Società ed enti partecipati

Il Comune di Bologna detiene partecipazioni in 15 società di capitali.
La partecipazione nelle suddette società è stata autorizzata ai sensi e per gli effetti dell'art. 3, comma 27 della Finanziaria 2008 (l. n. 244/2007).

A seguito dell'adozione da parte del Sindaco del Piano di razionalizzazione previsto dal comma 512 dell'art. 1 della L. n. 190/2014 (pubblicato su questo sito nel maggio 2015) ha preso avvio la rivisitazione che il Consiglio Comunale è chiamato a fare delle partecipazioni comunali ai sensi del comma 611 dell'art. 1 della L. n. 190/2014.

Il Comune istituisce o partecipa ad altri enti/organismi che svolgono un'attività funzionale al conseguimento delle finalità istituzionali: Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona, ACER, Istituzioni e Fondazioni.

Il Sindaco nomina i rappresentanti del Comune presso le Società partecipate, Aziende, Istituzioni ecc, sulla base degli indirizzi deliberati dal Consiglio Comunale, ai sensi dell'art. 50, c. 8 del TUEL e dell'art. 49 dello Statuto Comunale.