XXXVI Anniversario della Strage di Ustica

24 Giugno 2016

Lunedì 27 giugno alle 11 il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha incontrato a Palazzo d'Accursio l'Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, per la cerimonia di commemorazione nel XXXVI anniversario della strage.

L'intervento della presidente dell'associazione Parenti delle Vittime della strage di Ustica, Daria Bonfietti.

L'intervento del Sindaco di Bologn aVirginio Merola.

Si apre così il programma di iniziative organizzato in occasione del XXXVI anniversario della strage che quest'anno presenta oltre agli appuntamenti dell'ormai consolidata rassegna Il Giardino della Memoria, che si svolge nell'ambito di bè bolognaestate 2016, anche un convegno all'Istituto Parri. Daria Bonfietti, Presidente dell'Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, illustra così il senso di questo programma di iniziative che con il linguaggio delle arti contemporanee e della riflessione scientifica si propone quale azione concreta di memoria attiva in un percorso che non vuole essere celebrazione retorica, ma ricerca di verità e giustizia. 

“Concludiamo il cammino verso la verità” questa è la richiesta pressante che ci accompagnerà in tutte le iniziative per questo XXXVI Anniversario della Strage di Ustica. Concludere il cammino verso la verità significa chiarire fino in fondo la dinamica dell’incidente, individuare con precisione gli aerei aggressori e definire le singole specifiche responsabilità.

È la conclusione a cui deve arrivare la Magistratura, nella consapevolezza delle difficoltà, della mancanza degli elementi definitivi che, dopo le distruzioni operate dai militari in Italia, ci possono venire soltanto dalla collaborazione internazionale. Ribadiamo dunque che questo deve essere il grande impegno del nostro Governo.

Diventa simbolicamente importante in questa prospettiva iniziare, nel XXXVI Anniversario, le nostre manifestazioni attorno al Museo per la Memoria di Ustica, richiamando con la forza del linguaggio teatrale e della musica contemporanea, la Sentenza del Giudice Priore nello spettacolo “De Facto”.

E poi affrontare i problemi di verità e storia nell’incontro con il Sottosegretario Claudio De Vincenti, durante il quale per la prima volta si confronteranno sulla “Direttiva Renzi” il Governo e gli Storici.

Presenteremo quindi nel Museo, una performance degli studenti dell’Istituto Comprensivo Zappa del Quartiere Navile, a conclusione di un importante percorso educativo, frutto di una Convenzione tra Ministero dell’Istruzione e Associazione.

Con lo spettacolo vincitore del Premio Scenario per Ustica, si avrà un altro tassello del percorso culturale che contraddistingue l’attività dell’Associazione.

Ospiteremo la Compagnia della Fortezza che porterà il suo messaggio con un forte coinvolgimento del pubblico, mentre saranno momenti di profonda riflessione sul presente gli spettacoli delle Compagnie Abbondanza-Bertoni e Castello-Cosentino.

Come sempre questo grande abbraccio di pubblico attorno al Museo si concluderà nella notte del X agosto con la magia della poesia, con Paolo Billi e i “suoi” ragazzi del Pratello.

Ancora una volta, questi diversi linguaggi dell’Arte vogliono essere il nostro strumento per ricordare e ribadire l’impegno per la verità."

Daria Bonfietti

Presidente Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica