Domande ricorrenti

Domande ricorrenti

I modelli di Autovelox 105/SE utilizzati dal Comune di Bologna, sono:

  • modello Autovelox  105/SE n° di serie 946751, CPU 946840
  • modello Autovelox  105/SE n° di serie 946752, CPU 946840

Tali autovelox sono nella completa ed esclusiva disponibilità della Polizia Municipale.

Il loro impiego senza la presenza dell'operatore è consentito dal Decreto prefettizio n. 2249/2007 del 16 maggio 2008.

Tutte le apparecchiature destinate a controllare l'osservanza dei limiti di velocità possono essere utilizzate solo se conformi al modello approvato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Art. 345, comma 2, del D.P.R. 495/1992 - Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada).

L'approvazione dell'apparecchiatura è disposta con decreto dirigenziale sulla base di una specifica istruttoria tecnica e si riferisce al prototipo depositato presso il Ministero.

I singoli apparecchi commercializzati devono essere conformi alla documentazione tecnica e al prototipo depositato.

L'approvazione ha validità per 20 anni dalla data del suo rilascio.

L'Autovelox 105/SE è stato approvato con decreti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n.354 del 05/02/2003 e n. 1122 del 16/05/2005.

I modelli di Autovelox 105/SE utilizzati dal Comune di Bologna sono conformi al modello approvato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e non necessitano di ulteriori approvazioni o omologazioni.

Ai sensi del Codice della Strada e del relativo Regolamento di esecuzione ed attuazione, le apparecchiature destinate a controllare l'osservanza dei limiti di velocità - compreso l'autovelox 105/SE – sono soggette solo ad approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (art. 45, comma 6, D. L.vo 285/1992 – Codice della Strada, e Art. 345, comma 2, del D.P.R. 495/1992 - Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada).

Nel linguaggio corrente i termini omologazione ed approvazione sono, spesso, utilizzati in maniera indifferenziata. In realtà i due termini hanno specifici e differenti significati, desumibili dall'art. 192 del  Regolamento Codice della Strada.

Si parla, infatti, di omologazione qualora il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sia chiamato a verificare la rispondenza e l'efficacia dell'oggetto di cui si richiede l'omologazione alle prescrizioni stabilite nel Regolamento del Codice della Strada o a norme tecniche nazionali o comunitarie condivise.

Si parla, invece, di approvazione quando il Regolamento non stabilisce le caratteristiche fondamentali o particolari prescrizioni, per cui il Ministero approva il prototipo seguendo, per quanto possibile, la procedura prevista per l'omologazione.

Tutte le apparecchiature impiegate nell’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità devono essere  sottoposte a verifiche periodiche di funzionalità e di taratura.

I modelli in dotazione alla Polizia Locale di Bologna sono sottoposti, a cadenza annuale, alle suddette verifiche di funzionalità e di taratura.

Gli autovelox, in dotazione al Comune di Bologna, sono installati in appositi contenitori, aventi particolari caratteristiche di sicurezza antivandalo.

Ogni contenitore è, infatti, composto da una struttura in acciaio; l'unica porta d'accesso è protetta da un sistema antintrusione ed antivandalo e l'oblò è realizzato con caratteristiche antisfondamento.

Un particolare sistema di circolazione di aria permette di mantenere all'interno una temperatura simile alla temperatura ambiente esterna, evitando il surriscaldamento delle componenti elettroniche dell'Autovelox.

L'efficienza della strumentazione e del relativo contenitore è periodicamente verificata dalla Polizia Locale.

Gli Autovelox, in dotazione al Comune di Bologna, hanno installato il software REDS Lite 1.0, che permette la trasmissione remota dei dati e delle immagini al Server dedicato.

I dati vengono crittografati prima della trasmissione utilizzando il sistema di crittografia Microsoft Crypto API attraverso l’interfaccia Microsoft CAPICOM.

Il software REDS Lite è impostato in modo tale da trasmettere le foto e i dati appena vengono salvati in locale e di procedere alla loro cancellazione solo dopo aver verificato la corretta ricezione da parte del Server.

Si, sul sito della Polizia Locale del Comune di Bologna è possibile visionare e scaricare tutta la documentazione relativa agli Autovelox 105/SE in dotazione.

E' altresì possibile visionare tale documentazione anche presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico di via E. Ferrari, 42 Bologna.

Una coppia di innocui raggi Laser (Classe 1) perpendicolari alla strada, interrotti in sequenza dai veicoli in transito, determinano la lettura della velocità e, in caso di superamento del limite impostato, la ripresa fotografica digitale. Un terzo raggio permette il rilevamento della posizione del veicolo e l'ottimizzazione del servizio. L'Autovelox 105/SE cattura due immagini per ogni infrazione: un primo piano della targa posteriore ed un'immagine grandangolare dello scenario nel quale l'evento si è verificato.

L'Autovelox 105/SE emette tre innocui raggi laser (classe 1). Una coppia di raggi, perpendicolari alla strada, determinano la lettura della velocità. Il terzo raggio laser, inclinato rispetto agli altri due, è in grado di calcolare la distanza, rispetto al bordo strada, del veicolo rilevato. Questa informazione permette di stabilire la posizione del veicolo sulla carreggiata (fino a tre corsie) e quindi, anche in caso di transito su più corsie parallele, di orientare (automaticamente) la fotocamera per inquadrare solo il veicolo che ha commesso l'infrazione.

La tecnologia laser è in grado di funzionare indifferentemente sia di giorno che di notte utilizzando un illuminatore anabbagliante a luce visibile (flash) che permette di visualizzare correttamente il veicolo anche in assenza di luce ambiente.

Per giurisprudenza consolidata ai fini e per gli effetti dell'accertamento del superamento del limite di velocità il ricorso a strumentazione omologata e regolarmente sottoposta alle periodiche verifiche è idoneo a costituire prova dell'accertamento medesimo.

Il presegnalamento della postazione è obbligatorio. Gli autovelox in dotazione alla Polizia Locale sono segnalati (anche mediante cartelli luminosi e ben visibili).

L'Autovelox 105 SE cattura due immagini per ogni infrazione: un primo piano della targa posteriore ed un'immagine grandangolare dello scenario nel quale l'evento si è verificato.

I dati personali del conducente e di eventuali terze persone saranno trattati nel rispetto del D. L.vo 196/2003 (Codice Privacy).

Ai sensi del Codice della Strada – art.201 – non sussiste l'obbligo di fermare il veicolo qualora l'accertamento sia stato effettuato con dispositivi di rilevamento di cui all'art. 4 della Legge n. 168 del 2002 in tratto di strada individuato con apposito Decreto Prefettizio.

Viale Panzacchi e via Stalingrado sono state individuate con Decreto prefettizio n. 2249/2007 del 16 maggio 2008.

Autovelox 105/SE


L'Autovelox 105/SE è un dispositivo di rilevamento della velocità e di accertamento delle violazioni ai limiti di velocità.

É prodotto dalla Sodi Scientifica S.p.A. ed approvato con i decreti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 354 del 05 febbraio 2003 e n. 1122 del 16 maggio 2005.

Gli autovelox in dotazione al Comune di Bologna sono nella completa ed esclusiva disponibilità della Polizia Locale; sono installati in appositi contenitori situati in viale Panzacchi (in prossimità dell'intersezione con via Savenella) e in via Stalingrado (immediatamente a sud dell'innesto con la tangenziale); rilevano la velocità ed accertano le violazioni per entrambi i sensi di marcia delle due strade; sono segnalati da idonea segnaletica stradale, compresi cartelli luminosi.

L'impiego degli autovelox senza la presenza dell'operatore è consentito dal Decreto Prefettizio n. 2249/2007 del 16 maggio 2008.

Su viale Panzacchi e su via Stalingrado, strade site in centro abitato, vige il limite di velocità di 50 chilometri orari come previsto dall'articolo 142 del Codice della Strada.

Per chi ha ricevuto verbali per Autovelox è disponibile il servizio Guardamulte, per la consultazione on line della foto scattata dal sistema che ha dato luogo al verbale.

Autovelox 105/SE

Autovelox 105/SE

Autovelox 105/SE



Foto 3
Foto 2
Foto 1
Foto 4

Ultimo aggiornamento: mercoledì 17 luglio 2019