Immagini

Zoom-in

Contributi per la frequenza ai Centri Estivi

Dal 9 marzo al 10 aprile 2020 sarà possibile presentare la domanda di contributo per la frequenza con tariffa ridotta ai centri estivi aderenti al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro” finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con le risorse del Fondo Sociale Europeo. Il progetto prevede l'assegnazione ai Comuni del territorio di risorse per sostenere l'accesso da parte delle famiglie con figli dai 3 ai 13 anni ai servizi estivi, per favorire la conciliazione vita-lavoro nel periodo di sospensione delle attività educative e scolastiche. Il contributo permetterà al bambino/a che ne abbia diritto uno sconto di 84 euro a settimana sulla retta prevista, per un massimo di quattro settimane o anche per più settimane se il costo della tariffa settimanale è minore, fino al raggiungimento di una quota massima di 336 euro per utente.

I destinatari sono bambini e bambine residenti nel Comune di Bologna che frequentano scuole dell'infanzia, primaria o secondaria di primo grado, di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2007 al 2017). Potranno essere destinatari anche i bambini nati nell'anno 2017 purché non frequentanti un “nido”.

La domanda di contributo può essere presentata per i bambini residenti a Bologna. Il centro estivo presso cui sarà riconosciuto il contributo potrà essere tra tutti quelli che in Regione hanno aderito al progetto per la conciliazione per il 2020, sia Bologna sia in altri Comuni dell'Emilia Romagna.

Il contributo può essere richiesto unicamente collegandosi al portale Scuole On Line del Comune di Bologna. Per presentare la domanda è necessario essere in possesso di credenziali SPID/FedERa. Chi non ne fosse in possesso troverà tutte le informazioni sulla registrazione SPID/FedERa nella pagina web dedicata.

Per informazioni: Ufficio Scuola Quartiere Navile 051 415 1372 oppure scuolenavile@comune.bologna.it

 

Ultimo aggiornamento: lunedì 16 marzo 2020