Vincitori III edizione - anno 1993


SEZIONE NARRATIVA

Il suonatore di Zamar
...Favole che ci trasportano in un'atmosfera sognante... storie affascinanti per i giovani lettori che possono lasciarsi prendere per mano e farsi condurre in una dimensione magica...
(dalla motivazione del premio Navile 1993)

Autore: Natale Alberto
Alberto Natale, è nato a Bologna nel 1953. Laureato al D.A.M.S. con una tesi sul sensazionale e il prodigioso nella letteratura di consumo, è stato per anni educatore nei soggiorni di vacanza per adolescenti. Fa parte del Cinestudio Luna Nera interessandosi, in particolare, al cinema fantastico e alle produzioni dell'estremo oriente.

Taquita

Autore: Guido Leotta, Carlo Lucarelli
Carlo Lucarelli, è nato a Parma nel 1960. Autore di lavori teatrali e di sceneggiature per video-clip, ha pubblicato quattro romanzi con Sellerio, Mondadori e Metrolibri, mentre è in preparazione una sua raccolta di racconti presso Mobydick.
Guido Leotta, è nato a Faenza nel 1957. Co-fondatore della rivista Tratti, ha pubblicato cinque raccolte di racconti. Suona il flauto e il sax nel Faxtet, un quintetto di jazz-blues amichevole.

SEZIONE POESIA

Dove nell'armonia fra uomini animali e ambiente si assiste all'inseguimento fra vita e morte e vari altri innumerevoli ammennicoli
La raccolta si distingue per una ricerca costante della parola, mai fine a sé stessa, ma parte di un contesto espressivo dove le cose e le immagini traducono situazioni, o pensieri, o riflessioni di ampio respiro.
(dalla motivazione del premio Navile 1993)

Autore: Sermenghi Sandro
Sandro Sermenghi, è nato a Bologna il 15 settembre 1929. Ferroviere dal 1951 al 1986, da diversi anni si occupa di poesia. Oltre a coltivare il suo interesse per le lingue e l'enigmistica, frequenta corsi di storia e cultura del dialetto e un laboratorio teatrale presso l'Università per la terza età "Primo Levi" di Bologna. Socio del Centro Culturale Dialettale "L'Archiginèsi", collabora con il periodico di mail-art "Mouth" e ha pubblicato su quotidiani e riviste.

SEZIONE NARRATIVA

I racconti del Navile
"Paese dotato di realtà irreale", così definiva Moravia il contesto nel quale viviamo, volendo indicare con questo che proprio al narratore spetta un compito non propriamente agevevole. E che non fosse agevole scegliere ce ne siamo presto accorti, Giuseppe D'Agata, Gianni Manzella ed io, districandoci nel ventaglio delle proposte (...) Abbiamo preferito il racconto di Milena Mezzetti per lo stile personale, forse moderno, che delinea in brevi accenni situazioni colte in modo convincente e narrativamente persuasivo. Ma un buon esercizio di stile si trova in Angela Foschi (...), nel racconto di Lubrano c'è travestimento linguistico riuscito con grazia (...). Drammaticità, sia pure tutta interiore, troviamo invece nel monologo narrato di Fabrizio Cavalieri (...) mentre di nuovo la meditazione sull'esistenza (e sull'arte) affiora in Guido Mascagni (...). Linea comune ai cinque racconti è una scrittura giunta ad un buon livello di maturazione.
Gregorio Scalise (dalla motivazione del Premio Navile 1993)

Autore: Milena Mezzetti, Fabrizio Cavalieri, Angela Foschi, Fabio Lubrano, Guido Mascagni
Milena Mezzetti, è nata a Bologna il 17 gennaio 1970. Si è occupata di danza e di poesia. ama il cinema e i tortelloni con la zucca di Goito (ci tiene alla specifica ed è disposta a fornire la ricetta), ma a tutto preferisce scrivere racconti.
Fabrizio Cavalieri, è nato a Modena nel 1958.Tecnico agrario, alcolista in trattamento (e comunque abile), dopo alcune esperienze lavorative in Italia, Africa e America Latina, si è trasferito a Bologna con la moglie, Maria Pia e il figlioletto, Eugenio.
Angela Foschi, è nata a Forlì, dove vive, il 9 maggio 1969 da padre italiano e madre tedesca. Laureata all'Università di Bologna in Lingua e Letteratura tedesca, ha viaggiato e viaggia soprattutto in Germania e negli Stati Uniti.
Fabio Lubrano, è nato a Ravenna il 14 ottobre 1973. Vive a Milano, dove frequenta la facoltà di Scienze Politiche presso l'Università Statale. Batterista del gruppo Diatriba, ha scritto altri racconti, pubblicati su riviste e quotidiani.
Guido Mascagni, pubblicista e insegnante, nato a Bologna nel 1953, ha insegnato per nove anni negli Stati Uniti. Vincitore, nel 1993, del Premio Rosa Shocking, è uno studioso di Gabriele D' Annunzio (sul quale ha in pubblicazione una monografia) e sta preparando un romanzo.

Ultimo aggiornamento: mercoledì 20 giugno 2012