Via Nosadella

Questa stretta via, porticata da entrambi i lati, che immette in via Saragozza, prende il suo nome probabilmente da fatto che qui, zona un tempo selvatica, vi era un noceto. La strada fu sempre caratterizzata dall’insediamento di ordini e compagnie religiose, nonché da istituzioni benefiche o caritative.

Da ricordare che in questa strada abitò il pittore Giovanni Francesco Bezzi, detto il Nosadella (1500-1571), del quale esistono opere nell’oratorio di Santa Maria della Vita e nella chiesa di Santa Maria Maggiore.

Ultimo aggiornamento: lunedì 06 agosto 2012