Immagini

Zoom-in

Coronavirus: le iniziative per le fasce più deboli

Spesa e farmaci a domicilio grazie al mondo dell’ associazionismo e del volontariato bolognese.

Il progetto "L'Unione fa la spesa", è nato grazie al  protocollo che il Comune di Bologna ha firmato con Coop Alleanza 3.0,  Auser, Forum Terzo Settore e Centro Servizi di Volontariato Volabo (Csv). La spesa degli alimenti e dei parafarmaci viene effettuata dai volontari presso le Coop aderenti e consegnata al domicilio delle persone anziane over 75 in condizione di fragilità,  a chi ha bisogno di assistenza, ai disabili, a chi è affetto da patologie croniche o a chi è  immunodepresso.

Croce Rossa e-federfarma-insieme-consegna-farmaci-a-domicilio-persone-vulnerabili, Federfarma e Assofarm insieme hanno intensificato la consegna gratuita di farmaci a domicilio a favore delle persone vulnerabili.

Il servizio si attiva telefonando al numero verde CRI per le Persone 800 065510, disponibile h24 e sette giorni su sette.

Nella nostra città, Croce Rossa Comitato di Bologna ha attivato un numero dedicato al servizio di consegna gratuito di farmaci e spesa a domicilio per le persone anziane, fragili e immunodepresse. Si telefona allo 051 311541 o al 334  6379 923,  email: assistenzacovid@cribo.it

Anche la Pubblica Assistenza Città di Bologna consegna gratuitamente spesa  e farmaci a domicilio alle  persone anziane, fragili e immunodepresse. Per prenotare il servizio chiamare il numero 051 535353 da lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 17

 

Ultimo aggiornamento: giovedì 26 marzo 2020