Immagini

Zoom-in

Agevolazioni per la sosta a pagamento

Sosta gratuita per gli operatori sanitari dell’Ospedale Maggiore e del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi dal 13 marzo, fino alla fine dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. In questo periodo gli operatori sanitari sono chiamati a un’attività lavorativa straordinaria e si muovono di più con i mezzi privati.
Per facilitare il più possibile la mobilità di questi lavoratori, il Comune di Bologna con un'ordinanza consente:

  • ai dipendenti dell’Ospedale Maggiore che espongono il contrassegno aziendale la sosta gratuita nel parcheggio pubblico di via Prati di Caprara
  • ai dipendenti del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi che espongono il contrassegno aziendale la sosta gratuita nelle strade limitrofe al nosocomio

Sosta gratuita per i residenti nelle aree a rapida rotazione. Le misure urgenti assunte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per contenere il contagio da Coronavirus implicano anche una forte riduzione degli spostamenti dei residenti. Il Comune di Bologna ha ritenuto opportuno, durante questo periodo di emergenza sanitaria, emanare un'ordinanza valida dal 13 marzo che consente la sosta gratuita ai residenti nelle aree a rapida rotazione.

Si tratta di circa 1.500 stalli in tutta la città nei quali, solitamente, pagano la sosta sia i residenti che i non residenti. Da oggi e fino alla fine dell’emergenza sanitaria, viene sospeso il pagamento della sosta a favore di:

  • residenti nel centro storico nelle aree a rapida rotazione che si  trovano nel centro storico
  • residenti nella corona semicentrale e periferica nelle aree a rapida rotazione che si trovano nella Corona semicentrale e periferica

Guarda quali sono le aree di sosta a tariffa intera dette a rapida rotazione.

 

Ultimo aggiornamento: martedì 17 marzo 2020