Immagini

Zoom-in

Vota il progetto del tuo Quartiere!

A partire dal 7 novembre, fino alle ore 12 del 27 novembre, tutti i cittadini italiani e stranieri di almeno 16 anni di età potranno esprimere la propria preferenza, votando sul sito di Iperbole, per uno dei 27 progetti proposti da associazioni e cittadini per migliorare il nostro Quartiere.

Sono stanziati 150mila euro per ogni Quartiere della città per un totale di circa 1 milione di euro messi a disposizione dal Bilancio comunale.
In ogni Quartiere il progetto più votato verrà realizzato nel corso del 2018.

Tre i progetti selezionati per il nostro Quartiere Porto-Saragozza:
- Parco giochi sensoriale - Percorsi ludici e percettivi al Giardino Lorusso
- Presidio di memoria delle ex Officine Grandi Riparazioni - Un intervento artistico in ricordo delle vittime dell'amianto
- Ri-gener-azioni popolari - Recupero delle aree verdi e degli spazi comuni del Quadrilatero Malvasia per una migliore vivibilità e socialità.
Cliccando il link si possono consultare le schede tecniche relative ai singoli progetti.

Chiunque può votare dal proprio computer o dal proprio smartphone 24 ore su 24.

Inoltre in Quartiere sono allestite delle postazioni per assistere nel voto online chi non ha gli strumenti o le conoscenze:

- Sede del Quartiere Porto-Saragozza in via dello Scalo 21 (sala attesa URP) > dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00, martedì e giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00
- Sede del Quartiere Porto-Saragozza in via Pietralata 60 (Punto lettura Bollini-Speroni) > lunedì, martedì e giovedì dalle 9.00 alle 13.00
- Centro Sociale 2 Agosto 1980 in via F.Turati 98 > dal martedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.30
- Centro Giorgio Costa in via Azzo Gardino 44 > dal lunedì alla domenica dalle 15.00 alle 18.00
- Centro Saffi in via L.Berti 2/8 > dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.00.

I cittadini privi di un proprio cellulare possono votare in Piazza Maggiore 6 da lunedì a venerdì dalle 8.15 alle 18.15 e il sabato dalle 8.15 alle 13: è sufficiente che indichino nome, cognome e codice fiscale.

Per il Comune di Bologna si tratta della prima sperimentazione del bilancio partecipativo, uno strumento di democrazia diretta il cui Regolamento è stato approvato dal Consiglio Comunale nell'aprile del 2016 mentre lo scorso 9 maggio la Giunta ha deliberato l'avvio del processo per il 2017.

 

Ultimo aggiornamento: giovedì 16 novembre 2017