Santuario della Beata Vergine di San Luca

Poco più di tre secoli fa il Santuario della Madonna di San Luca non era che una piccola chiesa, sorta nel luogo in cui fin dalla fine del XII secolo alcune donne si erano ritirate a condurre vita eremitica. La chiesa, di proporzioni nettamente minori rispetto alla monumentale opera che oggi è visibile da molti chilometri di distanza, era comunque già meta di molti pellegrinaggi.

Nel 1723 iniziò la costruzione del nuovo santuario attorno alla piccola chiesa quattrocentesca che fu poi abbattuta una volta finiti i lavori nel 1743. La basilica fu consacrata nel 1765 ma solo dieci anni più tardi finirono i lavori portati a termine Giovanni Giacomo, figlio di Carlo Francesco Dotti, l’architetto ideatore del progetto.

Ultimo aggiornamento: lunedì 06 agosto 2012