scopriamo com’è cambiato il patto psicologico tra datore e lavoratore)
    alle ore 14.30, presso CUBO, Piazza Vieira de Mello 3 e 5, Bologna

    giovedì 28 febbraio (e anche 1 e 2 marzo)
    "Bologna si prende cura - I tre giorni del welfare" (Mostre, convegni, laboratori...50 eventi in totale)
    a cura del Comune di Bologna
    presso Aula Magna di Santa Lucia, Palazzo d’Accursio, Palazzo Re Enzo, Palazzo del Podestà ed altri luoghi

    giovedì 28 febbraio
    convegno “I consultori familiari in Emilia-Romagna: quali traiettorie future”
    a cura Regione E.Romagna
    dalle 14.00 di giovedì 28/2 alle 17.00 di venerdì 1/3, Terza Torre Regione E.Romagna, viale della Fiera 8, Bologna

  • 29 Gennaio 2019 | Nasce la rete bolognese contro la dispersione scolastica vedi

    aula vuotaaula vuota
    Creare un sistema integrato tra istituzioni, scuola e terzo settore, che faccia dialogare tutti gli attori per contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica, in particolare nella fascia adolescenziale, nei 55 comuni della città metropolitana.
    E' l'obiettivo del progetto triennale "ICE- Incubatore di Comunità Educante (ICE)" per raggiungere con interventi di prevenzione 10 mila minori sul territorio metropolitano, grazie a un finanziamento di oltre 700 mila euro dell’impresa sociale "Con i Bambini" nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.
    Leggi nel sito della Città metropolitana

  • 23 Gennaio 2019 | Approvato il Decreto sul reddito di cittadinanza vedi

    sede centro impiegosede centro impiego
    Approvato dal Governo in data 17 gennaio il Decreto relativo al Reddito di cittadinan (RdC) e "quota 100". Per il Rdc confermati i requisiti di accesso. Domande da marzo, on line in un apposito sito o alle Poste o ai CAF. Inps verifica i requisiti.
    Se la domanda viene accettata l'erogazione (che varia in funzione della composizione del nucleo e di affitto/possesso/mutuo casa) ha inzio dopo un mese, termine anche entro il quale si viene contattati dal Centro per l'impiego per la stipula del Patto per il lavoro e il Patto per la formazione (saranno istituite due piattaforme on line in materia).
    I Comuni sono coinvolti se la valutazione individua non solo problematiche economiche ma anche sociali, nel qual caso viene firmato un Patto per l'inclusione con i Servzi sociali, e per le attività di pubblica utilità (max 8h settimanal) previste per i percettori.
    I nodi delle tre offerte di lavoro, della loro tempistica e della loro distanza chilometrica dalla residenza. Le cosiddette norma "anti divano" e le facilitazioni per nuclei con minori di 3 anni e disabili. ll passaggio facoltativo da Rei a RdC.
    I ruoli dei tanti soggetti convolti (Inps, Centri per l'impiego, Enti di formazione bilaterale, Agenzia per il lavoro, Enti interprofessionali, Aziende, Comuni e relativi servizi sociali). Ancora in sospeso il nodo relatvo alle pensioni delle persone legate all'invalidità.

    Per ora è ancora troppo presto per poter avere o dare informazioni precise, lo stesso Call center INPS, da noi interpellato, dichiara di essere in attesa di istruzioni. Sono in previsione tavoli di confronto tra Ministero e Regioni e tra Ministero e associazioni disabili.

    Documentazione

    - Reddito di cittadinanza e quota 100: il Decreto approvato dal CdM in data 17/1/2019
    - Come funzionano; le slide esplicative diffuse dal Governo

    Reddito di cittadinanza e Quota cento: rassegna stampa
    Corriere della sera
    La Stampa
    ll Fatto quotidiano
    Avvenire
    Libero
    Sole 24h
    Il Giornale
    Repubblica

    Approfondimenti tecnici

    Reddito cittadinanza: più confronto con le Regioni, c'è il rischio caos
    “Tutti gli assessori al lavoro che ieri 21 gennaio hanno incontrato il Ministro Luigi Di Maio hanno manifestato una forte preoccupazione su tempi, personale e modalità organizzative che caratterizzeranno la fase attuativa del decreto sul reddito di cittadinanza”, lo ha dichiarato Cristina Grieco – Assessore della Regione Toscana, Coordinatrice della Commissione istruzione e lavoro della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome - all’indomani del confronto avuto con il Vicepresidente del Consiglio e Ministro dello sviluppo economico.

    Il nuovo Reddito di Cittadinanza. Cosa cambia per i Comuni e per gli Ambiti Territoriali
    Lo scorso 17 gennaio è stato approvato il Decreto legge contenente le disposizioni relative all’introduzione del Reddito di Cittadinanza (RdC). Si tratta dell’evoluzione della misura unica nazionale di contrasto alla povertà nota come Reddito di Inclusione (ReI), che viene interamente sostituita e resterà in vigore solo fino al prossimo mese di Aprile. Non mancano in questo passaggio significativi riflessi per Comuni e Ambiti territoriali.

    Disabilità e reddito di cittadinanza
    Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge recante “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”. Il testo entrerà in vigore al momento della imminente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e sarà sottoposto all’esame del Parlamento (dovrebbe iniziare il Senato) per la conversione in legge e le eventuali modificazioni.
    Dei contenuti del decreto è stato dato ampio risalto da stampa e TV. Nella nostra testata, quindi, abbiamo voluto approfondire gli aspetti che riguardano le persone con disabilità che, rispetto a questo intervento, nutrivano comprensibili aspettative a fronte di annunci che ora appaiono disattesi. In calce alla nostra analisi proponiamo anche un focus di approfondimento sulla delicata, quanto ignorata, correlazione fra povertà, impoverimento e disabilità.

    Il Reddito di Cittadinanza? I Caf sono pronti. Ma non abbiamo mai parlato col Governo
    Approvata la misura di reinserimento nel mondo del lavoro . Tra gli istituti coinvolti ci sono anche i Centri di assistenza fiscale. «Ci siamo organizzati in autonomia. Non ci è mai stato comunicato nulla di ufficiale. E nessuno ha risposto alle nostre richieste. Serve un adeguamento del fondo. Con le risorse di oggi arriveremo solo fino a giugno», sottolinea Sergio Silvani direttore Caf Mcl

  • 22 Gennaio 2019 | Sportello lavoro chiuso causa inagibilità della sede vedi

    Causa inagibilità della sede di vicolo Bolognetti, lo Sportello Lavoro del Comune di Bologna resterà chiuso al pubblico fino a data da destinarsi.
    Ulteriori aggiornamenti saranno tempestivamente comunicati su questo sito e sulla pagina Facebook dello sportello lavoro, dove sarà sempre possibile consultare annunci e occasioni di formazione.

     

     

     

  • 21 Gennaio 2019 | Giorno della Memoria 2019, le iniziative istituzionali vedi

    Memoriale ShoahMemoriale Shoah
    Anche quest'anno in occasione del 27 gennaio, 'Giorno della memoria' , sono tantissime le iniziative promosse dal tavolo istituzionale, che unisce Comune, Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana, associazione ANED (ex deportati politici nei campi nazisti), Comunità Ebraica di Bologna, Fondazione Museo Ebraico, Istituto Parri, Università degli Studi di Bologna e Ufficio scolastico provinciale.

    Venerdì 25 gennaio il Consiglio comunale si riunirà in seduta solenne in congiunta con il Consiglio metropolitano. Dopo il saluto della presidente Luisa Guidone, porterà il proprio contributo lo storico Claudio Vercelli; chiuderà la seduta l'intervento del sindaco Virginio Merola. Alle 10, sarà deposta una corona alla lapide dedicata ad Arpad Weisz, sulla Torre di Maratona dello Stadio Renato Dall'Ara.
    Da sabato 19 a lunedì 28 gennaio, in via Cartoleria 9 al Centro Studi Didattica delle Arti, giovani studenti del Liceo Galvani diventeranno "guide memoriali" di "Camelia. Con gli occhi aperti, col cuore fermo", una mostra realizzata in collaborazione con l'Istituto Parri, dedicata a Camelia Matatia, giovane ebrea bolognese perseguitata durante la Shoah. Lunedì 21 gennaio inaugurerà, nella Piazza Coperta di Salaborsa, "Non era giusto non fare niente. La Resistenza della famiglia Baroncini" un'esposizione sulla deportazione femminile, a cura di Ambra Laurenzi, realizzata da Aned ed allestita fino al 27 gennaio.
    Mercoledì 23 gennaio in programma, al Museo ebraico di via Valdonica, c'è un incontro di presentazione del volume "Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione", se ne parlerà con l'autore, Michele Sarfatti; il giorno dopo, giovedì 24 gennaio, al Teatro Testoni andrà in scena “Via da lì, storia del pugile zingaro”, uno spettacolo dedicato a bambine e bambini a partire dagli 11 anni sul pugile Johann Trollmann.

    Dal 26 gennaio al 10 marzo il Museo Ebraico ospita nei suoi spazi espostivi la mostra “1938 La storia”, curata da Marcello Pezzetti e Sara Berger, un percorso espositivo che racconta la tragica storia della legislazione antiebraica fascista, dai primi decreti legge antiebraici per la difesa della razza, che colpirono il mondo della scuola, delle università e gli ebrei stranieri, all’emanazione, il 17 novembre 1938, del corpus più consistente dei provvedimenti normativi controfirmati da Vittorio Emanuele III. E sabato 26 gennaio all'auditorium DAMSLab di piazzetta Pier Paolo Pasolini, sarà proiettato il film "Pentcho" di cui poi si discuterà con Stefano Nicola Sincropi e Giangiacomo De Stefano.

    Domenica 27 gennaio, Giorno della Memoria, si parte, alle 11 del mattino, dal Foyer Respighi del Teatro Comunale di Bologna con lo spettacolo di teatro-danza "Cadono lacrime dalle nuvole" per la regia di Claudia Rota. Al Museo Ebraico sarà presentato il volume di Claudio Vercelli "1938, francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia" e al Teatro delle Ariette del DAMSLab andrà in scena "La notte", uno spettacolo liberamente ispirato al romanzo autobiografico di Elie Wiesel. In serata invece al Cinema Lumière sarà proiettato il film "1938 Diversi", regia di Giorgio Treves e il corto "Arpad Weisz e il Littoriale" per la regia di Pier Paolo Paganelli. Durante la mattinata numerose deposizioni di corone nei luoghi simbolo della Shoah.

    Sempre al cinema Lumière il 28 gennaio sarà proeittato "Un sacchetto di biglie", un film dedicato ai più piccoli che racconta la storia di due fratelli ebrei in fuga per sopravvivere nella Francia occupata dai nazisti, e il 30 gennaio "1945", un film di Ferenc Török dedicato a studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

    Il 28 gennaio nella Sinagoga di Bologna sarà presentato "Barbarie sotto le due Torri", un volume-testimonianza dei devastanti effetti del razzismo nazifascista a Bologna, scritto da Lucio Pardo, già Presidente della Comunità ebraica di Bologna, in collaborazione con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

    Numerose infine le iniziative organizzate su tutto il territorio metropolitano e nei quartieri cittadini. Nel quartiere Porto-Saragozza Respingimenti ieri ... oggiSguardi e MemoriaL'Albero della Memoria. La Shoah raccontata ai bambini. Nel quartiere Navile Per non dimenticare: non erano vite inutili. Nel quartiere Savena 1938. Il mito della razza e le leggi antiebraiche.

    (Fonte: www.comune.bologna.it)

  • 21 Gennaio 2019 | Aperto il bando per borse di studio a studenti in condizioni economiche disagiate vedi

    Studenti che entranoStudenti che entrano
    E' aperto dal 15 gennaio al 26 febbraio 2019 il bando della Città Metropolitana di Bologna per borse di studio a studenti in condizioni economiche disagiate.
    Possono presentare domanda di contributo gli studenti, residenti nel territorio metropolitano, frequentanti le scuole secondarie di secondo grado o gli enti di formazione professionale, la cui Situazione Economica Equivalente (ISEE) non sia superiore a 15.748,78 euro. Prioritariamente verranno soddisfatte le domande ammissibili con ISEE inferiore o uguale a 10.632,94 euro.
    Con questa tipologia di intervento lo scorso anno scolastico sono state erogate più di 2000 borse di studio.

    La presentazione delle domande potrà avvenire unicamente on-line utilizzando un apposito applicativo all'indirizzo https://scuola.er-go.it/. Sarà possibile ricevere assistenza gratuita alla compilazione presso alcuni CAF convenzionati.

    Ulteriori informazioni e il testo del bando sono disponibili sul sito della Città Metropolitana

  • 15 Gennaio 2019 | Disturbi da accumulo. Un incontro mercoledì 23 al Q.re Reno vedi

    accumulo di oggetti in casaaccumulo di oggetti in casa
    La gestione dei casi da accumulo rappresenta un problema che i servizi si sono spesso trovati ad affrontare con notevole difficoltà a causa della complessità del fenomeno e dell'assenza di conoscenze consolidate e di precisi strumenti perativi. Il disturbo da accumulo può essere un disturbo a se stante o la conseguenza di altri disturbi psichiatrici e si caratterizza per l'impulso a raccogliere ed accumulare oggetti (spesso insignificanti ed inservibili come ad esempio riviste, giornali vecchi, bottiglie vuote, confezioni di alimenti, pacchetti di sigarette, ecc...), comportamento che protratto nel tempo arriva, in particolare in età avanzata, al punto di compromettere gli spazi vitali della persona con gravissimi impatti sulla stessa e i suoi familiari nonché sulla comunità.

    Tale disturbo presenta un alto livello di complessità per il suo carattere multidimensionale e per questo richiede di essere affrontato su molti fronti.
    Per questo motivo si è ritenuto opportuno mettere in campo degli interventi di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza al fine intervenire rispetto a situazioni a rischio di accumulo quando il problema non ha raggiunto ancora un livello di criticità così elevato.

    In quest'ottica si inserisce la prima di una serie di serate che si è ritenuto utile organizzare con gli Uffici Reti dei Quartieri al fine di mantenere uno stretto aggancio con il territorio e la comunità.
    Per garantire un approccio multidimensionale, nell'organizzazione sono coinvolti sia l'Azienda Usl di Bologna che APOI, associazione che riunisce professionisti dell'organizzazione che con la loro capacità ed esperienza professionale esercitano un'attività volta a stimolare le capacità organizzative personali. In ambito domestico in particolare aiuta a rendere la casa più spaziosa e accogliente ed a ottimizzare il tempo dedicato alla sua gestione, contribuendo quindi a prevenire  il problema dell'accumulo.

    Prossimo appuntamento mercoledì 23 gennaio, dalle 17 alle 19, alla Sala Falcone/Borsellino di via Battindarno 123 con un incontro dal titolo "Come l'organizzazione genere benessere. Ovvero alleggerisci la tua casa per vivere felice". Leggi il programma dell'evento

  • 10 Gennaio 2019 | Le mappe della fragilità demografica, sociale ed economica nel territorio metropolitano vedi

    AnzianiAnziani
    La zona montana, nella fascia di confine fra le Città metropolitane di Bologna e Firenze, e l'estrema pianura settentrionale del territorio sono gli ambiti caratterizzati da maggiore fragilità a livello metropolitano. Un livello medio-alto di potenziale fragilità è presente, anche nella periferia del Comune capoluogo, mentre una bassa fragilità potenziale caratterizza i Comuni della cintura.
    E' quello che emerge da uno studio - realizzato nell’ambito di un Accordo di collaborazione istituzionale fra Città metropolitana e Comune di Bologna in tema di statistica e ricerche demografiche, sociali ed economiche – che ha mappato la potenziale vulnerabilità nel territorio metropolitano, utilizzando e incrociando una selezione di indicatori demografici, sociali ed economici ricavati da archivi di carattere amministrativo continuamente aggiornati (quali l’anagrafe della popolazione residente e l’archivio delle dichiarazioni dei redditi), i dati del Censimento 2011 e le serie storiche Istat.

    Leggi sul sito della Città Metropolitana di Bologna

     

  • 8 Gennaio 2019 | Dalle parole ai fatti. Documenti sulle norme approvate in Legge finanziaria...e dintorni vedi

    pile di monetepile di monete
    Reddito di cittadinanza, quota cento, decreto Salvini...le norme a impatto sociale ci hanno tenuto compagnia per mesi sui TG e i talk show. Ora la Finanziaria è legge e sono in uscita i decreti sulle due norme simbolo, Reddito di cittadinanza e Quota cento, del Governo Lega-M5s.
    Nel ns sito il testo della bozza di Decreto sul RdC che circola in questi giorni (...in attesa del testo definitivo) e un primo elenco e alcune analisi delle norme a impatto sociale e sanitario. Per non accontentarsi solo dei titoli o dei vecchi 140 caratteri di Twitter.

    - Bozza del decreto sul Reddito di cittadinanza

    - Legge finanziaria: le misure in campo sanitario e sociale
    Grazie ai contributi apparsi puntualmente sulle agenzie quotidiano sanità e redattoresociale, una prima analisi delle misure riferite alla sanità e al sociale.

    - Servizio Studi del Senato
    Estratto presentazione principali norme relative a politiche sociali e per la famiglia Legge finanziaria 2019

    - Un approfondito "speciale" di welforum.it (IRS MIlano) sulla legge di bilancio e le sue ricadute sul sociale
    I temi: povertà, famiglia, welfare aziendale, accoglienza, disabilità, periferie, lavoro, pensioni

    - Manovra & Sociale, ecco com'è andata
    Una scheda riassuntiva dei provvedimenti più significativi nel campo del welfare. Così così azzardo e disabilità, soprattutto rispetto alle promesse fatte. Diminuiscono invece i fondi per servizio civile e cooperazione allo sviluppo. Ma il carico da 90 è stata la pasticciata imboscata del raddoppio dell'Ires. La valutazione complessiva non può quindi che essere negativa

    - La legge di bilancio 2019 e le persone con disabilità
    La legge di bilancio per il 2019 è stata definitivamente approvata dalla Camera dei Deputati. Nel sito HandyLex.org vengono analizzate le parti che più direttamente interessano le persone con disabilità e le loro famiglie, attenendosi a quanto formalmente approvato dal Parlamento e tenendo conto delle forti aspettative soprattutto su alcuni temi.

  • 3 Gennaio 2019 | Piano freddo: 40 posti letto in più nelle strutture di accoglienza per l'allerta gelo vedi

    termometro gelatotermometro gelato
    Per far fronte alle temperature particolarmente rigide di questi giorni, il Comune di Bologna ha deciso di aumentare l’offerta di posti letto nelle strutture di accoglienza: ai 261 posti previsti dal Piano Freddo, se ne aggiungono altri 40. L'offerta supera dunque i 300 posti. Rafforzati in questi giorni anche i turni delle unità di strada che battono a tappeto tutta la città per raggiungere chi non ha un riparo al caldo dove passare la notte.
    Gli operatori dell’Help Center saranno in strada dalle 9 alle 3 di notte, da oggi a sabato. Nella giornata di domenica la fascia serale e notturna sarà coperta dai volontari della Croce Italia. L’obiettivo è intercettare tutte le situazioni di fragilità e tenere monitorate con particolare attenzione le persone che non accettano il posto letto, portando loro coperte e bevande calde.
    Gli operatori saranno inoltre impegnati a coprire i luoghi segnalati dai cittadini attraverso la email instrada@piazzagrande.it, che dal primo dicembre è stata messa a disposizione proprio per ricevere le segnalazioni di persone che vivono in strada.
    Leggi nel sito del Comune