Museo Civico del Risorgimento

Museo Civico del Risorgimento
Piazza Carducci 5
40125 Bologna
tel. 051 347592 (reception e biglietteria)

Direzione e uffici
Via de' Musei 8
40124 Bologna
tel. e fax 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Biblioteca del Museo Civico del Risorgimento
Via de' Musei 8
40124 Bologna
tel. e fax 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Certosa
Via della Certosa 18
40133 Bologna
tel. e fax 051 225583
museorisorgimento
@comune.bologna.it

Eventi / appuntamenti / GUERRA ILLUSTRATA, GUERRA VISSUTA | La Grande Guerra a Bologna tra storia e memoria

  • >
Mostre

GUERRA ILLUSTRATA, GUERRA VISSUTA | La Grande Guerra a Bologna tra storia e memoria

A 100 anni dalla fine del primo conflitto mondiale, la mostra intende presentare i risultati del progetto "La Grande Guerra a Bologna tra Storia e Memoria", realizzato grazie al contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri: l’implementazione del portale www.storiaememoriadibologna.it, volto a creare e rendere accessibile una memoria collettiva, cittadina e nazionale sugli avvenimenti legati alla Grande Guerra. In esposizione manifesti e documenti rari dedicati ai prestiti nazionali, molti dei quali realizzati da artisti di primo piano quali Duilio Cambellotti e Achille Luciano Mauzan; fotografie provenienti da archivi pubblici e privati; memorie del “Pantheon dei caduti illustri” creato all’interno della scuola Laura Bassi; documenti dell’Ufficio per notizie alle famiglie dei militari.

Per il catalogo online cliccare qui

GUERRA ILLUSTRATA, GUERRA VISSUTA | La Grande Guerra a Bologna tra storia e memoria Dal 20 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019. Ingresso 5 euro, ridotto 3 euro. Aperto dal martedì al venerdì 9-13, sabato e domenica 10-14, lunedì chiuso. Museo civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5, Bologna. Info 051225583 museorisorgimento@comune.bologna.it In anticipazione alla mostra giovedì 18 ottobre si terrà un evento teatrale notturno in Certosa di e con Simona Sagone "Zanardi: pane, alfabeto e socialismo". Sono inoltre previste visite guidate al Museo (21 ottobre, 4, 10, 25 novembre, 9 dicembre, 20 gennaio), al Lapidario di Santo Stefano, in città e nel Cimitero della Certosa (27 novembre). Dal 20 ottobre disponibili on line percorsi tematici.

 

 

A 100 anni dalla fine del primo conflitto mondiale vengono presentati i risultati del progetto "La Grande Guerra a Bologna tra Storia e Memoria". Manifesti di propaganda dei prestiti nazionali, recentemente restaurati, ricoprono interamente le pareti della sala mostre, nell’intento di rievocare ciò che i nostri antenati potevano vedere sui muri di Bologna e delle altre città italiane ed europee: una propaganda massiccia, multiforme, capillare, perché ogni cittadino senza distinzione di età e condizioni sociale, si sentisse “fronte interno” e si comportasse come tale, contribuendo, secondo le sue possibilità, alla vittoria finale. Nelle vetrine documenti e cimeli originali relativi alla città di Bologna, normalmente non visibili al pubblico, che l'implementazione del portale www.storiaememoriadibologna.it ha permesso di fare conoscere e contestualizzare, riproducendone le immagini e raccontandone la storia: fotografie provenienti da archivi pubblici e privati; memorie del “Pantheon dei caduti illustri” creato all’interno della scuola Laura Bassi negli anni del conflitto; documenti dell’Ufficio per notizie alle famiglie dei militari, la grande esperienza prima bolognese poi nazionale di volontariato femminile, e tanto altro. Al centro della sala un totem per esplorare il modello 3D del Lapidario della Basilica di Santo Stefano, così come si presentava nell'anno dell'inaugurazione (1925), con i nomi dei 2.536 caduti del Comune di Bologna incisi nelle 64 lapidi poste all'interno del chiostro. Attraverso un percorso immersivo, navigando in questi ambienti ricostruiti virtualmente, andiamo a conoscere le vicende individuali, tragiche ed eroiche, che stanno dietro ai nomi incisi sulle lapidi, passando dalle micro-storie familiari e cittadine ai grandi eventi nazionali e mondiali. La vicenda personale di ogni caduto si collega infatti con le località in cui visse, con le battaglie in cui combatté e morì, con le lapidi o i monumenti che ancora lo ricordano, con il ricchissimo materiale documentario conservato sia dalla biblioteca-archivio del Museo che da altri enti pubblici o privati cittadini che lo hanno messo a disposizione.

Una mostra dell'Istituzione Bologna Musei - Museo Civico del Risorgimento in collaborazione con Istituto del Risorgimento Italiano – Comitato di Bologna, Associazione Emilia Romagna al fronte. Con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Emilia-Romagna. In collaborazione con Abbazia di Santo Stefano; Fondazione Archivio Guidotti Magnani; Liceo Artistico Arcangeli, Bologna; Liceo Laura Bassi, Bologna

20 ottobre 2018 – 27 gennaio 2019

Quando

Dal 20 Ottobre 2018 al 27 Gennaio 2019
martedì-venerdì 9-13; sabato e domenica 10-14; lunedì chiuso

Informazioni

Museo Civico del Risorgimento

email
sito web



Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo Civico del Risorgimento

Piazza Carducci 5
40125 Bologna