www.eatalyworld.it online il sito web di informazioni su F.I.CO

1 Ottobre 2014

E’ online il portale internet di Eataly World Bologna con informazioni sul parco agroalimentare che sorgerà nell’area del Caab, e un modulo online che offre la possibilità alle aziende di candidarsi come fornitrici e partner della Fabbrica Italiana Contadina.

"Il sito web è il primo segno tangibile per cittadini e imprese che Fico non è solo un bel sogno, ma una realtà importante per lo sviluppo del territorio. Come istituzioni stiamo dando concretezza ad un impegno che ci siamo assunti oltre un anno fa - spiega l'assessore alla Promozione della città Matteo Lepore - L'apertura del portale è solo un primo piccolo passo verso il traguardo finale, ma dimostra quanta passione e serietà stiamo mettiamo su questo progetto".

Il sito web, nato dalla collaborazione con la Camera di Commercio di Bologna alimenterà una banca dati per la scelta dei fornitori, che attraverso un modulo online potranno accreditarsi in sei categorie: vendita prodotti agro-alimentari, ristorazione, costruzioni, edilizia e affini, servizi, informatica e altro. Il data base così costruito  attingerà direttamente anche alle informazioni del registro delle imprese, consentendo ad Eataly World accesso immediato a ulteriori elementi di valutazione utili come il capitale sociale, il numero di dipendenti e il bilancio depositato. 

Si stima che circa 80 aziende agroalimentari troveranno posto a Eataly World a Bologna, ed oltre 2.000 diventeranno fornitrici. Il portale, per ora solo in italiano, presenta anche un form per i cittadini attraverso il quale è possibile richiedere informazioni e avanzare proposte. 

Fico Eataly World è il primo progetto del Fondo Pai - Parchi Agroalimentari Italiani, il primo fondo interamente focalizzato sulla valorizzazione del Made in Italy. Ad agosto scorso si è conclusa la procedura di selezione delle imprese costruttrici e i tempi di realizzazione sono molto serrati: entro febbraio 2015 sarà completato il nuovo mercato comunale, mentre il progetto nel suo intero vedrà la luce in concomitanza della conclusione di Expo Milano.