Cippo caduti in Veneto e Trentino

La piazza è intitolata alla città di Belluno in omaggio alla città veneta, medaglia d’oro al Valor Militare della Resistenza, e in ricordo dei bolognesi che parteciparono alla lotta partigiana sulle montagne del Veneto e del Trentino.
Nei primi mesi della Resistenza a Bologna i dirigenti del movimento antifascista, comunisti in primis, ritennero la città, la pianura e le basse colline circostanti poco adatte allo sviluppo delle formazioni partigiane e organizzarono il trasferimento di alcuni gruppi di giovani nel Bellunese. I partigiani bolognesi che combatterono nelle province di Belluno, Trento, Vicenza e Treviso furono circa un centinaio e fra questi un buon numero era affluito alle formazioni resistenti dal rione Pontevecchio. Ricordiamo Giovanni Federici, Luciano Rizzoli,  Ezio Antonioni, Flavio Tampieri, Enio e Amleto Bordoni, Carlo Cicchetti, Orlando Zardi, Vincenzo Toffano, Floriano Berengari, Aldino Marchesi, Gianni Tomasi, Antonio Ghini, Ildebrando Bilacchi, Dante Spadoni, Floriano Atti.

Al centro della piazza sorge un cippo dedicato ai caduti bolognesi in Veneto e in Trentino in diverse circostanze, sul quale sono riportati i nomi di 17 partigiani bolognesi, Renato Benassi (21 anni), Floriano Berengari (20 anni), Amleto Bordoni (17 anni), Enio Bordoni (19 anni), Libero Bergonzoni (24 anni), Renato Capelli (20 anni), Cesare Caramalli (32 anni), Innocenzo Fergnani (28 anni), Antonio Ghini (21 anni), Bruno Guerri (19 anni), Aldino Marchesi (20 anni), Enrico Morselli (32 anni), Luciano Nicoletti (22 anni), Giulio Pedretti (23 anni), Francesco Sabatucci (23 anni), Marcello Serantoni (23 anni), Flavio Tampieri (22 anni), di cui ben sei originari del rione Pontevecchio e uno della vicina Ponticella (San Lazzaro di Savena), e di tre partigiani provenienti dal Ravennate e collegati con la Resistenza bolognese, Esterino Bedeschi, Fernando Calamelli e Mario Pasi (31 anni).
I nominativi e l’epigrafe, scritta dal già ricordato Ezio Antonioni, sono riprodotti su una lapide posta nel parco Città di Bologna a Belluno, che vuole ricordare il sacrificio e la partecipazione di tanti bolognesi alla Resistenza in quelle zone.

Ultimo aggiornamento: lunedì 15 settembre 2014