T Days in Strada Maggiore, al via sabato 25 ottobre

23 Ottobre 2014

Sabato 25 ottobre partono i T-days in Strada Maggiore e la pedonalizzazione stabile di piazzetta Giorgio Morandi: nell'occasione, il Comune ha predisposto una campagna comunicativa tramite la diffusione di depliant con le informazioni utili (compresa una apposita mappa) per residenti, commercianti e frequentatori della zona.

Ecco tutte le principali novità:

Cosa

Altri 4.000 mq di centro storico aperto ai pedoni, per promuovere la mobilità pedonale e ciclistica, migliorare la vivibilità della strada, tutelare l'ambiente e monumenti e palazzi storici, aumentare l'appetibilità del tessuto commerciale, promuovere il turismo e iniziative culturali e creare un presidio sociale del territorio. 

Dove

La nuova pedonalizzazione, in vigore dal 25 ottobre 2014 nei weekend (dalle 9 del sabato alle 22 della domenica) e nei giorni festivi (dalle 9 alle 22), riguarda il tratto di strada dalle Due torri a piazza San Michele (esclusa) e quello da via Torleone a piazza di Porta Maggiore (escluse), a cui si aggiunge la pedonalizzazione permanente di piazzetta Morandi nella parte antistante l'ex Convento di Santa Cristina.

Perché

Una nuova fruibilità della strada, grazie all'assenza di traffico, rumore, smog, vibrazioni di veicoli pubblici e privati. Una sicurezza e una bellezza già sperimentate e apprezzate in occasione delle recenti progressive riaperture ai pedoni di vari tratti di strada. Una richiesta nata dal basso in questi mesi di cantiere da tanti abitanti, commercianti e frequentatori, accolta dal Comune.

Accessi e sosta

Rimangono disponibili il sistema delle vie laterali e i parcheggi in tutto il resto della strada e nelle ampie aree circostanti del Settore 2. E' prevista una fascia oraria di carico e scarico di cose e persone dalle 6 alle 9 per i titolari di contrassegni R2, DS, DSI e F. Nei giorni di pedonalizzazione, sarà comunque possibile raggiungere i passai carrai (nei tratti già riaperti al traffico veicolare a fine lavori), e i titolari di contrassegno "R2" potranno sostare gratis nelle strisce blu (escluse RR) anche delle zone C e D.

Trasporto pubblico

Nelle immediate vicinanze di Strada Maggiore pedonale sono disponibili: sotto le Due Torri, le navette ecologiche T1 e T2, a servizio del tratto iniziale; all'inizio di via Mazzini e sui viali, la navetta T1 e le circolari 32-33 il sabato e solo 33 la domenica, a cui si aggiungeranno le linee portanti 19, 25 e 27 nel corso del mese di novembre (nella data che sarà comunicata successivamente, appena pronte le nuove banchine bus di via Mazzini), a servizio del tratto finale. Nei giorni di T-Days, l'abbonamento mensile vale per tutta la famiglia (fino a 2 adulti e 5 ragazzi entro i 15 anni). Tutto l'anno, gli oltre 20.000 bambini delle scuole elementari viaggiano gratis, e la validità delle corse è aumentata da 60' a 75'. Ricorda di validare il tuo titolo a ogni salita sul bus: un piccolo gesto per contribuire a contrastare l'evasione tariffaria.

Commercio

I commercianti possono mettere tavolini e sedie sulla strada, entro il limite di 20 mq ciascuno e lasciando lo spazio per i mezzi di emergenza e autorizzati. Gli artisti di strada possono esibirsi, ma al massimo per un'ora di seguito, senza amplificazioni e non più di due in contemporanea. Per coniugare le nuove opportunità d'uso con quiete, decoro e sicurezza.

“Abbiamo deciso di accogliere le tante sollecitazioni arrivate in queste settimane da cittadini, commercianti e residenti: le progressive riaperture ai pedoni di vari tratti di Strada Maggiore già riqualificati, infatti, hanno consentito di provare e apprezzare una nuova e inedita fruibilità, sicurezza e bellezza della strada, grazie all’assenza di traffico, rumore, smog, vibrazioni di veicoli pubblici e privati. Questo ci ha spinto ad avviare una pedonalizzazione nei giorni di sabato, domenica e festivi, nei due tratti principali: quello iniziale, che è il naturale prolungamento della T già pedonale e permetterà finalmente di tutelare e valorizzare anche l'area sotto le Due torri, e quello finale, che con la presenza della Porta storica può ridiventare davvero l'ingresso accogliente al centro storico per chi arriva dalla parte est della città”, spiegano Andrea Colombo e Matteo Lepore, rispettivamente assessori alla Mobilità e alla Promozione della città.

“E' bello vedere come dal disagio del cantiere sia nata un'opportunità dal basso che l'amministrazione oggi fa propria, aprendo di fatto una fase nuova in cui la pedonalità è vissuta dalla stragrande parte della città come un vantaggio per tutti - aggiungono gli assessori - La sperimentazione della chiusura al traffico per il riposo dei basoli è stata largamente apprezzata dai cittadini, tanto che abbiamo ricevuto due petizioni firmate da circa 50 titolari di attività economiche (quasi tutte quelle dei tratti interessati) e da un numeroso gruppo di abitanti di Strada Maggiore e delle vie limitrofe. Analogamente, la nuova area pedonale di piazzetta Morandi risponde alla proposta arrivata dalla Social street di via Fondazza, che ha chiesto di trasformare uno spazio oggi invaso dal parcheggio selvaggio in un nuovo luogo di incontro e socialità di vicinato”.