Scomparsa William Michelini

8 Luglio 2014

Bologna in lutto per la scomparsa di William Michelini, presidente dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia della provincia di Bologna e presidente del Coordinamento regionale Emilia-Romagna.

In Sala Tassinari a Palazzo d'Accursio è stata allestita la camera ardente per l'ultimo saluto al capitano partigiano.

Il Sindaco Virginio Merola, il partigiano Renato Romagnoli "Italiano" e il presidente nazionale dell'ANPI Carlo Smuraglia, hanno tenuto l'orazione funebre nel Cortile d'Onore di Palazzo d'Accursio.

E' inoltre proclamato il lutto cittadino, in coincidenza con il funerale che avverrà in forma privata.

Di seguito il messaggio di cordoglio del Sindaco Virginio Merola. 

"A nome mio e della città di Bologna esprimo profondo cordoglio e sincera vicinanza alla famiglia Michelini per la scomparsa di William. La città perde uno dei più grandi protagonisti della Resistenza del nostro territorio, esempio di integrità morale e solidarietà per tutti noi. Capitano partigiano insignito della medaglia d'argento al valor militare, Michelini ha speso la propria vita per difendere la libertà e la democrazia, valori alla base della nuova Italia costruita dopo la fine della dittatura nazifascista. L'amore verso il proprio Paese e il proprio territorio ha spinto Michelini a continuare la propria azione di “liberazione” anche dopo la fine della guerra. Come presidente dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia della provincia di Bologna si è impegnato quotidianamente, con coraggio e dedizione, per tramandare alle giovani generazioni la memoria di quanto accaduto durante la seconda guerra mondiale, perché simili tragedie non si ripetano mai più. Di questo gliene saremo sempre grati. Il giorno delle esequie proclamerò il lutto cittadino".

Intervista a William "Lino" Michelini