Riqualificazione energetica e manutenzione degli edifici comunali

20 Aprile 2015
Tassa Rifiuti

Aggiudicata in via provvisoria al gruppo guidato dal Consorzio Cooperative Costruzioni (CCC), in cordata con le imprese Melegari, Montanari e Sapaba la gara d'appalto per la gestione e la riqualificazione energetica, tecnologica ed eco-ambientale degli edifici comunali, scuole comprese.

Un bando da 157 milioni di euro, della durata di nove anni, che farà risparmiare al Comune 280.000 euro all'anno sulla bolletta della luce. L'aggiudicatario si impegna inoltre a investire oltre 12 milioni di euro entro i prossimi due anni (il bando prevedeva almeno 11 milioni di euro di investimenti). 

La cordata guidata dal CCC ha garantito un risparmio del 7% sui consumi elettrici: oltre al 5% previsto dal Comune come base d'asta, l'aggiudicatario ha infatti proposto un ulteriore 4% di risparmio i cui proventi saranno divisi a metà tra Amministrazione e gestore, come indicato nel capitolato.

Alla gara hanno partecipato tre aziende: oltre a Ccc in cordata, Cofely Italia e Olicar. Il Ccc ha indicato come esecutori Manutencoop e il consorzio Cipea e Cariiee-Coeda-Unifica, il quale a sua volta ha indicato come esecutori altri cinque soggetti tra cui Coop Costruzioni e Cpl Concordia. 

"L'Ati è obbligata a non sciogliersi fino alla fine del contratto, gli esecutori invece si possono sostituire. In ogni caso, i nostri referenti sono i mandatari" precisa l'assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Malagoli, sulla presenza tra gli esecutori di Cpl Concordia, mentre il sindaco Virginio Merola sottolinea che "grazie a questo bando avremo una gestione più efficiente dei nostri impianti tecnologici e ulteriori investimenti sulla città. Fa ben sperare". 

Ad oggi l'appalto è ancora in fase di assegnazione provvisoria e sono in corso le verifiche tecniche delle offerte.