TASI - scadenza 16 giugno

15 Giugno 2016
Foto uffici comunali piazza Liber Paradisus

Si avvicina la scadenza per la TASI (Tributo Servizi Indivisibili) il cui versamento dovrà essere effettuato in due rate: la prima (acconto) entro il 16 giugno e la seconda (saldo) entro il 16 dicembre 2016, oppure in un'unica soluzione entro il 16 giugno 2016.

Da quest'anno la TASI non deve essere versata per l'abitazione principale del contribuente e sulle relative pertinenze; sono inoltre escluse dall'applicazione del tributo le unità immobiliari che, ai fini IMU, sono equiparate all'abitazione principale.
Per il Comune di Bologna non deve inoltre essere effettuato il versamento TASI per tutti gli immobili e per le aree fabbricabili, che sono soggetti alla disciplina dell'IMU (ad esempio: fabbricati locati, ceduti in comodato o tenuti a disposizione).
Rimangono pertanto soggetti al tributo esclusivamente per i seguenti immobili:
- i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
- i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'articolo 9, comma 3-bis, del D.L. 30/12/1993, n. 557, convertito, con modificazioni, dalla legge 26/2/1994, n. 133.

Il versamento TASI deve essere effettuato utilizzando il modello F24. Non dovranno essere effettuati pagamenti se l'importo del tributo è uguale od inferiore a 12 euro.

E' possibile calcolare la TASI per l’anno 2016, collegandosi al sito internet: www.comune.bologna.it, alla sezione Servizi onlineTributiCalcolare l’IMU-TASI. Il servizio consente il calcolo libero oppure il calcolo personalizzato e la stampa dei modelli F24 di pagamento; l’utente, per accedere al calcolo personalizzato, deve utilizzare il codice fiscale e il pin riportato nell'avviso ricevuto.