Smart City Exhibition, dal 16 al 18 ottobre in Fiera, città intelligenti al lavoro

16 Ottobre 2013

Innovare le città per rilanciare il Paese: questo lo slogan della Smart City Exhibition 2013 che torna a Bologna dal 16 al 18 ottobre, in contemporanea con il SAIE, il 49° Salone dell'Innovazione Edilizia. L'ambizione è che queste due manifestazioni possano diventare insieme una vera e propria piattaforma nazionale per parlare di città: ed è questa la sfida che Bologna ha scelto di accettare. 

Un’occasione importante per la condivisione, la formazione e il networking tra i migliori progetti, anche grazie all’ampia prospettiva internazionale che riporterà Bologna ad essere per tre giorni la capitale europea delle città intelligenti. Da Boston a Saragozza, da Londra a Copenaghen, passando per il Sud America: un viaggio tra le migliori esperienze internazionali di innovazione urbana e un’occasione unica per scoprire dove stanno andando le nostre città. 

Anche quest’anno lo stand Bologna Smart City sarà un vero e proprio spazio di lavoro, una sorta di coworking temporaneo della città, un luogo di condivisione di idee e progetti che vedrà assessori e docenti universitari dialogare con rappresentanti della società civile e imprenditori. Il programma si articola su tre filoni principali: "Ecologia, mobSmarties verdi: ecologia, mobilità, sostenibilità", "Nuovi modelli di gestione e innovazione sociale", "Nuove intelligenze e piattaforme tecnologiche"

"I tanti progetti di innovazione tecnologica che stanno prendendo corpo sotto le Due Torri proprio in questi mesi e che saranno presentati a Smart City - afferma l'assessore al Marketing territoriale Matteo Lepore - sono una prova che la città non è ferma. E' per questo che dobbiamo invertire la rotta rispetto ad una narrazione pessimistica di Bologna, non si può raccontare alle nuove generazioni che il Paese è finito e che la città è ferma". 

 

Bologna Smart City