Quando e come richiedere un rimborso di un pagamento errato di un verbale

I casi in cui è possibile chiedere il rimborso del pagamento di un verbale al Codice della Strada, sono i seguenti :

  • la cifra versata non è dovuta
  • la cifra versata è maggiore dell' importo del verbale
  • la cifra versata è relativa ad un accertamento di un altro Organo di Polizia od Ente. In questo caso l'importo è in ogni caso dovuto all'Organo o Ente che ha accertato la violazione con tutti gli aggravi dovuti al ritardo.
  • la cifra versata è relativa ad un verbale archiviato d'ufficio.

La richiesta di rimborso deve essere trasmessa preferibilmente tramite e-mail, allegando, nel caso in cui l'interessato sia una persona fisica, copia del verbale di accertamento cui si riferisce il pagamento, copia della ricevuta di pagamento, copia di un documento di identità dell'intestatario del verbale e l'indicazione dell'IBAN sul quale si richiede di versare il rimborso specificando anche il nome della banca e della filiale.

Nel caso l'intestatario sia una ditta, occorre inviare copia del verbale di accertamento cui si riferisce il pagamento, copia della ricevuta di pagamento, copia di un documento di identità del legale rappresentante, l'indicazione dell'IBAN specificando anche il nome della banca e della filiale e della Partita Iva intestati alla ditta.

La richiesta  può essere trasmessa con le seguenti modalità:

- preferibilmente tramite invio online, all'indirizzo e-mail di posta elettronica: verbalicodicedellastrada@pec.comune.bologna.it (è possibile scrivere anche da un indirizzo di posta elettronica semplice)

oppure

- via fax al n. 051 7095201

- di persona, recandosi presso l'Ufficio Violazioni Amministrative della Polizia Locale in via Enzo Ferrari 42

- tramite posta raccomandata all'indirizzo: Corpo di Polizia Locale Ufficio Violazioni Amministrative via E. Ferrari 42 - 40138 Bologna

Si precisa che, per il complesso iter di gestione delle richieste procedurale, i tempi di evasione sono lunghi e possono arrivare fino a 180 gg dalla presentazione della domanda come prevede la  Legge 27 dicembre 2006, n. 296,  c. 164: "Il rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui e' stato accertato il diritto alla restituzione. L'ente locale provvede ad effettuare il rimborso entro centottanta giorni dalla data di presentazione dell'istanza".

Competenze

Ultimo aggiornamento: mercoledì 23 ottobre 2019