Immagini

Zoom-in

Documenti

Wiegala

Se ci interroghiamo nel profondo del cuore su che cosa realmente abbisogniamo oggi, noi esseri umani, l'unica risposta che sorge spontanea è semplicemente: di "gesti umani". Sempre di più infatti, sembra che ci stiamo allontanando dalla nostra umanità. Per il "Giorno della memoria" sono stati scelti alcuni brani di compositori con significative esperienze di vita, dai valori umani limpidi e apertamente testimoniati con le loro azioni. Nelle loro composizioni si avvertono, attraverso il linguaggio della musica, sentimenti di sofferenza, pathos, melanconia per la lontananza dai propri affetti e dai propri cari, a cui corrispondono anche espressioni di speranza, amore ed indomabile anelito di vita. Ilse Weber, Ullmann, Eben, Bloch e Dvorak non erano semplicemente degli artisti ma dei veri e propri maestri di vita. L'amore che portavano dentro di sé non si limitava al cerchio della loro famiglia, alla loro nazione o alla loro religione, ma era un amore universale che li accompagnava ovunque e permeava ogni cosa. Si cercherà di riproporre l'emozione di un incontro con questi autori, la sensazione di poggiare per un instante la nostra mano sulla superficie ruvida della loro vita e ricevere, attraverso la loro musica, un abbraccio che possa risvegliare sentimenti e pensieri sopiti, quella scintilla che scalda l’anima al sacro fuoco dell'amore, che arde ma non consuma. Andrea Doskońćilová, mezzosoprano Petr Pospíšil, viola Monika Fenyešová, pianoforte con la partecipazione di Lorena Passuti e Chiara Accroglianò. BIGLIETTERIA biglietto unico 10 Euro
www.teatrodelbaraccano.com

 

Ultimo aggiornamento: giovedì 23 gennaio 2020