- Servizi, progetti, interventi e azioni relativi all’asse tematico

Cultura e socializzazione

            I progetti sono qui pubblicati in ordine alfabetico.

AIDS Controcanto

- Komos

Concerto annuale di raccolta fondi per associazioni che operano nell’ambito della lotta all’AIDS alla discriminazione e allo stigma delle persone sieropositive. Ospiti musicisti e cantanti professionisti per una sensibilizzazione dell’opinione pubblica dando vita ad una serata di svago offrendo canto e musica.

Approfondisci

Il 1° dicembre 2017, giornata internazionale di lotta all’AIDS, si è svolto a Palazzo d’Accursio il concerto annuale Controcanto. Con un pubblico di circa 150 persone, l’evento ha visto la premiazione del vincitore del Concorso Internazionale di Composizione Musicale; il brano è stato interpretato per la prima volta da Komos nel corso della serata. Il concerto ha finalità benefica e individua ogni anno come beneficiaria della serata, una associazione che opera nell’ambito della lotta all’AIDS. È in programma l’edizione 2018 che si svolgerà in occasione della giornata internazionale di lotta all’AIDS.

BU (senza paura) Festival

- Komos

Evento con performance di artisti in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia per la raccolta fondi a favore di una associazione del territorio. Cartellone con proposte di musica, teatro, incontri, ecc., che varia ogni anno e si rivolge ad un pubblico diversificato.

Approfondisci

Nel 2017 l’evento si è articolato in due giornate, con la partecipazione della Compagnia Teatrale Fa’Broadway di Ferrara. Il festival BU (dove BU, sta per Be You, Bu! esorcizza la paura e Bologna Unita contro l’omofobia) si è rivolto al grande pubblico con la proiezione di un film con dibattito e il concerto Komos&friends, nel quale il coro gay di Bologna è stato affiancato da altri artisti.

Centro Documentazione Flavia Madaschi

- Arcigay Il Cassero

Il Centro di Documentazione è la maggiore raccolta specializzata sui temi LGBTQI sul territorio nazionale; punto di riferimento per la ricerca e la diffusione di opere legate alla comunità LGBTQI, e centro di sviluppo di proposte di valorizzazione culturale.

Approfondisci

Il Centro fa parte del Polo bolognese del Servizio Bibliotecario Nazionale.

Nel 2017 ha osservato un’apertura di 43 ore settimanali, per 11 mesi l’anno, fornendo un servizio di prestito e di consultazione in sede di libri, video e riviste dal lunedì al venerdì con apertura continuativa il lunedì dalle ore 14 alle ore 22. Ha partecipato al Festival delle Biblioteche Specializzate di Bologna, ospitando eventi e partecipando al convegno inaugurale dell’esposizione milanese “Queeriodicals” con un intervento inerente la collezione di periodici del Centro di Documentazione.

Nel corso dell’anno Il Centro di Documentazione ha accolto studenti per tirocini universitari di diversi corsi di laurea dell’Università di Bologna e di altri atenei convenzionati. Inoltre ha accolto un tirocinio formativo di inserimento in contesto lavorativo protetto in convenzione con AUSL Bologna, proponendo un percorso di formazione ed orientamento al lavoro basato sull’apprendimento delle principali mansioni legate alla fornitura dei servizi di biblioteca (prestito, informazioni e servizi all’utenza). Il Centro di Documentazione ha avviato una collaborazione con l’Alma Mater dell’Università di Bologna per scambi internazionali, ospitando 6 studenti statunitensi e consentendo di organizzare tandem linguistici di conversazione italiano-inglese aperti alla cittadinanza.

Nel corso dell’anno il Centro di Documentazione ha inoltre realizzato insieme al collettivo di giovani artisti e studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, un progetto di produzione di quattro eventi espositivi con appuntamenti che si sono svolti a cadenza mensile dal mese di aprile al mese di giugno, aperti alla cittadinanza.

Chi ha paura dei libri?

- Famiglie Arcobaleno

Ciclo di letture, chiacchierate in cui vengono presentati i libri della cosiddetta “lista dei libri gender” da parte di personale specializzato sulla letteratura per l’infanzia e suddividendoli per età (0-3 e 3-6) e per tematiche (diversità famigliari, stereotipi di genere, diversità, inclusione).


Il progetto è in corso di definizione e rielaborazione.

Concorso internazionale di composizione corale

- Komos

Concorso per promuovere e diffondere la creatività musicale contemporanea e la cultura LGBTQI. Attraverso un bando, una giuria di esperti seleziona il brano vincitore che viene eseguito in prima esecuzione dal Coro Komos in una serata di gala aperta a tutta la cittadinanza.

Approfondisci

Nel 2017 si è svolta la 4° edizione del Concorso di Composizione a cui hanno preso parte 18 composizioni provenienti da 14 Paesi nel mondo.

Il concorso è stato vinto da Maurizio Santoiemma con il brano “Uomini in Volo”, la premiazione è avvenuta durante il concerto annuale AIDS Controcanto 2017.

È in programma la 5°edizione del concorso internazionale la cui premiazione avverrà nel corso del concerto annuale Controcanto, in occasione della giornata internazionale di lotta all’AIDS.

Divergenti Festival della cultura trans

- MIT

Festival Internazionale di Cinema e Cultura Trans di sensibilizzazione alle tematiche trans utilizzando quanti più media possibili per contrastare pregiudizi e stereotipi che ancora oggi obbligano le persone trans all’emarginazione. Vengono proiettate produzioni narrative e documentaristiche nazionali e internazionali ed organizzati eventi di presentazione di libri, workshop di approfondimento, convegni, mostre fotografiche, momenti di socialità più leggera.

Approfondisci

Il Festival, giunto alla nona edizione, nel 2017 si è svolto dal 30 novembre al 2 dicembre ed è stato dedicato a Marcella Di Folco e Luki Massa.

Presso la Cineteca di Bologna sono stati presentati una serie di documentari e lungometraggi sulle storie di chi lotta per affermare l’identità trans. Intrecci di esperienze tra femminismi e lotte omosessuali e queer. Oltre alle proiezioni, è stato realizzato il seminario “Transiti, tracce e intrecci di rivoluzioni” e la mostra fotografica “Lei, Armando” che documenta la vita nella “Casa delle bambole”: una delle comunità più grandi di travestite e transessuali d’Italia, attiva a Brescia dalla fine degli anni Sessanta.

DykeOnBike libertà femminili, visibilità lesbica, diritti LGBTI arrivano in bicicletta

- Lesbiche Bologna

Incontri ciclistici amatoriali per promuovere i diritti civili, la visibilità LGBTQI, sensibilizzare contro omofobia e discriminazione ed informare la cittadinanza, sul valore sociale e culturale del Pride. Scelto il percorso si coinvolgono istituzioni e privati per incontrare la cittadinanza con banchetti, incontri pubblici, convegni, ecc.

Approfondisci

La “Pedalata orgogliosa dykeonbike” è in programma la terza domenica di novembre 2018: partirà dalla Salara verso le colline seguendo la via Bazzanese fino a Monte San Pietro, con ritorno in serata alla Salara. Sarà un modo per testimoniare con il passaggio dei colori viola delle lesbiche e i colori rainbow dell’arcobaleno, la visibilità e l’orgoglio della comunità LGBTIQ*.

Gender Bender Festival

- Arcigay Il Cassero

Festival internazionale di proiezioni cinematografiche, spettacoli di danza e teatro, performance, mostre e installazioni di arti visive, incontri e convegni di letteratura, concerti, su immaginari prodotti dalla cultura contemporanea legati alle nuove rappresentazioni del corpo, delle identità di genere e degli orientamenti sessuali.

Approfondisci

Il Festival, giunto alla 15° edizione, nel 2017 si è svolto dal 25 ottobre al 5 novembre – unico nel suo genere in Italia e tra i pochi in Europa - si tiene regolarmente ogni anno e unisce danza contemporanea italiana e internazionale di qualità con un messaggio di forte inclusione sociale delle differenze. Rappresenta un modello di come le identità di genere e di orientamento sessuale possano dare un contributo concreto alla costruzione di una società lontana dai pregiudizi, più ricca e accogliente sotto il profilo umano, sociale e culturale.

Il Festival propone ogni anno un programma multidisciplinare fatto di spettacoli di danza, programmazione di film, spettacoli teatrali, incontri; nel 2017 ha presentato circa 130 appuntamenti svolti in 20 diversi luoghi fra teatri ed altri spazi di incontro del centro storico e della prima periferia di Bologna e della città metropolitana.

Gender Bender è un progetto che ha attivato in maniera fortemente collaborativa le realtà artistiche e scientifiche della Manifattura delle Arti, un nuovo distretto culturale di Bologna, sorto nell’antica area portuale della città, in cui hanno sede Il Cassero LGBT Center, l’Università di Bologna, la Cineteca di Bologna, il MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna, il Centro sociale Giorgio Costa.

Il Festival è prodotto da Arcigay il Cassero ed è realizzato con il sostegno e la collaborazione di oltre 60 partner, fra enti pubblici e soggetti privati locali e internazionali, coinvolti in maniera attiva e partecipata.

Nell’ultima edizione svolta il Festival ha avuto un ottimo riscontro di pubblico - 25.500 spettatori – e di stampa con recensioni  in riviste nazionali e locali di grande prestigio.

Ghettout. Incontri con artisti LGBTQI dissidenti

- AlberTStanley

Incontri per esplorare e approfondire la vita e l’opera di artisti che continuano a vivere o sono fuggiti da quei Paesi che perseguono una legislazione discriminatoria sulle tematiche di genere.


Il progetto è in corso di definizione e rielaborazione.

Gruppo Giovani

- Arcigay Il Cassero

Gruppo di socializzazione rivolto a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 16 e i 30 anni che sentono il bisogno di confrontarsi scoprendo, tramite percorsi educativi non formali, le tematiche identitarie, di orientamento e di genere.

Approfondisci

Il gruppo Giovani si incontra con cadenza bisettimanale il mercoledì dalle ore 19.30 alle ore 23, con una pausa durante i mesi estivi. Mediamente il gruppo Giovani accoglie dai 10 ai 30 ragazzi e ragazze, di età compresa tra 18 e 30 anni. Nel 2017 si sono svolti 21 incontri.

Indipendenti contro l’omofobia

- Indie Pride

Incontri musicali per sensibilizzare ed informare sulle tematiche riguardanti l’omofobia, il bullismo ed il sessismo; su dove trovare supporto e approfondimento; produzione di gadget; creazione di campagne di comunicazione; produzione di materiale in collaborazione con gli artisti. Realizzazione dell’Indie Pride, evento musicale annuale.

Approfondisci

Il progetto ha realizzato l’evento annuale nell’ottobre 2017 in collaborazione con  Gender Bender e altri spazi di incontro.

In occasione della giornata Internazionale contro l’Omotransfobia, Indie Pride ha organizzato una serie di eventi musicali di sensibilizzazione in vari locali della città e della regione, sono in programma eventi  e workshop per avvicinare il mondo musicale alle tematiche legate alla discriminazione e alla comunità LGBTQI.

Attualmente è in corso l’attività di elaborazione di un questionario per i promotori di eventi musicali per sondare all’interno dei live club eventuali atti di omofobia, bullismo e sessismo.

Komos & co

- Komos

Rassegna musicale annuale di musica colta proposta da formazioni corali, anche di altri paesi. Le serate si rivolgono ad un pubblico vario amante della musica ed hanno carattere benefico a favore di associazioni del territorio che contrastano le discriminazioni. È anche l’occasione per ragazzi che conducono studi musicali di accedere ad un momento formativo.

Approfondisci

La rassegna si svolge ogni anno nel mese di aprile. Il 2017 ha visto la realizzazione di sei eventi musicali con la partecipazione di: Coro delle Mondine di Bentivoglio (Bo),  Zero Vocal Ensemble di Bologna, Barberfellas di Londra e Harmonics di Dublino.

La rassegna 2018 ha realizzato cinque eventi musicali e ha visto la partecipazione di: Orchestra Senzaspine e Coro San Tommaso di Bologna, Cor De’ Vocali di Parma ed Ekos Vocal Ensemble di Vignola (Mo).

La Falla

- Arcigay Il Cassero

Almanacco mensile con 10 uscite l’anno per affrontare argomenti di attualità e approfondimenti delle tematiche LGBTQI e per informare delle iniziative che si svolgono all’interno del Cassero LGBT Center, delle produzioni culturali e delle iniziative in ambito sociale.

Approfondisci

Grazie alla collaborazione con Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna, la Falla da settembre 2018 verrà regolarmente distribuita nelle biblioteche comunali della città.

Oltre alla rivista cartacea, la Falla dispone di un blog che funge da archivio online dei numeri cartacei e da promotore di contenuti originali scritti da redattrici, redattori e collaboratori esterni. La piattaforma on line si rivolge a tutte quelle persone che, per impedimenti fisici o geografici, non hanno accesso al giornale e permette alla redazione di occuparsi in maniera più puntuale dell’attualità. Tale sito mantiene viva anche a livello virtuale quella stretta relazione tra arte, immagine e parola che contraddistingue il cartaceo.

Nel corso del 2017, sono stati complessivamente pubblicati sul blog della Falla 183 articoli. Inoltre da novembre dello stesso anno, la redazione della Falla è ospite fissa del programma radiofonico “Frequenze sui generis”, di Radio Città Fujiko, in cui mensilmente vengono illustrate le tematiche del numero uscito.

La Gilda

- Arcigay Il Cassero

Laboratorio ludico per riunire giocatori e giocatrici di ruolo, da tavolo e di carte: due domeniche al mese vengono messi a disposizione tavoli, giochi e narratori per trascorrere la giornata tra avventurieri, strateghe, evocatori, indagatrici, allevatori di creature soprannaturali e racconta storie. Il progetto è pensato per giovanissimi e giovani adulti.

Approfondisci

La Gilda è un progetto di laboratorio ludico all’interno del quale vengono realizzati cineforum, presentazioni e conferenze sulle tematiche LGBT e anti discriminazione. Durante gli incontri vengono messi a disposizione oltre 50 giochi lasciando spazio ad ogni interessato di portare i propri per trovare persone con cui condividerli.

La Gilda è un luogo accogliente e privo di pregiudizi dove potersi svagare e divertire in serenità. La Gilda risponde  alle necessità e richieste che emergono continuamente nel mondo nerd LGBT e non, così da avere sempre cicli di giochi di ruolo, di carte e videogiochi nuovi e diversi.

L’attuale bacino di utenza è rappresentato da giovani tra i 18 ed i 40 anni, senza distinzione di genere. Ogni appuntamento richiama circa 150 persone, con punte di 200 persone. Durante il 2017 sono stati organizzati 18 eventi nella sede del Cassero ed 8 attività esterne.

Liberamente - Benessere & Salute

- Arcigay Il Cassero

Momenti di condivisione e incontro informale tra persone interessate alla trattazione di temi e tematiche LGBTQI, in un ambiente informale, condividendo gli obiettivi con strutture esterne che provvedono all’approfondimento tramite incontri con ospiti.

Approfondisci

Il gruppo si riunisce da settembre a giugno la domenica, a cadenza quindicinale, dalle 18 alle 20 e l’incontro è aperto alla cittadinanza.  Liberamente anche per il 2017 ha portato avanti l’attività in sinergia con altri gruppi del Cassero come Telefono Amico Gay e Lesbico, Gruppo Scuola, Gruppo Giovani, Gruppo Salute.

ll numero medio di partecipanti agli incontri si aggira mediamente intorno alle 35 persone.

Linea accoglienza migranti

- Lesbiche Bologna
con Arcigay Il Cassero

Incontri di socializzazione per accogliere lesbiche provenienti da altri paesi dove vengono discriminate e anche lesbiche che, pur non subendo violenza, sono emarginate e vivono con difficoltà la solitudine e la loro condizione.

Approfondisci

Dallo scorso anno Lesbiche Bologna, si è impegnata per  l’apertura della linea telefonica di accoglienza alle donne migranti. Il progetto in particolare vuole accogliere donne lesbiche, bisessuali e trans migranti che vivono a Bologna e che hanno subito discriminazione e/o violenza nei loro paesi

d’origine. Il progetto si rivolge anche a donne lesbiche, bisessuali e trans migranti che, pur non subendo violenza, sono emarginate e vivono con difficoltà e solitudine la loro condizione. Dal giugno del 2017 è iniziato un percorso di confronto e formazione che porterà all’apertura delle linee entro la fine del 2018 con la consulenza della Casa delle Donne per non subire violenza onlus di Bologna e in collaborazione con l’associazione MigraBO LGBTI. Nel giugno 2018 si è svolto il workshop pubblico, NOME IN Codice “MVOYE”_storie di lesbiche migranti,  sul tema delle rifugiate LGBTQI* e dell’accoglienza in collaborazione con l’associazione MigraBO LGBTI.

Performing gender-dance makes differences

- Arcigay Il Cassero

Performing Gender - Dance makes differences nasce per costruire un nuovo modello di formazione per i giovani professionisti europei della danza e per aiutarli a sviluppare nuove forme di narrazione e rappresentazione delle identità di genere e LGBTQI. Il progetto biennale (giugno 2017 - maggio 2019) coinvolge complessivamente 6 partner in 5 paesi europei. Capofila è Gender Bender in partnership con altre realtà nazionali ed europee. Fino ad ora Performing Gender ha coinvolto 5 dance maker, 5 drammaturghi della danza e 50 giovani danzatori in un esperimento di interazione e collaborazione artistica. La tappa italiana del percorso di formazione e restituzione del lavoro svolto si è tenuta a Bologna nel novembre 2017.

Il progetto ha ottenuto il sostegno economico da Creative Europe, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e dal Comune di Bologna.

Scuola femminista

- Lesbiche Bologna

Cicli di incontri rivolti alle giovani generazioni sulla storia dei movimenti femministi e delle lesbiche in Italia e nel mondo, trasmissione di saperi attraverso lezioni, workshop e seminari; momenti di socializzazione con donne e lesbiche per confrontarsi sulla cultura patriarcale che porta ad una società sessista e spesso discriminatoria.

Approfondisci

La prima edizione, “Ecofemminismo: percorso irrinunciabile per lesbiche e femministe?“, si è tenuta nel novembre 2017 e ha inteso esplorare le connessioni presenti fra i movimenti femministi e quelli ambientalisti, approfondendo il concetto di Eco-femminismo. Il seminario ha visto la partecipazione di circa 50 donne, provenienti non solo da Bologna.

Il progetto “Scuola femminista: femminismi in dialogo” ha in programma la realizzazione di ulteriori edizioni, con cadenza annuale, per proporre di volta in volta differenti temi di cultura, storia, politica e attualità femministe.

Soggettiva

- Lesbiche Bologna

Rassegna culturale per approfondire e promuovere l’immaginario, la conoscenza e l’arte lesbica e delle lesbiche, con eventi di presentazione di film, spettacoli teatrali, dialoghi e incontri con personalità, donne e lesbiche, come artiste, filosofe, politiche.

Approfondisci

La rassegna culturale riprenderà nell’autunno 2018 per rilanciare la vocazione di Bologna all’innovazione culturale e sociale anche sui temi dell’arte lesbica.

Giovedì 15 e 29 novembre e giovedì 13 dicembre si svolgeranno gli incontri di “Pillole di Soggettiva – immaginari lesbici al cinema e a  teatro” con presentazioni, spettacoli e proiezioni. Gli incontri si svolgeranno al Cassero a partire dalle ore 18.00.

Supporto e sviluppo di attività sportiva

- Boga Sport
- Arcigay Il Cassero

Attività sportive e ricreative per promuovere una società incentrata sui valori dell’inclusione e dell’accoglienza attraverso: organizzazione di attività sportive; creazione di spazi di socializzazione; organizzazione di eventi.

Approfondisci

L’associazione ha promosso e partecipato a eventi nelle sue sezioni Volley, Tennis e Cycling, cercando di portare avanti i propri valori; ha inoltre organizzato il torneo annuale Bogatournment 2018,  una giornata di gioco e socializzazione ai Giardini Margherita, in concomitanza con la Giornata Internazionale contro l’Omofobia, Bifobia e Transfobia.

Un paese diverso

- Arcigay Il Cassero in collaborazione con MigraBO LGBTI

Il Cassero LGBT Center e MigraBO LGBTI, in collaborazione con l’associazione Africa e Mediterraneo e nell’ambito del progetto Welcoming Bologna, hanno realizzato nel 2018 "Un paese diverso", una mini rassegna di tre eventi per dar voce alle persone LGBT migranti e rifugiate in Italia.          

La rassegna ha scelto la proiezione di cortometraggi per raccontare storie di partenza, storie di arrivo, storie di difficoltà di permanenza.

Gli eventi hanno visto la partecipazione di registi, esperti, attivisti di associazioni in favore di persone migranti LGBT, in contesti di confronto e dibattito sui temi dell’immigrazione.

Various Voices 2022

- Komos

Bologna ospiterà Various Voices 2022, il Festival corale LGBT* più importante in Europa, il secondo al mondo, promosso da Legato, l’associazione dei cori LGBT* europei.

La candidatura è stata presentata a novembre 2017 da Komos con il sostegno della città di Bologna e la vittoria è stata ottenuta lo scorso mese di maggio durante l’edizione del Festival a Monaco.

Various Voices si svolge ogni quattro anni ed è ospitato da una città europea candidata da un coro membro di Legato. È un evento che coinvolge tutta la città attraverso concerti, eventi collaterali e workshop musicali.

Bologna sarà la prima città italiana ad ospitare la manifestazione di cori LGBT*, un’invasione di musica nel luogo nominato dall’Unesco Città Creativa della musica. Dal 15 al 19 giugno 2022 si svolgerà il Festival, 5 giorni in cui la Città di Bologna ospiterà i cori e la loro musica nel segno dei colori di Bologna, i colori del PRIDE.

Saranno coinvolti Teatri e strutture ricettive, Università di Bologna, Conservatorio “G.B. Martini” e altre istituzioni musicali. I cori potranno esibirsi nello spazio cittadino dei T-Days, durante i week end di pedonalizzazione delle strade principali del centro storico della città. Gli eventi saranno confezionati in modo da riprendere la vision “Pride: i colori di Bologna”.

Ogni percorso, a seconda della tematica, potrà essere associato ad un colore dell’arcobaleno nel quale riconoscere un carattere distintivo della città.

Various Voices però non è solo concerti, con Bologna Welcome verranno organizzati percorsi tematici per scoprire gli aspetti culturali, enogastronomici e ludici della città:

  • Bologna City of Food (percorsi Purple)
  • Bologna della Cultura (percorsi Red)
  • Bologna dell’Università (percorsi Indigo)
  • Bologna dell’Acqua (percorsi Deep blue)
  • Bologna del Verde (percorsi Evergreen)

Bologna conferma di essere una città accogliente e inclusiva, pioniera di molte iniziative culturali, promotrice di politiche per l’affermazione dei diritti delle persone e della comunità LGBT*.

Pari Opportunità, Tutela delle differenze e Contrasto alla violenza di genere.
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 051 2195644 - 5985