Progetto Salus Space: inaugurati gli spazi

Alla fine di un percorso di riqualificazione durato oltre 4 anni, il cantiere di SALUS SPACE, in via Malvezza al quartiere Savena, ha finalmente inaugurato le nuove strutture, dando vita ad una nuova centralità urbana: uno spazio multifunzionale che ospita residenze collaborative e servizi per tutti i cittadini, tra cui un Centro studi, una sala per incontri e convegni, una per il coworking e l’Angolo della Storia.

A tagliare il nastro, tre importanti presenze: Antonio Parenti, capo della rappresentanza della Commissione Europea in Italia, l’assessore alle relazioni europee ed internazionali Marco Lombardo, Assessore del Comune di Bologna Marco Lombardo, e la Presidente del Quartiere Savena Marzia Benassi. La cerimonia purtroppo si è svolta ad ingressi contingentati, per via delle disposizioni anti Covid, ma è stata trasmessa in streaming sul canale Youtube e sulla pagina Facebook del progetto.

Il progetto, finanziato con 5 milioni di euro dal programma europeo UIA (Azioni Urbane Innovative), è stato coordinato dal Comune di Bologna e riunisce un consorzio di 16 partner (dipartimenti universitari, associazioni no profit e cooperative sociali, centri di ricerca ed enti di formazione) che continueranno a collaborare anche nei prossimi anni grazie alla costituzione di un Comitato di indirizzo e monitoraggio e alla creazione di una Associazione di Scopo che condurrà la fase di gestione sperimentale dell’intero complesso (2 anni).

Per saperne di più:

Salus Space

videotour degli spazi di Salus Space

 

Ultimo aggiornamento: martedì 02 febbraio 2021