Le Città Sane dei Bambini e delle Bambine

Il progetto “Le città Sane dei Bambini e delle Bambine”, promosso dal Comune di Bologna, nasce nel 2008 come progetto pilota e sperimentale dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per promuovere la salute, i corretti stili di vita, in un'ottica di prevenzione del disagio per il target 0-14.

Lo scopo principale del progetto è sviluppare l'autonomia dei bambini nella vita di tutti i giorni e insegnare loro piccole ma sane abitudini di vita in modo divertente, fornendo strumenti in grado di renderli capaci di affrontare le prime difficoltà, imparare a leggere e a scoprire cose nuove, relazionarsi con gli altri bambini, adulti, animali e vivere serenamente nella collettività, con il rispetto dell'ambiente circostante.

Grazie all'ampia co-progettazione con il Terzo Settore e con le altre Istituzioni vengono offerti annualmente laboratori con proposte differenziate per le scuole primarie e secondarie di primo grado, per gli ospedali con l'area pediatrica e per il territorio.

Le  attività  effettuate ed in programmazione anche per quest'anno sono una serie di iniziative/ laboratori offerti ai bambini e ai ragazzi da 0 a 14 anni. Le tematiche significative trattate concernono l'educazione al movimento, l'educazione alimentare, il corretto rapporto uomo-animale, il rispetto dell'ambiente.

La finalità di questo progetto è quindi quella di fornire ai piccoli gli strumenti adeguati affinché possano sviluppare corretti stili di vita promuovendo il senso di coesione e appartenenza al gruppo, in un'ottica di integrazione e di inclusione sociale, aiutandoli così a diventare adulti, capaci a loro volta di costruire una società sana.

Nell'ambito del progetto  Città sane dei Bambini e delle Bambine si evidenziano anche alcune iniziative:

  • La Giornata Mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, appuntamento annuale del giorno 20 novembre: dedicato alla celebrazione della Carta Internazionale dei diritti delle bambine e dei bambini. In occasione di questa data e nei giorni in prossimità dell'evento, vengono organizzati momenti ludici destinati ai bambini delle scuole ed a quelli ricoverati nei reparti ospedalieri pediatrici, rivolti sia ai genitori, sia ai bambini, in collaborazione con Unicef, Cà Rossa e altre Associazioni che promuovono il benessere e i diritti dei bambini a 360°.

  • La Favola degli Occhiali - Con i bambini per vedere bene è un'iniziativa, a cui ha aderito l'AUSL di Bologna, sostenuta dall'Ottica Garagnani a favore di bambini e bambine fra 0 e 14 anni con problemi di visione, appartenenti a famiglie residenti a Bologna e seguite dai servizi sociali del Comune: ai bambini e alle bambine con problemi di visione, gli occhiali prescrittii saranno forniti gratuitamente. 
    Il progetto, inserito all'interno del programma d'intervento "Città Sane dei bambini 2017" prosegue fino al 30 aprile 2018. Quest'anno viene inclusa una fascia ancora più ampia di minori e si rivolge ai residenti a Bologna in carico ai servizi sociali territoriali, della fascia di età compresa tra i 0 e i 14 anni con ISEE del nucleo familiare pari o inferiore a euro 8.000 e a minori stranieri non accompagnati accolti in strutture della città di Bologna, di età compresa tra i 0 e i 18 anni. Non si pongono limiti predefiniti al numero di occhiali.
    Il progetto, attraverso la fornitura  di occhiali completi a favore di minori già  seguiti dai servizi sociali, nonché attraverso esami gratuiti della vista, intende incrementare le misure di contrasto alla povertà nonché gli interventi comunali nell'ambito dell'attività di promozione della salute.

Competenze

Ultimo aggiornamento: lunedì 02 ottobre 2017