Terremoto

Prima

  • Informarsi sulla classificazione sismica del Comune in cui si abita per conoscere quali norme adottare per le costruzioni, a chi fare riferimento e quali misure sono previste in caso di emergenza. Il territorio di Bologna è stato classificato in zona 3.

È importante preparare:

  • una "borsa dell’emergenza", riposta in luogo facilmente accessibile e noto a tutti i componenti familiari, che dovrebbe contenere: una torcia elettrica; candele e fiammiferi; radio portatile con scorta di pile; telefonino; dinamo per consentire ricarica manuale di batterie; fornellino a gas da campeggio; cartella personale del tipo impermeabile contenente documenti, ricette, valori personali, ecc.; set di pronto soccorso; medicinali indispensabili; vestiti impermeabili; biancheria intima; coperte o sacco a pelo; scarpe possibilmente alte; posate, stoviglie, borracce, apriscatole, coltellino multiuso; cibi in scatola o non deperibili ed acqua potabile.
  • un piano di emergenza familiare, individuando i luoghi più sicuri in cui ripararsi (architravi, stipiti delle porte, mobili robusti come tavoli e letti, oppure contro il muro in un angolo).

Per evitare situazioni pericolose, è necessario fissare bene i mobili, gli oggetti pesanti, quelli in vetro.
Evitare che i letti siano vicini a vetrate, specchi, mensole con oggetti pesanti, ecc.

Durante

Durante l'evento occorre mantenere la calma e non farsi prendere dal panico. E' molto importante adottare alcune semplici misure per proteggersi:

  • Se si è in un luogo chiuso cercare  riparo nel vano di una porta inserito in un muro portante (quello più spesso) o sotto una trave. Può proteggere da eventuali crolli.
  • Ripararsi sotto un tavolo. E' pericoloso stare vicino a mobili, oggetti pesanti e vetri che potrebbero cadere addosso.
  • Non correre verso le scale.
  • Non usare l'ascensore.
  • In auto non sostare nei sottopassaggi, vicino a ponti o terreni franosi.
  • All'aperto, allontanarsi da costruzioni e linee elettriche.
  • Allontanarsi da impianti industriali.
  • Stare lontano dai bordi dei laghi.
  • Evitare di andare in giro a curiosare e raggiungere le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale.
  • Usare il telefono e l'automobile solo in caso di reale necessità.



Earthquake: what to do


During the earthquake keep calm and no panic. Some easy steps have to be taken in order to better protect yourself and other people:

  • In indoor environments: take shelter under a door jamb under a bearing wall (the thickest ones) or under a beam, because they can protect you from possible cave-ins.
  • Take shelter under a table. It is dangerous to stay close to furnitures, heavy objects or windows that could fall upon you.
  • Do not rush to the stairs.
  • Do not take the lift.
  • In a car: do not stop in the underpasses or under a bridge.
  • In the outdoor: stay away from buildings, electric cables, industrial plants, lake shores. Don’t go walking and looking around: try to reach the closest waiting area indicated by the municipal emergency plan as soon as possible.
  • Use phones and cars only in case of real emergency.

Dopo

  • Aspettarsi scosse secondarie di assestamento. È molto probabile che la scossa principale sia seguita da repliche, di intensità inferiore, ma tuttavia ancora in grado di provocare danni.
  • Usare una radio a batterie per avere eventuali informazioni.
  • Verificare che non ci siano feriti.
  • Verificare che non ci siano fughe di gas o rotture dell'impianto idrico.
  • Non accendere la luce, usare una lampada a batterie.
  • Nel caso si abbandoni la casa, chiudere gli erogatori di gas, acqua, energia elettrica.
  • Non cercare di raggiungere l’area colpita ed evitare di muoversi per curiosità.
  • Raggiungere le aree di raccolta predisposte e indicate nel Piano Comunale di Protezione Civile.
  • Verificare che la costruzione in cui si abita non abbia subito danni: se si sono avute lesioni, richiedere il parere di un tecnico e nel dubbio abbandonare la casa.
  • Non usare il telefono, se non per reali esigenze di soccorso.
  • Non usare autoveicoli per lasciare le strade libere per i soccorsi.
  • Non avvicinarsi ad animali in quanto spaventati e imprevedibili e, se possibile, rinchiuderli in luoghi sicuri.
  • Raggiungere con calma la scuola per prendere i bambini senza fretta, in quanto la scuola è un edificio strategico.
  • Collaborare a mantenere le strade sgombre per il passaggio dei veicoli d'emergenza.

Ultimo aggiornamento: venerdì 03 ottobre 2014