"La Città dei Vivi e la Città dei Morti" al Giardino Melloni


Pannello artistico denominato “La Città dei Vivi e la Città dei Morti”, realizzato nell’a.s. 2013-2014 dalle alunne e dagli alunni delle classi 4^A e 4^B della Scuola Primaria “Bombicci”, guidati dall’artista Giuseppe Parenti e dalla decoratrice mosaicista Nadia Brandalesi, dell’Associazione Artecittà.
L’opera ricorda gli scavi archeologici compiuti nella seconda metà dell’Ottocento fuori Porta Sant'Isaia e che portarono alla luce importanti testimonianze della civiltà villanoviano-etrusca. Per questa ragione è stata collocata permanentemente all’interno del giardino Melloni, sul Ravone tombato, che anticamente divideva i villaggi villanoviani e la città di Felsina dalle aree cimiteriali villanoviano-etrusche.

Soggetti coinvolti:
- Nadia Brandalesi e Giuseppe Parenti dell’Associazione Artecittà, ideatrice, promotrice e curatrice del progetto
- Quartiere Saragozza
- Istituto Comprensivo 8 e le insegnanti Maria Rosa Bedendo e Bruna Finelli
- L’archeologa Daniela Ferrari, Associazione Fe.Bo. Archeologica
- Anna Dore, Sezione Didattica Museo Archeologico di Bologna.

Caratteristiche tecniche dell’installazione artistica:
Pannello in lecacem decorato con tecnica mista (pittura, scultura a bassorilievo e mosaico) montato su un telaio in ferro zincato fissato a un muretto.

Ultimo aggiornamento: martedì 28 febbraio 2017