Sosta sicura e ordinata delle biciclette. Le novità

6 Maggio 2014

L'evidente domanda di sosta ciclabile sul suolo pubblico, sempre più crescente visto il contestuale aumento del 34% dei ciclisti a Bologna negli ultimi anni, solo in parte è sopperibile incrementando la dotazione di rastrelliere su strada (che comunque aumenteranno di 500 stalli entro il 2014 e di ulteriori 1.000 nei prossimi due anni).

Per questo motivo, l'Amministrazione comunale ha ritenuto di implementare una serie di azioni volte ad agevolare ed incrementare la sosta bici di tipo “sistematico” (residenza, luogo di lavoro, etc.) in aree di proprietà privata, in modo da poter invece dedicare maggiormente le rastrelliere su strada pubblica alla sosta “a rotazione”.

Le azioni messe in campo a tale scopo sono riassumibili come segue.

Modifica al Regolamento di Igiene
Sulla scorta delle positive sperimentazioni promosse negli scorsi anni dai Comuni di Milano e Torino, nell'ambito del più generale processo di revisione il “Regolamento di Igiene per la tutela della salute e dell'ambiente” è stato integrato con l'aggiunta della seguente disposizione, che mira a garantire, in modo prevalente anche rispetto ad eventuali altre disposizioni di segno contrario, la possibilità di parcheggiare la bici nei cortili di tutti gli edifici, in particolare quelli esistenti, anche in mancanza di apposite infrastrutture (rastrelliere).

Art. 344-bis - Disciplina dell'utilizzo veicolare dei cortili
1. L'utilizzo dei cortili degli edifici (esistenti o di nuova edificazione) deve avvenire con modalità tali da minimizzare le emissioni dei veicoli motorizzati e in particolare la loro concentrazione nell'aria, nonché incentivare la sosta dei veicoli a minore impatto ambientale.
2. Durante la sosta i veicoli devono avere il motore spento.
3. E' fatto divieto di tenere il motore acceso allo scopo di mantenere in funzione l'impianto di condizionamento d'aria nei veicoli.
4. In tutti i cortili (esistenti o di nuova edificazione) deve essere consentita la sosta delle biciclette di chi abita o lavora nei numeri civici collegati al cortile.
5. Non si applica ogni contraria deliberazione assembleare ovvero disposizione contenuta nei regolamenti condominiali.

Modifiche al Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE)

Nell'ambito del più generale processo di revisione e aggiornamento di tale strumento, è altresì in corso di approvazione una modifica al RUE che, per tutti gli interventi edilizi di nuova costruzione, ristrutturazione globale nonché interventi a qualunque titolo sulle parti comuni condominiali, comporterà, tra gli altri, l'obbligo per il progettista di prevedere, negli spazi aperti annessi all'edificio, una dotazione di posti bici, organizzati mediante l'installazione di apposita rastrelliera con tettoia, pari alla maggiore tra le due misure seguenti: almeno 1 posto bici per ogni unità abitativa, oppure un posto bici ogni 100 mq di superficie utile.

Dotazioni per la mobilità sostenibile [E 8.5] 
1. Nel trattamento degli spazi aperti annessi all'edificio, in relazione a interventi di nuova costruzione, ristrutturazione edilizia globale ed interventi nelle parti condominiali, per tutti gli usi: 
1.1. Perseguire l'aumento della dotazione di postazioni attrezzate per il parcheggio delle biciclette (rastrelliere e tettoie); gli stalli per la localizzazione di biciclette devono essere previsti nella misura maggiore tra almeno posto bici per ogni unità immobiliare e un posto bici ogni 100 mq di Su per le abitazioni e un posto bici ogni 300 mq di Su per le tutte le altre destinazioni. Dotazioni inferiori sono ammissibili solo in caso di comprovata impossibilità di realizzazione. La rastrelliera deve essere fissata saldamente al suolo e deve consentire di assicurare agevolmente il telaio della bicicletta (non solo la ruota) ad un elemento fisso, mediante l’uso di un normale dispositivo antifurto. 
1.2. Gli spazi devono essere organizzati in modo da consentire il parcheggio di biciclette degli abitanti, dei lavoratori e delle persone che accedono alle altri attività presenti nell'edificio. 
1.3. Il parcheggio delle biciclette degli utilizzatori dell’edificio deve sempre essere consentito negli spazi pertinenziali dello stesso, ove esistenti. 

Fornitura gratuita di rastrelliere ai condomìni

E' attualmente in corso di aggiudicazione, a seguito di una apposita procedura di affidamento, un nuovo servizio gratuito di fornitura e consegna a domicilio di rastrelliere per i Condomìni, al fine di favorire una sosta decorosa e sicura delle bici all'interno dei cortili condominiali esistenti, in cui il parcheggio sarà sempre consentito alla luce della nuova disposizione del Regolamento d'igiene sopra riportata.
Si tratta di un'attività che vedrà la luce nelle prossime settimane, mirata a fornire, senza spese, una rastrelliera da 4 posti bicicletta ai Condomìni con sede nel Comune di Bologna che ne faranno richiesta. Ai Condomìni sarà anche data la possibilità di acquistare rastrelliere aggiuntive oltre alla prima gratuita, usufruendo di un listino ad hoc con prezzi competitivi grazie alla gara promossa dal Comune.
Le modalità di presentazione delle domande da parte dei Condomìni interessati verranno ampiamente divulgate non appena l'iniziativa prenderà operativamente il via a conclusione delle procedure amministrative di aggiudicazione.